#USCRINESIPUO
#USCRINESIPUO
Servizi sociali

#USCIRNESIPUO, campagna di sensibilizzazione per affrontare l'emergenza Coronavirus

Iniziativa promossa da Carlo Crescente, primo contagiato dal Covid19 nella Bat, e l’agenzia “Il Riscatto delle Cicale”

Anche il Coronavirus può avere una sua virulenza positiva nel segno della solidarietà. È quanto accaduto a chi ha conosciuto direttamente sulla propria pelle il dramma di questa malattia e delle sue conseguenze. Carlo Crescente, primo contagiato del Covid 19 nella provincia di Barletta – Andria - Trani. Un uomo di 47 anni, giovane marito di Annamaria e padre di due figli piccoli, Carmela Carola ed Emmanuele Giorgio. Dopo una settimana di isolamento volontario a casa, per una febbre continua, sotto controllo del medico di famiglia, il 2 marzo Crescente veniva ricoverato all'Ospedale di Bisceglie dove risultava positivo al Covid19. In questi giorni di rigido isolamento, e non appena uscito dall'emergenza della malattia, con la "complicità" a distanza di suo fratello Domenico, ha pensato di lanciare una raccolta fondi per l'ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie, in Puglia, nel quale è tutt'ora ricoverato.

Per lui – dichiara Crescente – è stato quasi naturale pensare a questa iniziativa volta a supportare il lavoro dei dottori, degli infermieri, degli OSS e di tutta l'equipe dell'ospedale che si spendono quotidianamente, con amore e senza riserve, in questa professione che per loro è una sorta di vocazione. Per lui saranno sempre gli "angeli senza volto", perché arrivavano "bardati" con dispositivi di protezione individuale

"USCIRNESIPUO" è lo slogan della campagna di sensibilizzazione che lo studio di comunicazione "Il Riscatto delle Cicale" di Monopoli (Ba) ha subito raccolto, condividendone valori e finalità esclusivamente solidaristiche. Tutto questo – chiariscono i promotori -vuol essere un "Manifesto di Amore" che parte proprio dalla Puglia. Una regione che – lo ha già dimostrato - nei momenti di grandissima difficoltà' è capace di fare emergere il meglio di sé stessa. Lo slogan "USCIRNESIPUO" fa riferimento imminentemente all'aspetto legato all'emergenza patologica e sanitaria, ma in realtà in esso è rivelata quella energia intrinseca e psicologica del singolo, che è la carica fondamentale per uscire in modo collettivo da questa emergenza. E che oggi accomuna l'intero pianeta. Una sorta di annuncio che vuole portare ad un "nuovo Rinascimento umano".

Un "pensiero gentile", ma forte che parli direttamente al cuore di tutti e senza preclusioni territoriali. Un supporto a tutti gli italiani in difficoltà. Un modo per continuare a dire grazie ai veri Eroi di questa battaglia difficile ancora in corso che li vede in trincea. Perché solo insieme "USCIRNE SI PUO'!". Le donazioni vengono raccolte attraverso GoFundMe, piattaforma di crowdfunding americana, trasparente e praticissima, per l'acquisto di mascherine, di dispositivi di protezione individuali, di ventilatori polmonari. Ecco il link di riferimento della campagna di solidarietà: www.gofundme.com/f/uscirnesipuo.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, a Noicattaro scatta l'obbligo di indossare le mascherina Coronavirus, a Noicattaro scatta l'obbligo di indossare le mascherina Il sindaco Raimondo Innamorato ha firmato un'apposita ordinanza che sarà valida al momento fino al 13 aprile
Coronavirus, ad Acquaviva si esce per la spesa in ordine alfabetico Coronavirus, ad Acquaviva si esce per la spesa in ordine alfabetico Il sindaco Davide Carlucci ha firmato un'ordinanza che entra in vigore oggi
Coronavirus, Decaro: «Anche sulle spiagge in estate non si potrà stare vicini» Coronavirus, Decaro: «Anche sulle spiagge in estate non si potrà stare vicini» Il sindaco parla della ripresa dopo la pandemia. Intanto un lido di Bari si attrezza con ombrelloni a distanza di sicurezza
Coronavirus, in Puglia arrivano 60mila mascherine chirurgiche Coronavirus, in Puglia arrivano 60mila mascherine chirurgiche Nuovi rifornimenti anche di ffp2 e bende monovelo grazie a un volo dell'Esercito
Bari, anonimo dona mascherine artigianali al centro diurno Area 51 Bari, anonimo dona mascherine artigianali al centro diurno Area 51 Il gesto di solidarietà è stato compiuto da un ragazzo che ha consegnato il pacco ed è andato via
Coronavirus, in calo l'incremento dei positivi in Puglia: 77 i nuovi casi Coronavirus, in calo l'incremento dei positivi in Puglia: 77 i nuovi casi I decessi della giornata odierna sono 9, nella regione salgono a 113 i pazienti guariti dal COVID-19
Supporto per la didattica a distanza, a Bari arrivano 517mila euro Supporto per la didattica a distanza, a Bari arrivano 517mila euro I fondi stanziati dal Governo serviranno per aiutare le famiglie prive di strumenti digitali e per la formazione del personale
Apertura festiva dei negozi anche nella Pasqua col Coronavirus, è protesta Apertura festiva dei negozi anche nella Pasqua col Coronavirus, è protesta Sciopero indetto oggi da Filcams Cgil, che lancia anche la campagna #IoStoConChiSciopera
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.