protesta sindacati hotel palace
protesta sindacati hotel palace
Scuola e Lavoro

Vertenza Hotel Palace, i sindacati protestano: «Decaro convochi tavolo con le parti»

Stamattina il sit-in davanti a Palazzo di città: «Evitare ripresa dell’albergo senza questi lavoratori»

Una vertenza sindacale lunga un anno, e che ancora non trova una composizione. È la crisi dell'ex albergo Palace di Bari, struttura a quattro stelle da 195 camere che nel gennaio 2022 ha cessato l'attività ricettiva e ha privato i 42 lavoratori della loro occupazione. Stamattina i sindacai confederali, insieme agli ex dipendenti, si sono radunati ai piedi del Palazzo di città per chiedere un incontro al sindaco Decaro. Al primo cittadino, infatti, i sindacati propongono di fare da mediatore per la risoluzione di una vertenza che va in aperta contraddizione con lo sviluppo turistico di Bari.

«Continuiamo a credere che ci sia una soluzione alla vertenza - dice Antonio Miccoli, segretario Filcams Cgil Bari. Riteniamo assurda la decisione del proprietario dell'immobile di non investire e non comunicare ai lavoratori quali sono le scelte da mettere in campo. A Bari c'è un problema di occupazione delle camere, che potrebbe essere risolto con la riattivazione di quell'immobile. Però tutto tace: i lavoratori sono allo stremo, percepiscono solo la Naspi e molti hanno intorno ai 60 anni. Al sindaco chiediamo di intervenire per convocare un tavolo con le parti coinvolte. C'erano degli investitori presentatisi ufficialmente alla task force regionale, ma noi temiamo che ci sia solo un interessamento all'immobile che faccia perdere un pezzo di storia e dei posti di lavoro altamente professionalizzati nel turismo».

Marco Dell'Anna, segretario Uiltucs Puglia, dice: «La vertenza non va dimenticata, 42 lavoratori dal 31 dicembre sono licenziati e senza prospettive. La vertenza è nata non da una crisi economica ma da un contenzioso scellerato tra la proprietà dell'immobile e la società che gestiva l'albergo. La società proprietaria ha disertato tutte le occasioni di incontro istituzionale, per condividere un percorso in cui noi ci siamo spesi per intercettare manifestazioni di interesse. Non ci sono mai stati dettagli sulle interlocuzioni, né ci è mai stato detto se il personale ne fosse al centro. La licenza, ne frattempo, è spirata, non è partita più alcuna attività alberghiera nella struttura: vorremmo evitare una ripresa dell'albergo senza questi lavoratori. Al sindaco Decaro chiediamo di fare uno sforzo, che leghi questi lavoratori all'impegno di una futura richiesta di concessione».

Michelangelo Ferrigni, segretario Fisascat Cisl Bari, fa eco: «I lavoratori sono da un anno fuori dal plesso alberghiero, hanno terminato tutti gli ammortizzatori sociali. Dal 1 gennaio sono fuori dal mercato del lavoro, percepiscono soltanto la Naspi. La manifestazione di oggi mira a chiedere un confronto con Decaro: vogliamo capire che fine fa la licenza alberghiera depositata da Palace eventi e se l'immobile, di proprietà Saiga, continuerà a essere un albergo. In secondo luogo, al sindaco chiediamo un'ulteriore speranza per i lavoratori, creando un patto sociale con associazioni come Federalberghi per avere la possibilità di collocare i lavoratori in strutture alberghiere di Bari e provincia. Il 2022 ha dato riscontri positivi per il turismo, ci sarebbero le possibilità per questi lavoratori».
  • Sindacati
  • Cgil
  • cisl
  • uil
Altri contenuti a tema
A tutela della sanità pubblica, il 31 marzo la manifestazione della Cgil a Bari A tutela della sanità pubblica, il 31 marzo la manifestazione della Cgil a Bari Il sindacato denuncia: «Disponibili 30 milioni per attenuare le liste d'attesa, ma nulla si muove»
Aggressione all'ospedale pediatrico di Bari, la Fp Cgil: «Da eroi a vittime sacrificali» Aggressione all'ospedale pediatrico di Bari, la Fp Cgil: «Da eroi a vittime sacrificali» Le proposte del sindacato contro il fenomeno della violenza sugli operatori sanitari
Appalti Aqp, i sindacati: «Incontro positivo, subito protocollo a tutela dei lavoratori edili» Appalti Aqp, i sindacati: «Incontro positivo, subito protocollo a tutela dei lavoratori edili» Le sigle confederali: «La direzione generale ha promesso di vigilare su applicazione dei contratti nazionali»
Hotel Palace, nessuna offerta. Ipotesi ricollocamento per i 31 dipendenti rimasti Hotel Palace, nessuna offerta. Ipotesi ricollocamento per i 31 dipendenti rimasti Ieri pomeriggio si è tenuto l'incontro in task force regionale, Saiga ha di nuovo disertato inviando una mail
Concorso scuole d'infanzia del Comune di Bari, la Cisl attacca: «Questa fretta non convince» Concorso scuole d'infanzia del Comune di Bari, la Cisl attacca: «Questa fretta non convince» Il segretario Capodiferro: «Per i i bandi successivi al 1 aprile è previsto l’inquadramenti in categoria D. Si revochi in autotutela»
Furti e aggressioni al Policlinico di Bari, la Cisl denuncia: «Grave stato di insicurezza» Furti e aggressioni al Policlinico di Bari, la Cisl denuncia: «Grave stato di insicurezza» «Alcuni ambienti, tipo spogliatoi, ambulatori, o padiglioni si trasformerebbero in una sorta di terra di nessuno»
La Cgil in piazza a Bari contro l'autonomia differenziata: «Con noi chi vive il disagio di servizi insufficienti» La Cgil in piazza a Bari contro l'autonomia differenziata: «Con noi chi vive il disagio di servizi insufficienti» Oggi la manifestazione regionale. Gesmundo: «Lavoratori e pensionati colpiti da inflazione che sta impoverendo le famiglie»
Autonomia differenziata, la Cgil dice no. Il 18 febbraio manifestazione a Bari Autonomia differenziata, la Cgil dice no. Il 18 febbraio manifestazione a Bari Ieri l'assemblea regionale. Gesmundo: «C'è preoccupazione». Emilian: «Inaccettabile divario Nord-Sud»
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.