Il ritorno a scuola in un istituto a Bari
Il ritorno a scuola in un istituto a Bari
Vita di città

Rientro a scuola a Bari, ma la DaD non è per tutti

Molti istituti sono ancora disorganizzati e chi ha optato per restate a casa resta senza il "diritto all'istruzione"

Questa mattina alle 8 dopo circa dieci giorni si sono riaperti i cancelli di tutte le scuole di Bari, così come da ordinanza del presidente della Regione Puglia Emiliano. La campanella è suonata, ma non tutti gli alunni hanno potuto avere il "diritto allo studio", quello su cui si è tanto discusso in questi giorni.

Infatti, in seguito all'ordinanza le scuole hanno preteso dai genitori la scelta tra DaD e presenza. E, se in quelle classi che sono state unite nella decisione (o tutti in classe o tutti a casa) i bambini/ragazzi hanno avuto le lezioni, chi in aula chi dietro un pc, il problema si è creato in quelle classi che si sono trovate divise.

In queste situazioni, quasi tutte le scuole non erano attrezzate per una didattica mista. Ovvero non avevano i mezzi e il modo di far sostenere ai docenti una lezione che comprendesse sia chi era in classe, sia chi aveva deciso per stare a casa. Così gli alunni a casa oggi non hanno potuto studiare, se non nel caso in cui qualche volenteroso docente si è attrezzato per fornire loro, tramite piattaforme o WhatsApp, del materiale su cui lavorare. Gli altri sono tutti in attesa che le scuole si organizzino.

Poco conta quanto sostenuto ieri da Emiliano ovvero: «Rammento a tutte le famiglie pugliesi che hanno deciso di optare per i loro figli per la didattica a distanza che nessuno può obbligarli ad accettare la didattica in presenza che in questo momento espone a forte rischio di contagio. Se la Dad non è immediatamente disponibile, potete pretenderla a tutela del diritto allo studio dei vostri figli e la scuola in breve tempo deve garantirvela»,», la realtà dei fatti è che al momento non si conosco i tempi certi dell'attivazione della didattica digitale integrata.
  • Scuola
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Continuano ad aumentare i casi Covid in Puglia, oggi +1.668 Continuano ad aumentare i casi Covid in Puglia, oggi +1.668 Sono stati effettuati 9.693 test. I decessi sono 29 e in provincia di Bari i nuovi positivi sono 878
Dpcm "Natale", verso lo stop a spostamenti fra comuni nei festivi in tutta Italia Dpcm "Natale", verso lo stop a spostamenti fra comuni nei festivi in tutta Italia Il nuovo decreto dovrebbe entrare in vigore a partire da venerdì 4 dicembre. Mobilità fra regioni solo con autocertificazione
SSC Bari, complicazioni post-Covid per Minelli. Stop di un mese SSC Bari, complicazioni post-Covid per Minelli. Stop di un mese Il calciatore ha evidenziato lievi alterazioni del tracciato elettrocardiografico
Plasma iperimmune, Lopalco: «Utilizzabile solo in protocolli clinici». I centri donazione in Puglia Plasma iperimmune, Lopalco: «Utilizzabile solo in protocolli clinici». I centri donazione in Puglia L'assessore regionale: «Un requisito importante, è la presenza di un adeguato titolo di anticorpi neutralizzanti»
Covid-19 in provincia di Bari, la situazione dei contagi aggiornata dai sindaci Covid-19 in provincia di Bari, la situazione dei contagi aggiornata dai sindaci A Monopoli i casi salgono a 178, Altamura corre ai ripari dopo aver registrato oltre 1800 positività. Scende Gravina
Coronavirus, nuovo record negativo in Puglia. I positivi sono 1.659 Coronavirus, nuovo record negativo in Puglia. I positivi sono 1.659 Effettuati 9.820 test. Registrati anche 34 decessi. In provincia di Bari sono 577 i nuovi casi. Ecco il bollettino completo
Venerdì il Dpcm "natalizio": Italia zona gialla ma coprifuoco alle 22. Decaro: «Non sarà liberi tutti» Venerdì il Dpcm "natalizio": Italia zona gialla ma coprifuoco alle 22. Decaro: «Non sarà liberi tutti» Ristoranti verso la chiusura alle 18, palestre ancora con le saracinesche abbassate. Misure in vigore fino al 10 gennaio
Arriva al pediatrico di Bari con emorragia cerebrale e positività al Covid, 12enne salvato dai medici Arriva al pediatrico di Bari con emorragia cerebrale e positività al Covid, 12enne salvato dai medici Dopo oltre 15 giorni di terapia intensiva ora il ragazzo è fuori pericolo. Oltre 50 i minori sono stati ricoverati per Coronavirus al Giovanni XXXIII
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.