scontri messina
scontri messina
Cronaca

Indagine sugli scontri a Messina, arrestati 5 tifosi del Bari

I fatti risalgono a ottobre e novembre; erano già piovuti Daspo sugli indagati

Arrivano 5 arresti a carico di tifosi del Bari in seguito agli scontri a Messina registrati il 21 ottobre e il 4 novembre 2018. Il provvedimento, emesso dal questore della città peloritana, Mario Finocchiaro, arriva in seguito ai 18 Daspo già notificati.

Ieri l'esecuzione delle cinque misure cautelari coercitive a carico di altrettanti ultras del Bari identificati grazie alle indagini della Digos coordinata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Messina.

Nel primo dei due episodi, entrambi verificatesi nell'area degli imbarchi della società Caronte & Tourist, un piccolo gruppo di tifosi del Messina, appena sbarcato e proveniente da una trasferta a Torre del Greco, venne aggredito dai tifosi baresi, in attesa di imbarcarsi alla volta di Villa San Giovanni, di rientro dalla trasferta di Marsala. Brevi minuti di "guerriglia urbana", sedati dai poliziotti presenti sul posto. In particolare, le due tifoserie effettuarono nell'occasione reciproci lanci di fumogeni e bombe carta. Gli agenti fecero sì che gli scontri non degenerassero, facendo risalire i tifosi del Bari sul pullman e allontanando quelli messinesi dall'area interessata dal transito. Al termine degli scontri vennero accertati alcuni danneggiamenti ai tornelli d'ingresso della biglietteria della società Caronte&Tourist ma non danni fisici a tifosi o agli altri utenti in transito nell'area degli imbarcaderi marittimi. A conclusione della conseguente attività d'indagine condotta dalla DIGOS, con la collaborazione dell'omologo Ufficio di Bari, vennero denunciati, in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria 10 tifosi del Bari.

Nel secondo episodiom sempre i tifosi del Bari di rientro da Acireale, in attesa di imbarcarsi verso la Calabria, scesero dai mezzi avvicinandosi con fare minaccioso alle auto degli utenti incolonnati in sosta, forse alla ricerca di antagonisti. All'intervento dei poliziotti risposero violentemente lanciando corpi contundenti, fumogeni, artifici pirotecnici e bombe carta che causarono lesioni lievi a 3 agenti di polizia. I tifosi vennero velocemente dispersi e fatti salire sulla nave della "Caronte&Tourist" direzione Villa San Giovanni. Gli investigatori individuarono successivamente 7 ultras baresi, segnalati alla competente Autorità Giudiziaria.

Oggi, a seguito dell'ordinanza del GIP del Tribunale di Messina richiesta dalla Procura della Repubblica, sono stati posti agli arresti domiciliari 4 ultras. Uno, invece, è stato condotto in carcere poiché a seguito di perquisizione domiciliare gli operatori della Digos hanno rinvenuto nell'immobile e sottoposto a sequestro circa un chilogrammo di sostanza stupefacente del tipo hashish, un bilancino di precisione, una pistola giocattolo, tre proiettili di cui due del tipo munizionamento da guerra ed un tubo telescopico atto ad offendere.
  • Polizia di Stato
  • digos
Altri contenuti a tema
San Paolo, nel suo appartamento gestiva centrale dello spaccio. Arrestato 33enne San Paolo, nel suo appartamento gestiva centrale dello spaccio. Arrestato 33enne I poliziotti hanno fatto irruzione nel locale dove hanno trovato 30 dosi di cocaina e 80 dosi di marijuana
Incendi e danneggiamenti nel Cpr di Bari-Palese, arrestato uno dei ricercati Incendi e danneggiamenti nel Cpr di Bari-Palese, arrestato uno dei ricercati L'uomo, senegalese di 26 anni, è stato rintracciato in provincia di Forlì-Cesena. Per i fatti di aprile già bloccati in sette
Casamassima, tentano di rapinare una farmacia. Tre arresti Casamassima, tentano di rapinare una farmacia. Tre arresti I malviventi viaggiavano a bordo di un'auto rubata, già utilizzata per altri colpi in precedenza
Escalation di scippi e furti nel centro di Bari, quattro persone denunciate Escalation di scippi e furti nel centro di Bari, quattro persone denunciate In tutti i casi la refurtiva è stata recuperata dalla polizia e restituita ai proprietari
Il commissariato del San Paolo a Bari è a rischio chiusura Il commissariato del San Paolo a Bari è a rischio chiusura Il presidente del consiglio regionale Loizzo: «Occorre fare ogni sforzo per tenerlo in vita»
Bari, trovati farmaci per 800mila euro in una villa a Santo Spirito. Erano stati rubati l'anno scorso Bari, trovati farmaci per 800mila euro in una villa a Santo Spirito. Erano stati rubati l'anno scorso I rapinatori bloccarono il camion nel maggio 2018 all'altezza di Trinitapoli, sequestrando il trasportatore e trafugando il bottino
Prende a sprangate un cliente dopo una lite, chiuso per sette giorni negozio in piazza Moro Prende a sprangate un cliente dopo una lite, chiuso per sette giorni negozio in piazza Moro Il dispositivo del questore dopo l'arresto operato dai carabinieri lo scorso 16 agosto
Pedinavano donne anziane e le derubavano nel portone di casa. Fermati due rapinatori seriali Pedinavano donne anziane e le derubavano nel portone di casa. Fermati due rapinatori seriali I malviventi sono stati incastrati dalle indagini della Polizia di Stato e dalle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.