Uniba
Uniba
Scuola e Lavoro

Università di Bari, ora è ufficiale: prorogato l'anno accademico 2021/2022

Esulta l'associazione Link: «Tanti vedono nella prospettiva del fuoricorso un ostacolo al prosieguo del percorso»

Nella seduta di ieri del senato accademico dell'Università di Bari è stata resa effettiva la proroga dell'anno accademico 2021/2022, già approvata a livello nazionale nel decreto milleproroghe, attraverso l'approvazione di una ulteriore seduta di Laurea in tutti i dipartimenti, entro il 15 Giugno 2023, e di due ulteriore sessioni di esami da calendarizzare entro il 20 Maggio 2023.

«Dopo aver ottenuto l'approvazione della proroga dell'anno accademico a livello nazionale e aver contribuito, precedentemente, all'approvazione della mozione in Cnsu, il nostro obiettivo era concretizzarla anche qui, per venire incontro alle necessità dei tanti studenti e tante studentesse che vedono nella prospettiva del fuoricorso un ostacolo al prosieguo del percorso accademico, a causa dell'insostenibilità economica legata al perdurare della crisi. Dunque una misura importante perché coloro i quali faranno richiesta per laurearsi a giugno non dovranno pagare le tasse dell'Anno Accademico 2022/2023», dichiara Silvana Federighi, senatrice accademica di Link Bari.

«Si tratta di una vittoria importante e non scontata per gli studenti e le studentesse dell'Università di Bari, per molti oggi diventa realtà una misura indispensabile. Un provvedimento che ancora una volta conferma la bontà delle nostre proposte e la volontà dell'amministrazione nel venire incontro ai bisogni della comunità studentesca tutta. Si tratta di una tutela importante, necessaria in una fase di forte crisi economica e sociale, approntata nei confronti di tutti e tutte che ben si sposa con il percorso di tutela della comunità studentesca messo in campo con le nostre proposte in questi anni di pandemia e crisi», conclude Gennaro Cifinelli coordinatore di Link Bari.
  • uniba
  • Link bari
Altri contenuti a tema
L'università di Bari dedica la "Giornata degli Studi irlandesi" a Rosangela Barone L'università di Bari dedica la "Giornata degli Studi irlandesi" a Rosangela Barone L'evento si è tenuto lunedì 15 aprile per un’organizzazione del Dipartimento di Ricerca e Innovazione Umanistica
25 novembre, in 7mila in corteo per le strade di Bari 25 novembre, in 7mila in corteo per le strade di Bari Chiavi, trombe, cartelloni per inneggiare alla lotta contro ogni violenza che le donne subiscono
Venerdì a Bari flash mob dedicato a Giulia Cecchettin e per tutte le vittime di violenza Venerdì a Bari flash mob dedicato a Giulia Cecchettin e per tutte le vittime di violenza La marcia rumorosa per "rompere il muro dell'indifferenza". Appuntamento in Piazza Cesare Battisti
Sit-in a Bari degli studenti, tra affitti in nero e sfratti per fare b&b Sit-in a Bari degli studenti, tra affitti in nero e sfratti per fare b&b Questa mattina incontro tra una delegazione di Link e l'assessore Paola Romano
Università di Bari, il corso in Medicina veterinaria accreditato in sede europea Università di Bari, il corso in Medicina veterinaria accreditato in sede europea Il prestigioso riconoscimento internazionale arriva dopo una settimana di sopralluoghi e audizioni
Università di Bari, al via la nuova edizione del master sulla prevenzione del terrorismo Università di Bari, al via la nuova edizione del master sulla prevenzione del terrorismo Si tratterà di politiche per l'integrazione interreligiosa e interculturale e per la deradicalizzazione
"Non sono io quella sedia", all'Università di Bari la mostra sul tema della povertà "Non sono io quella sedia", all'Università di Bari la mostra sul tema della povertà Un'esposizione fotografica a cura del centro polifunzionale comunale “Area 51”
Corridoi universitari, arrivati i primi 51 studenti rifugiati. Studieranno anche a Bari Corridoi universitari, arrivati i primi 51 studenti rifugiati. Studieranno anche a Bari Sono destinatari di borse di studio grazie alla quinta edizione del progetto UNICORE – University Corridors for Refugees
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.