Ospedale
Ospedale
Scuola e Lavoro

Stabilizzare i precari della Asl Bari, l'appello del sindacato Usppi

Necessario: «Evitare una “etacombe sociale” ed evitare disservizi nella Asl pugliesi»

Stabilità, prossimità e dignità, le parole chiave delle richieste del sindacato autonomo Usppi Puglia attraverso il segretario nazionale e regionale Nicola Brescia, che torna a sollecitare la stabilizzazione dei precari della sanità ex legge Madia, e precari assunti durante la pandemia, i cui contratti scadono a fine mese.

«Chiediamo che ogni Asl, in primis la Asl di Bari, proceda a stabilizzare centinaia e centinai di precari, si proroghi almeno sino alla stabilizzazione, al fine di evitare una "etacombe sociale" ed evitare disservizi nella Asl pugliesi», sottolineano.

Il 31 marzo scadrà il contratto a centinaia di lavoratori della sanità assunti durante la pandemia, la maggior parte dei quali attraverso convenzioni con cooperative. E le corsie ospedaliere già in affanno, se non verrà attuata una proroga, si ritroveranno con vuoti d'organico che renderanno assai difficile la normale assistenza. L'Usppi Puglia torna a sollecitare l'assessorato alla sanità a verificare le singole situazioni dei dipendenti con assunzioni a termine e gli eventuali requisiti che consentano loro una stabilizzazione contrattuale già attesa da tempo. Il sindacato lamenta anche una insufficiente informativa sui dati effettivi del precariato. L'Usppi Puglia chiede un immediato confronto con la regione sulle linee guida per la stabilizzazione dei lavoratori e la riacquisizione interna di servizi oggi affidati a ditte esterne e a cooperative.

In una nota indirizzata ai Direttori Generali delle Asl di Puglia, al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, all'Assessore Regionale alla Salute Rocco Palese, al Capo Dipartimento Promozione della Salute, Vito Montanaro, il segretario nazionale e regionale l'Usppi Puglia Nicola Brescia, chiede l'avvio urgente delle procedure di stabilizzazione per il personale in possesso dei requisiti previsti dalla normativa, ex Legge Madia, si tratta di personale appartenente alle professioni sanitarie, quali: infermieri, assistenti sanitari e OSS., Dirigenti medici, dirigenti psicologi.

L'Usppi Puglia ha chiesto, l'immediata stabilizzazione per i professionisti che hanno maturato il requisito del raggiungimento dei 36 mesi di contratto. La stessa richiesta è estesa per tutti i lavoratori che acquisiranno il medesimo requisito nel corso dell'anno 2022. «Si fa presente – scrive Brescia Usppi – che il personale che si chiede di stabilizzare fa parte degli "Eroi" che dall'avvio della pandemia, pur in una situazione di precariato lavorativo, sono in trincea nel fronteggiare l'emergenza Covid-19».

«Centinaia di precari delle Asl di Puglia, attendono da mesi di essere stabilizzati, che hanno combattuto il Covid. Per questi motivi, l'Usppi/Puglia invita il governatore pugliese Michele Emiliano a disporre opportuni provvedimenti affinché ogni Asl pugliese, possa stabilizzare i precari aventi titolo di cui alla legge madia (36 mesi al 31 dicembre 2022) e una proroga per i restanti precari in scadenza di contratto al 231 marzo 202. Il rischio è che ci si ricordi di loro troppo tardi.
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Bari dice addio a Daniela Fontana, è stata testimonial delle campagne contro il cancro Bari dice addio a Daniela Fontana, è stata testimonial delle campagne contro il cancro La malattia l'ha portata via nella notte. Il suo volto campeggiò sulla facciata del Piccinni per un'iniziativa della Lilt
Monkeypox, Chironna: «Nessun allarme, ma non bisogna sottovalutarlo» Monkeypox, Chironna: «Nessun allarme, ma non bisogna sottovalutarlo» Intervista con l'infettivologa del Policlinico, e docente di igiene dell'Università di Bari
Vaiolo delle scimmie, il primo caso in Puglia accertato al Policlinico Vaiolo delle scimmie, il primo caso in Puglia accertato al Policlinico Si tratta di un 36enne della provincia di Bari, ora si trova in isolamento
Stabilizzazione precari Asl Bari, Usppi revoca il sit-in Stabilizzazione precari Asl Bari, Usppi revoca il sit-in Incontro e rassicurazioni con i vertici della sanità regionale
Fondi Pnrr per la sanità in Puglia. La denuncia di Usppi: «Manca il personale» Fondi Pnrr per la sanità in Puglia. La denuncia di Usppi: «Manca il personale» A Bari arriva un ospedale di Comunità, ma anche undici tac, 2 risonanze, 8 sistemi radiologici, 2 angiografi e 10 ecomatografi
Ruspe in azione, addio allo scheletro della casa di cura "Santa Lucia" Ruspe in azione, addio allo scheletro della casa di cura "Santa Lucia" La struttura mai nata davvero svettava in via Fanelli da più di vent'anni, al suo posto 200 appartamenti
Dai fiori alle pillole e cartine: così la Cannabis terapeutica   viene trasformata nel Laboratorio Galenico di Altamura Dai fiori alle pillole e cartine: così la Cannabis terapeutica viene trasformata nel Laboratorio Galenico di Altamura La nuova frontiera e i suoi molteplici impieghi: dal dolore cronico al supporto o sostituzione di terapie tradizionali inefficaci
Una nuova speranza per il piccolo Paolo, oggi prima somministrazione di Zolgensma Una nuova speranza per il piccolo Paolo, oggi prima somministrazione di Zolgensma La storia del bimbo affetto da Sma di tipo 1 fu l'attrito che portò alle dimissioni di Lopalco, la soddisfazione della famiglia
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.