sopralluogo porta futuro 2
sopralluogo porta futuro 2
Territorio

Ultimi lavori per Porta futuro 2. Sarà operativa in estate

Recuperati gli spazi e le pavimentazioni originali. Decaro: «Cnr? A breve il sopralluogo». Galasso: «Caserma dei carabinieri entro il 2020»

Elezioni Regionali 2020
Tutto pronto o quasi nell'area della ex manifattura tabacchi, all'interno del rione Libertà di Bari, dove si appresta a diventare operativa Porta futuro 2, spazio comunale che sarà destinato al supporto per giovani imprese, start-up e aziende già esistenti.

I lavori di rifinitura saranno terminati, stimano dal Comune di Bari, in un paio di settimane; di lì si procederà all'allestimento degli spazi per far partire a pieno regime Porta futuro 2 entro l'estate del 2020.
Social Video4 minutiLavori in dirittura d'arrivo per Porta futuro 2Riccardo Resta
Questa mattina il sopralluogo del sindaco Antonio Decaro e degli assessori Eugenio Di Sciascio (all'Innovazione) e Giuseppe Galasso (ai Lavori pubblici), in vista della consegna del cantiere. «Apriamo uno spazio dedicato alle start-up, all'innovazione ma anche al supporto alle aziende tradizionali, commerciali e artigianali - spiega Decaro. Un'attività in sinergia con Porta futuro 1, spazio già attivo e dedicato al matching fra le aziende e chi cerca lavoro; Porta futuro 2 sarà un punto di riferimento per i servizi richiesti dalle aziende che arrivano da fuori e che si vogliono insediare a Bari. Una strategia per rendere Bari sempre più attrattiva dal punto di vista industriale e turistico».

Nel quadro di riqualificazione dell'intera manifattura tabacchi rientra la nuova sede del Cnr, che - pur con qualche ritardo - sembra finalmente pronta a prendere forma. «La cosa più importante, il perno della rinascita del Libertà, sarà la nuova sede del Cnr - prosegue Decaro. Fra qualche giorno farò un sopralluogo con Invimit all'interno della struttura. Il Consiglio comunale sta per approvare una picciola variante urbanistica, poi inizieranno i lavori per spostare qui tutte le strutture del Cnr dell'area metropolitana di Bari. Saranno oltre 700 i ricercatori che daranno vita a un polo dell'innovazione nel pieno centro della città».
21 fotoIl sopralluogo a Porta futuro 2
Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2Il sopralluogo a Porta futuro 2
Nel merito dei lavori per Porta futuro 2, è stato svolto un «Intervento di restauro di prim'ordine, che ha permesso di recuperare pezzi significativi di pavimentazione in pastina che hanno ritrovato luminosità - spiega Galasso. Abbiamo fatto un recupero di alcuni infissi e, lì dove i materiali erano irrecuperabili, abbiamo inserito elementi di finitura in sintonia con il resto della struttura».

Al piano inferiore, invece, sorgerà la nuova caserma dei Carabinieri, presidio di sicurezza per il rione Libertà: «Sarà una certezza entro fine anno - prosegue Galasso. Stiamo per chiudere il contratto da un milione 200mila euro con l'impresa che ha già realizzato i lavori di Porta futuro 2. La cantierizzazione avverrà entro fine febbraio, con nove mesi di lavori. Immaginiamo di completare tutto entro fine 2020, con l'inaugurazione della caserma».
  • Antonio Decaro
  • Quartiere Libertà
  • Porta Futuro
  • Giuseppe Galasso
  • eugenio di sciascio
Altri contenuti a tema
Manutenzione aree esterne delle palazzine Arca della Stanic, il Comune di Bari incontra i residenti Manutenzione aree esterne delle palazzine Arca della Stanic, il Comune di Bari incontra i residenti L'assessore Galasso: «L'area sarà interessata dai lavori di riqualificazione di via Bruno Buozzi, dove saranno realizzate due rotatorie»
Lavoro nero e mancato distanziamento sociale, controlli e multe al mercato del Libertà Lavoro nero e mancato distanziamento sociale, controlli e multe al mercato del Libertà I carabinieri hanno setacciato la struttura nella ex Manifattura tabacchi per il rispetto delle misure anti-Covid e della legalità occupazionale
San Paolo, ok all'allargamento e alla rotatoria di via Caposcardicchio San Paolo, ok all'allargamento e alla rotatoria di via Caposcardicchio C'è il sì della giunta, ora la variante urbanistica deve essere approvata dal consiglio comunale. Galasso: «Progettazione va avanti»
Bari, 1 milione e 600 mila euro per la manutenzione delle spiagge Bari, 1 milione e 600 mila euro per la manutenzione delle spiagge La Giunta ha approvato l'accordo quadro, si punta a risolvere criticità come quella relativa al Waterfront
Poggiofranco, arriva la luce nel giardino Amprino. Decaro: «Tra 10 giorni festa a largo 2 giugno» Poggiofranco, arriva la luce nel giardino Amprino. Decaro: «Tra 10 giorni festa a largo 2 giugno» Il sindaco: «Un intervento che i cittadini del quartiere attendevano da quarant'anni». Galasso: «Lavori in via Gentile, via Brigata Regina e a Torre a Mare»
"Monopattini sharing" a Bari, arrivano altri 500 mezzi. Decaro: «La città non si ferma per i vigliacchi» "Monopattini sharing" a Bari, arrivano altri 500 mezzi. Decaro: «La città non si ferma per i vigliacchi» Presentato il servizio di Bit Mobility. Insieme al Comune individuati 80 hub cittadini per lo stallo dei veicoli elettrici, previste tre formule di abbonamento
Cinema, libri e musica: l'estate culturale post-Covid in piazza San Pietro a Bari vecchia Cinema, libri e musica: l'estate culturale post-Covid in piazza San Pietro a Bari vecchia Presentato il programma delle associazioni Veluvre e Daido. Decaro: «Iniziamo a riappropriarci dei nostri spazi»
A Bari parte il "monopattini sharing", primi 250 veicoli disponibili da Carbonara a San Giorgio A Bari parte il "monopattini sharing", primi 250 veicoli disponibili da Carbonara a San Giorgio Il servizio è stato presentato questa mattina: per sbloccare i velocipedi basta una app per la scansione del Qr code. Costo di 15 centesimi al minuto
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.