palazzo di citta bari
palazzo di citta bari
Scuola e Lavoro

Progetti culturali e formativi delle scuole di Bari, online avviso per i contributi

Romano: «Anche quest'anno il Comune ha deciso di finanziare le migliori iniziative. Considerate nuove esigenze della didattica»

La giunta comunale di Bari, su proposta dell'assessora alle Politiche educative Paola Romano, ha approvato la delibera con cui si intende sostenere finanziariamente, anche per l'anno in corso, la realizzazione di iniziative e di progetti di carattere socio-culturale, ricreativo e formativo promossi dalle scuole statali cittadine d'infanzia, primarie e secondarie di I e II grado che prevedono l'adesione, la partecipazione e l'impegno di studenti, docenti e famiglie.

È stato pubblicato sul sito istituzionale, a questo link, l'avviso per individuare le progettualità finalizzate a promuovere e sviluppare le potenzialità culturali già possedute dalle scuole cittadine, incentivando l'utilizzo di strumenti per nuove attività dirette all'arricchimento del bagaglio culturale degli studenti e all'ampliamento dell'offerta formativa sul territorio.

Le aree tematiche che l'amministrazione intende privilegiare sono le seguenti:
· educazione alla lettura, teatrale e artistica, musicale, alimentare, ambientale;
· introduzione di nuove tecnologie e metodologie didattiche;
· legalità;
· inclusione sociale;
· lotta alla dispersione scolastica;
· intercultura;
· potenziamento delle materie scientifiche;
· sostegno alle attività didattiche con le modalità previste per l'emergenza Covid-19, con particolare attenzione per gli alunni svantaggiati o con disabilità.

L'assessorato si propone, altresì, di premiare le attività progettuali che presentino un'effettiva ricaduta culturale, educativa e formativa sull'utenza scolastica cittadina e che mirino al raggiungimento di obiettivi in linea con gli obiettivi della città di Bari nonché al perseguimento dei fini istituzionali dell'ente comunale.

«Anche quest'anno abbiamo scelto di finanziare i migliori percorsi progettuali ideati dalle scuole baresi di ogni ordine e grado - commenta Paola Romano - introducendo però un'importante novità: accanto ai progetti annuali per sostenere la crescita dei nostri studenti e la loro partecipazione attiva al percorso didattico e formativo, per far fronte alle difficoltà del momento intendiamo sostenere anche progetti che rispondano alle nuove esigenze della didattica sorte a seguito della pandemia, con particolare attenzione agli alunni con disagio economico o con disabilità. In questo momento così difficile crediamo che il mondo della scuola vada supportato in ogni forma possibile e che questa iniziativa rappresenti la possibilità di sostenere progettualità con il protagonismo di chi, vivendo la scuola tutti i giorni, conosce da vicino le esigenze e i desideri dei bambini e dei ragazzi che la frequentano».

La domanda di partecipazione andrà presentata esclusivamente compilando il formulario di candidatura (modello Allegato 1) nonché il piano finanziario (modello Allegato 2), redatti entrambi su carta intestata dell'istituzione scolastica e sottoscritti dal rappresentante legale, in forma singola o dell'istituzione scolastica capofila della rete, e trasmessi esclusivamente via PEC all'indirizzo peg.comunebari@pec.rupar.puglia.it improrogabilmente entro il 30 novembre.

Ad esito dell'avviso le proposte progettuali saranno valutate da un'apposita commissione giudicatrice, nominata dal dirigente della ripartizione Politiche educative e giovanili e del Lavoro attraverso l'attribuzione di un punteggio complessivo derivante dalla somma dei punteggi analitici assegnati secondo i criteri stabiliti.

Al termine della fase di valutazione sarà stilata una graduatoria che permetterà di assegnare i contributi fino ad un massimo di 5mila euro per progetto e fino ad esaurimento dei fondi disponibili stanziati su apposito capitolo di spesa presente nell'annualità 2020 del bilancio 2020/2022, che allo stato ammonta a oltre 50mila euro.
I contributi saranno così assegnati:
· da 94 a 100 punti - € 5.000
· da 88 a 93 punti - € 4.000
· da 82 a 87 punti - € 3.000
· da 76 a 81 punti - € 2.000.
  • Paola Romano
  • Comune Bari
Altri contenuti a tema
Al via il progetto di formazione per il lavoro C.Re.di.Ci. Al via il progetto di formazione per il lavoro C.Re.di.Ci. I destinatari sono 60 cittadini percettori del reddito di cittadinanza
Scuole, online l'avviso per sostenere progetti culturali e sociali Scuole, online l'avviso per sostenere progetti culturali e sociali Le modalità illustrate dall'assessora Paola Romano
Japigia, approvato il progetto definitivo del nuovo asilo "La Rondine" Japigia, approvato il progetto definitivo del nuovo asilo "La Rondine" L'edificio in via Gentile avrà un costo di 2.375.000 euro, finanziati con fondi del Pnrr
Poggiofranco, approvato progetto definitivo per il nuovo asilo nido "del Sole" Poggiofranco, approvato progetto definitivo per il nuovo asilo nido "del Sole" Romano: «La struttura potrà ospitare 60 bambini e sorgerà su un suolo inutilizzato»
Assistenza specialistica scolastica, ecco le proposte migliorative del Comune di Bari Assistenza specialistica scolastica, ecco le proposte migliorative del Comune di Bari L'assessora Romano ha incontrato i dirigenti per illustrare quanto sarà realizzato dall'Ati affidataria
Polo innovativo per l'infanzia nel Municipio IV, c'è l'ok della giunta Polo innovativo per l'infanzia nel Municipio IV, c'è l'ok della giunta Importo complessivo di 8 milioni 800mila euro, aggiornato al nuovo prezzario regionale
Madonnella, inaugurato "Paripasso": servizi educativi e laboratori per i bambini Madonnella, inaugurato "Paripasso": servizi educativi e laboratori per i bambini Romano: "Attività che vedrà coinvolti genitori e figli insieme"
Rete biblioteche di Bari, inaugurato il nuovo spazio nell'istituto Duse Rete biblioteche di Bari, inaugurato il nuovo spazio nell'istituto Duse La struttura si sviluppa su 110 mq al piano terra, negli spazi dell’ex casa del custode della Marconi
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.