al nido Montessori di Carbonara la sperimentazione del metodo svedese
al nido Montessori di Carbonara la sperimentazione del metodo svedese
Scuola e Lavoro

A Bari parte l'esperimento del "metodo svedese", il nido Montessori è l'apripista

Una pratica di inserimento che vede la presenza dei genitori nei primi giorni di frequenza

In queste settimane, nell'asilo nido Montessori di Carbonara, è in corso una sperimentazione del cosiddetto "metodo svedese", una pratica di inserimento dei piccoli, importata dai Paesi nordeuropei, che prevede la presenza continua del genitore che accompagna e affianca il proprio bambino alla scoperta del nuovo mondo "nido".

In concreto l'inserimento si svolge in tre giorni nel corso dei quali bambino e genitore trascorrono l'intera giornata al nido esplorando insieme l'ambiente, confrontandosi con le educatrici e gli altri bambini, condividendo il momento del pasto, del gioco e delle attività e vivendo così la routine quotidiana. Durante i tre giorni le educatrici hanno modo di osservare le abitudini del bambino, di affiancare il genitore ed entrare in relazione in modo graduale, diventando progressivamente una figura di riferimento. Il quarto giorno, invece, il genitore accompagna il bambino al nido per poi lasciarlo alle cure delle educatrici, restando naturalmente disponibile per ogni evenienza.

Si tratta di una modalità di inserimento che rispetta i tempi dei bambini e tiene conto delle esigenze delle famiglie.

Per gestire al meglio questa sperimentazione, la coordinatrice e le due educatrici del nido Montessori hanno seguito un corso online predisposto dalla piattaforma "Percorsi educativi 0-6" tenuto dalle due pedagogiste che per prime hanno portato il metodo in Italia e che lo attuano dal 2016 nel loro asilo privato di Cesena.

«Si è concluso ieri l'ultimo giorno di sperimentazione dell'inserimento partecipato ed erano tutti felicissimi - commenta l'assessora al ramo Paola Romano: i bambini, che hanno fatto un passaggio graduale dal genitore all'educatore, gli educatori e i genitori, che hanno stretto un legame di fiducia nel tempo condiviso al nido. Valuteremo nel tempo l'impatto di questa esperienza e, se tutti saranno soddisfatti, come mi auguro, proveremo ad estenderla a tutti i nidi della città».
  • Asilo nido
  • Paola Romano
Altri contenuti a tema
Bando Anci per la valorizzazione e l'impiego dei giovani, il Comune di Bari cerca proposte progettuali Bando Anci per la valorizzazione e l'impiego dei giovani, il Comune di Bari cerca proposte progettuali Online sul sito istituzionale l’avviso pubblico esplorativo per la manifestazione di interesse. Dotazione fino a 200mila euro
Attività socio-culturali nelle scuole di Bari, finanziati 57 progetti Attività socio-culturali nelle scuole di Bari, finanziati 57 progetti In arrivo dal Comune fondi per oltre 270mila euro
Borse di studio del Comune di Bari per studenti e laureati, pubblicato l'elenco vincitori Borse di studio del Comune di Bari per studenti e laureati, pubblicato l'elenco vincitori Romano: «Nei prossimi giorni saranno effettuati i mandati di pagamento»
Accademia del cinema ragazzi, dal Comune di Bari arriva contributo di 30mila euro Accademia del cinema ragazzi, dal Comune di Bari arriva contributo di 30mila euro Servirà per la realizzazione delle attività didattico-formative nel biennio 2022/23
Pnrr, a Bari arrivano un micronido e una fattoria sociale nelle ville confiscate alla mafia Pnrr, a Bari arrivano un micronido e una fattoria sociale nelle ville confiscate alla mafia Si tratta di due immobili, a San Giorgio e a Ceglie del campo, sottratti ai boss Parisi e Di Cosola
"No al bullismo", ecco il progetto dedicato alle scuole primarie di Bari "No al bullismo", ecco il progetto dedicato alle scuole primarie di Bari Un'iniziativa della commissione consiliare Cultura e dell'assessorato alle Politiche educative
"Crescere in comune", 21 progetti finanziati per la promozione delle materie Stem "Crescere in comune", 21 progetti finanziati per la promozione delle materie Stem L'avviso ha ricevuto risorse da 291.545,56 euro dal ministero per le Pari opportunità
Nidi comunali di Bari, ok all'ampliamento posti pomeridiani per i minori in lista d’attesa Nidi comunali di Bari, ok all'ampliamento posti pomeridiani per i minori in lista d’attesa In questo modo potranno usufruire del servizio altri 110 bambini
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.