Una scuola post Covid
Una scuola post Covid
Scuola e Lavoro

Scuola e Coronavirus, ecco cosa succede in caso di febbre e sintomi

Una circolare del Ministero della Salute chiarisce la procedura per alunni e operatori

Da qualche giorno è suonata la campanella in moltissime scuole della Puglia, anche se in alcune città gli istituti riapriranno i battenti tra domani e martedì. Diverse le difficoltà riscontrate tra mascherine e ingressi contingentati. Ma uno dei dubbi più grandi riguarda il da farsi in caso di sintomi Covid a scuola o fuori e di come gestire la situazione. A chiarire ogni dubbi è arrivata il 24 settembre una circolare del Ministero della Salute.

Stando a quanto scritto nel documento, in caso di febbre e sintomi assimilabili al Covid il primo passo è rivolgersi al pediatra di libera scelta o al medico di medicina generale, che valuterà il caso decidendo o meno per il tampone, sia che febbre e sintomi si siano verificati a scuola, sia nel caso in cui alunno o operatore abbia riscontrato i problemi a casa.

In caso di tampone positivo: «Per il rientro in comunità bisognerà attendere la guarigione secondo i criteri vigenti. Attualmente le indicazioni scientifiche prevedono l'effettuazione di due tamponi (test di biologia molecolare) a distanza di 24 ore l'uno dall'altro con un contestuale doppio negativo, cui potrà conseguire la conclusione dell'isolamento e l'inserimento in comunità. L'alunno/operatore scolastico rientrerà a scuola con attestazione di avvenuta guarigione e nulla osta all'ingresso o rientro in comunità». Si provvederà inoltre alla sanificazione eventuale della scuola e verrà contattato il responsabile Covid della Asl che valuterà il da farsi caso per caso.

In caso di negatività, invece, e quindi di malattia altra dal Covid si potrà rientrare una volta guariti su indicazione del pediatra o del medico.
  • Scuola
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bari, Coronavirus alla "Duca d'Aosta". Sanificazione e classe in quarantena Bari, Coronavirus alla "Duca d'Aosta". Sanificazione e classe in quarantena Alunni e docenti a casa su comunicazione della Asl, domani chiusura per provvedere ad igienizzare i luoghi interessati
Casamassima, nel weekend ingressi contingentati al parco commerciale: 2.500 persone limite massimo Casamassima, nel weekend ingressi contingentati al parco commerciale: 2.500 persone limite massimo Il sindaco Giuseppe Nitti: «CI saranno controlli, in caso di assembramenti gli inadempienti e il negozio saranno multati»
Covid in provincia di Bari, a Triggiano 90 casi. Stop alle manifestazioni pubbliche Covid in provincia di Bari, a Triggiano 90 casi. Stop alle manifestazioni pubbliche Il sindaco ha vietato anche le assemblee di condominio e chiuso le biblioteche. La situazione negli altri comuni
Covid, rinviato il concorsone per le assunzioni in Arpal Puglia Covid, rinviato il concorsone per le assunzioni in Arpal Puglia La decisione del commissario Massimo Cassano. In ballo 181 posti a tempo determinato e 948 indeterminati
Covid, positivo il ministro Boccia: «Sono asintomatico» Covid, positivo il ministro Boccia: «Sono asintomatico» Il rappresentante pugliese del governo: «In isolamento già da giorni. Siate prudenti»
Focolaio in Rssa di Triggiano, Asl Bari: «Sono 90 i positivi» Focolaio in Rssa di Triggiano, Asl Bari: «Sono 90 i positivi» Si contano 71 contagi tra i pazienti e 19 tra gli operatori, rimodulata la struttura isolando i casi
Emergenza Covid, continuano a salire i casi in Puglia. Oggi sono 590 Emergenza Covid, continuano a salire i casi in Puglia. Oggi sono 590 Registrato anche un decesso in provincia di Taranto. Sono 5.253 i test effettuati e la provincia di Bari resta la più colpita
Bari, alcuni frati positivi al Coronavirus. Chiusa la chiesa dei Carmelitani Bari, alcuni frati positivi al Coronavirus. Chiusa la chiesa dei Carmelitani La struttura al quartiere Libertà recava stamattina un cartello di avviso, non noto quando riaprirà
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.