vincenzo vivarini
vincenzo vivarini
Calcio

Verso Bari-Rieti, Vivarini: «Non esistono partite facili. Maita? Sarà mezzala»

Il mister: «Costa sta bene, gli darò spazio per vedere a che punto è. Il nuovo arrivo subito convocato»

Il Bari è pronto a tornare a calcare il campo del San Nicola, dopo un mese di assenza. Domani, alle 15, i biancorossi affronteranno il Rieti ultimo della classe sul terreno amico. Ma la vigilia della sfida di campionato fa rima col mercato: di oggi l'ufficialità dell'ingaggio del centrocampista Mattia Maita dal Catanzaro, primo acquisto della sessione di gennaio. «Ho parlato con Maita, un ragazzo che è venuto qui per darci una mano - dice mister Vincenzo Vivarini nel pre-gara. Sono molto contento, ha sostanza e motivazioni, ottime qualità. È tutto sa scoprire; l'ho convocato e c'è possibilità che sia della partita. Lui ha grande corsa, struttura fisica e buona qualità. Ha fatto tanti anni di C ma ha anche qualcosa in più. Per la sua dinamicità lo utilizzerò da mezzala. L'infortunio di Hamlili ha affrettato tutto, la perdita è importante perché stava facendo bene ed era una pedina fondamentale per noi. Le caratteristiche dei calciatori cambiano schemi e giocate. Abbiamo a disposizione calciatori che possono ricoprire tutti i ruoli del centrocampo, con caratteristiche diverse. Devo valutare chi sta meglio per dare più continuità possibile».

Di fronte ci sarà una "piccola" come il Rieti. Occhio, quindi, a non sottovalutare l'impegno: «Non saranno partite scontate, gli avversari avranno motivazioni qui a Bari - il monito di Vivarini. Dobbiamo pensare partita per partita, perché da qui alla fine abbiamo solo un risultato. Ora c'è il Rieti e pensiamo a quello. Abbiamo la consapevolezza di poter fare risultato pieno, ma occhio alla "trappola". Dobbiamo tornare a essere una squadra solida, è la partita giusta per tirare fuori le nostre qualità. Non ci sono partite facili nel calcio. Il nostro obiettivo è affrontare il Rieti con il piglio giusto. Dobbiamo pensare esclusivamente a vincere tutte le partite perché abbiamo la possibilità di farlo. La squadra sa che dietro c'è una società ambiziosa; quello che possiamo fare è essere squadra. Non c'è nulla da commentare in merito al fatto che il Rieti non giocò con la Reggina».

In vista potrebbe esserci qualche cambio nell'undici iniziale, con Costa che scalda i motori per prendersi la fascia sinistra nel 4-3-1-2 di partenza: «Costa sta crescendo tanto, si sta applicando tanto e anche a Viterbo ha dimostrato tanto. Bisognerà dargli spazio per vedere a che punto è», confida il tecnico.

Negli occhi e nella memoria di Vivarini e del suo Bari c'è ancora la brutta prova in casa della Viterbese, conclusasi con un pareggio per 1-1 acchiappato al 95' con il goal di D'Ursi: «Abbiamo parlato molto della partita di Viterbo, che abbiamo affrontato con foga ma senza la qualità e l'armonia che avevamo messo in evidenza prima della sosta. Il nostro obiettivo è riacquisire equilibri e razionalità; abbiamo fatto tesoro di quella partita. Prima della Reggina ci sono due partite, e bisogna essere squadra e crescere per andarcela a giocare bene nello scontro diretto», conclude il mister.
  • ssc bari
  • Vincenzo Vivarini
Altri contenuti a tema
Gioco veloce e attacco sugli scudi, prende forma il nuovo Bari di Auteri Gioco veloce e attacco sugli scudi, prende forma il nuovo Bari di Auteri Con il Trastevere un buon test per verificare schemi, trame e condizione atletica. Ora si fa sul serio
Bari-Trastevere 4-0, Auteri: «Più cose buone che errori. Le vittorie vanno meritate» Bari-Trastevere 4-0, Auteri: «Più cose buone che errori. Le vittorie vanno meritate» Il tecnico nel post gara: «Non bisogna pensare di cavarsela con il tiro della domenica. Simeri? Calciatore adatto al mio gioco»
Esordio stagionale sul velluto per il Bari. Attaccanti tutti a segno: 4-0 al Trastevere in coppa Italia Esordio stagionale sul velluto per il Bari. Attaccanti tutti a segno: 4-0 al Trastevere in coppa Italia A decidere la prima sfida dei biancorossi di Auteri sono le reti di D'Ursi, Marras, Antenucci e Candellone. Si rivede in campo Simeri
SSC Bari, Schiavone va alla Salernitana SSC Bari, Schiavone va alla Salernitana Cessione in prestito con obbligo di riscatto
Bari-Trastevere, curiosità e probabili formazioni. Tecnico dei romani il sindaco del sisma di Amatrice Bari-Trastevere, curiosità e probabili formazioni. Tecnico dei romani il sindaco del sisma di Amatrice Auteri per il suo primo impegno ufficiale è orientato verso il 3-4-3. In campo Marras, Celiento e Andreoni, ballottaggio fra Corsinelli e D'Orazio
Verso Bari-Trastevere, Auteri: «Obiettivo giocare bene e passare il turno» Verso Bari-Trastevere, Auteri: «Obiettivo giocare bene e passare il turno» Il mister: «Marras, Candellone e D'Orazio sono in ritardo. Mercato? Abbiamo rafforzato l'attacco e "sacrificato" qualcosa a centrocampo»
Verso Bari-Trastevere, Auteri ne porta ventuno. Out Di Cesare Verso Bari-Trastevere, Auteri ne porta ventuno. Out Di Cesare In rosa tutti i nuovi tranne lo squalificato De Risio. Per il capitano un fastidio muscolare
SSC Bari, ecco i numeri di maglia. La 10 va a Marras SSC Bari, ecco i numeri di maglia. La 10 va a Marras Sabbione lascia la 13 a Ciofani e prende la 17. Per Candellone c'è la 18, D'Ursi sceglie la 11, Celiento la 21
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.