Striscione tifosi Bari
Striscione tifosi Bari
Calcio

Querelle Bari, gli ultras della Nord: «Inizia linea dura»

Il tifo organizzato traccia la linea sino a fine stagione

«Le parole di Aurelio De Laurentiis non hanno fatto altro che confermare che la linea intrapresa dalla Curva Nord in questi mesi fosse quella giusta: una società allo sbando, incapace di programmare una stagione vincente dopo essere arrivata a 100 secondi dalla serie A. Una società che ha preferito smantellare la squadra quando sarebbe stato sufficiente puntellarla. Una società che non ha mai chiarito quelle scelte e non ci ha mai messo la faccia, facendo perdere la dignità anche al DS davanti ai microfoni».

Così i gruppi organizzati della Curva Nord nella giornata della querelle che ha visto come protagonista la famiglia De Laurentiis e la FilmAuro, gruppo proprietario del Bari. Prima la parole di Aurelio De Laurentiis, poi la richiesta di scuse del sindaco Antonio Decaro, poi ancora Luigi che ribalta quanto detto dal padre e infine lo stesso ADL che ha detto di essere stato frainteso. Bari è Bari, Napoli è Napoli.

Lo sanno bene i ragazzi e le ragazze che si fanno chilometri ogni due settimane per difendere quei colori, spesso sacrificando sonno, affetti, danaro.

«In tanti anni ne abbiamo viste tante - prosegue il comunicato della Nord -, ma non ci eravamo mai trovati davanti ad una situazione del genere, dove un padre (Aurelio) umilia pubblicamente suo figlio (Luigi) facendolo apparire come lo scemo di turno che ha in mano un giocattolino di secondo rango: la "seconda squadra del Napoli".
Noi non abbiamo mai vinto scudetti, non abbiamo mai viaggiato in Europa e non pretendiamo fare paragoni con Napoli e col Napoli. Ma abbiamo una storia, un'identità, un bacino di utenza tra i più grandi in Italia - rimarcano orgogliosi -. E pertanto, non potremo mai essere la "seconda squadra" di nessuno. Per questi motivi, invitiamo la famiglia De Laurentiis a passare la mano e a sparire al più presto dalla nostra città. Annunciamo, quindi, l'inizio di una linea dura che ci vedrà comunque presenti - a dimostrazione di quanto attaccamento e partecipazione siano tratti distintivi della nostra tifoseria - ma ancora più intransigenti nell'esprimere all'unisono la richiesta di una nuova proprietà che tratti Bari con rispetto», è la loro conclusione.
  • Curva Nord Bari
Altri contenuti a tema
Catanzaro-Bari, nonostante tutto in 750 al "Ceravolo" Catanzaro-Bari, nonostante tutto in 750 al "Ceravolo" Tutti esauriti da giorni i biglietti riservati ai tifosi biancorossi
Palermo-Bari, solo 400 biglietti per i tifosi ospiti Palermo-Bari, solo 400 biglietti per i tifosi ospiti Le modalità di acquisto nel comunicato della società rosanero
116 anni del Bari: lo stadio San Nicola si tinge di biancorosso - VIDEO 116 anni del Bari: lo stadio San Nicola si tinge di biancorosso - VIDEO Un post sulla pagina Facebook della società immortala la grande bellezza dell'opera di Renzo Piano vestita a festa
La Befana solidale degli ultras della Curva Nord Bari La Befana solidale degli ultras della Curva Nord Bari I gruppi organizzati hanno fatto visita ad ospedali e comunità
Samp e Bari, rinnovato un gemellaggio che unisce due grandi piazze del calcio Samp e Bari, rinnovato un gemellaggio che unisce due grandi piazze del calcio A Santo Stefano i colori blucerchiati e biancorossi si sono mescolati in una grande festa
Petardi dalla Nord, 2mila euro di multa al Bari Petardi dalla Nord, 2mila euro di multa al Bari La decisione del giudice sportivo
Fumogeni in curva durante le partite del Bari al San Nicola, scatta il Daspo per nove tifosi Fumogeni in curva durante le partite del Bari al San Nicola, scatta il Daspo per nove tifosi I fatti si riferiscono alle sfide che i biancorossi hanno giocato contro Palermo e Cittadella, il 18 e 30 agosto
Scenografia per Bari-Cagliari: il comunicato dei gruppi della Curva Nord Scenografia per Bari-Cagliari: il comunicato dei gruppi della Curva Nord Le istruzioni per far riuscire lo spettacolo preparato dagli ultras
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.