Lo scooter bruciato
Lo scooter bruciato
Cronaca

Scooter in sharing bruciati e vandalizzati, Pikyrent: "Profondamente rattristati"

I fatti avvenuti nel fine settimana, i mezzi trovati a Carbonara e in via Giulio Petroni

Atti vandalici ai danni dei mezzi in sharing di Pikyrent a Bari. Bersaglio delle barbarie in oggetto, tre scooter - sottratti, vandalizzati e abbandonati in due diverse zone di Carbonara - e e uno incendiato e ritrovato ieri pomeriggio su via Giulio Petroni angolo via Sabotino.
La società, a seguito della perizia effettuata dai propri ingegneri, ritiene con rammarico che l'incendio sia inequivocabilmente di natura dolosa, ovvero che lo scooter abbia preso fuoco a causa di un oggetto già acceso e posto nel vano portaoggetti anteriore, subito sotto il manubrio. L'incendio si è così propagato immediatamente verso l'alto, distruggendo completamente la parte anteriore.La situazione non migliora neppure per i tre scooter vandalizzati a Carbonara. I danni, infatti, sono ingenti poiché i veicoli completamente smembrati, sono stati ritrovati con i circuiti e le batterie divelte e le carene strappate.

"Quanto accaduto ci rattrista profondamente – afferma Antonella Comes, CEO Pikyrent - Nonostante il numero considerevole di utenti Pikyrent che, dallo scorso novembre, utilizza i nostri mezzi in modo corretto avendo massima cura e rispetto, è altrettanto doveroso segnalare e condannare casi di vandalismo estremo come questi, denunciando alle autorità competenti, affinché i responsabili vengano giustamente identificati e perseguiti. Operiamo, giorno dopo giorno, per sensibilizzare i nostri cittadini nel rispetto dei veicoli in condivisione, minicar e scooter che sono al servizio di tutti quelli che hanno a cuore la mobilità green, come strumento per migliorare la qualità dell'aria a Bari e la qualità della vita in città più in generale. Speriamo vivamente che i fatti dello scorso week end non si ripetano." - ha concluso la Comes.
  • vandalismo
Altri contenuti a tema
Bari in balia dei vandali, brucia un cassonetto in via Trevisani Bari in balia dei vandali, brucia un cassonetto in via Trevisani La denuncia via social di un cittadino, tra Natale e Capodanno diversi episodi analoghi
Atti vandalici a Bari, ragazzini danneggiano le piante di un negozio Atti vandalici a Bari, ragazzini danneggiano le piante di un negozio La denuncia dei titolari con tanto di immagini di videosorveglianza
Ragazzini incappucciati lanciano pietre contro un bus a Bari Ragazzini incappucciati lanciano pietre contro un bus a Bari Nuovo episodio ieri sera intorno alle 21.30. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato
Vandali di nuovo in azione al Redentore, rotta la mano della statua di Maria Vandali di nuovo in azione al Redentore, rotta la mano della statua di Maria La stessa era già stata distrutta un paio di anni fa e restaurata, e i cittadini insorgono contro la mancanza di sicurezza
Atti vandalici a Sant'Anna, a fuoco i cassonetti Atti vandalici a Sant'Anna, a fuoco i cassonetti La denuncia della consigliera municipale Angela Perna, Amiu ha provveduto alla sostituzione
Ancora vandali in azione a Bari, distrutto uno scooter del servizio sharing Ancora vandali in azione a Bari, distrutto uno scooter del servizio sharing L’ultimo episodio si somma alle oltre 80 denunce registrate in poco meno di un anno
Ancora scritte no-vax sulle scuole di Bari, imbrattata la sede del Tridente Ancora scritte no-vax sulle scuole di Bari, imbrattata la sede del Tridente Vandali in azione nella notte, con vernice rossa spruzzata a più di cinque metri d'altezza
Raid vandalico al Policlinico di Bari, mura delle cliniche imbrattate dai No Vax Raid vandalico al Policlinico di Bari, mura delle cliniche imbrattate dai No Vax Migliore: "È un atto vile e indegno, che denunceremo, chiedendo un risarcimento ai responsabili”
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.