piero angela veterinaria consegna sigillo doro
piero angela veterinaria consegna sigillo doro
Eventi e cultura

Piero Angela premiato dal dipartimento UniBa di Veterinaria: «Uomo e animali parenti stretti»

Al divulgatore scientifico il sigillo dell'Università e la manna di San Nicola: «Spiego il dietro le quinte del mio lavoro»

Un vero e proprio bagno di folla per Piero Angela nell'aula magna del dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Università di Bari. Enorme, infatti, è l'affetto che studenti, docenti e comuni cittadini hanno voluto mostrare al noto giornalista e divulgatore scientifico, che con le sue puntate di "Super Quark" ha fatto innamorare generazioni di italiani della scienza e del piacere di comprenderla.

In un'aula magna esaurita in ogni ordine di posto (dopo appena due ore dall'apertura della procedura di accredito le sedute disponibili erano già andate polverizzate), Piero Angela, già insignito nel 2004 della laurea honoris causa in Veterinaria dall'Università di Bari, ha ricevuto dalle mani del rettore Antonio Uricchio la più alta onorificenza conferita dall'ateneo barese costituita dal sigillo d'oro, e la manna di San Nicola dal sindaco metropolitano Antonio Decaro.

La preziosa laectio magistralis, seguita dalla platea con rapita attenzione, di Piero Angela è il meritato suggello di un importante riconoscimento guadagnato dal DiMeV dell'Università di Bari, vincitore di un finanziamento da 7.325.000 Euro e riconosciuto come Dipartimento di eccellenza (2018-2022) nella selezione dell'Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR). Il tema dell'intervento di Angela, "Uomo e Animali: Una Magnifica Avventura", infatti, ben si sposa con la vision dei ricercatori del DiMeV barese, basata sul concetto di "One Health, One Medicine" che parte dalla convinzione per cui salute e benessere degli animali siano profondamente correlate alla salute e al benessere dell'uomo. Non solo perché liberare gli animali dal rischio d'infezioni parassitarie significa di conseguenza portare a zero il medesimo rischio per l'uomo, ma perché rispettare la natura, come sottolinea lo stesso Angela, significa prendersi cura dei nostri parenti biologici più stretti. Un rapporto stretto che, spiega Angela, ci racconta molto anche della nostra evoluzione non solo anatomica, ma anche antropologica, sociale e culturale.

«Ringrazio l'Università di Bari per avermi invitato in questa occasione, dopo aver già ricevuto la laurea honoris causa da questo ateneo, il cui stemma porto con orgoglio sulla cravatta che indosso», scherza Piero Angela con la solita verve che lo contraddistingue e che lo rende uno dei personaggi televisivi più amati dagli italiani. «Oggi - continua Angela - racconto il dietro le quinte del mio lavoro (raccontando alla platea gustosi e divertenti retroscena del suo lavoro di divulgatore scientifico, NdR) e, soprattutto, provo a spiegare come la vita nostra e dei nostri coinquilini piante e animali si sia evoluta in modo parallelo, seppur seguendo strade diverse. La scienza ci permette di comprendere quanto i nostri geni siano imparentati, grazie a un'accurata mappatura. In questo modo ci è più facile comprenderne le conseguenze e tirare le somme del nostro rapporto con la natura».

«Rispetto al passato - prosegue Angela - al giorno d'oggi c'è molto più rispetto per gli animali, in precedenza utilizzati in maniera particolarmente crudele. Milioni di persone hanno degli animali in casa, e quindi è bene che vadano tutelati nella maniera più corretta e approfondita possibile».
15 fotoPiero Angela al Dipartimento di Veterinaria dell'Università di Bari
piero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinariapiero angela veterinaria consegna sigillo doropiero angela veterinaria
  • uniba
  • piero angela
Altri contenuti a tema
Progetto “L'ECOzze &co”, l'Università di Bari sul podio del "Premio Invitalia per l'imprenditorialità" Progetto “L'ECOzze &co”, l'Università di Bari sul podio del "Premio Invitalia per l'imprenditorialità" L'idea è stata sviluppata da tre studenti: Donatella Alessia Lopopolo, Rosito Claudio e Maria Elena Buompane
Corridoi universitari, arrivato a Bari il gruppo degli studenti rifugiati Corridoi universitari, arrivato a Bari il gruppo degli studenti rifugiati Sono i beneficiari dell’iniziativa UNICORE 4.0 - University Corridors for Refugees, promosso dall’Unhcr
Università di Bari, il professor Miano nuovo segretario generale del Ciheam Università di Bari, il professor Miano nuovo segretario generale del Ciheam La votazione si è tenuta venerdì scorso a Parigi
Rifugiati con borse di studio per corridoi universitari, coinvolta anche l'UniBa Rifugiati con borse di studio per corridoi universitari, coinvolta anche l'UniBa Arrivato ieri a Fiumicino il primo gruppo, che studierà in 33 atenei italiani compreso quello barese
L'Università di Bari nel Meet, il progetto che studia l'evoluzione tettonica dell'Italia L'Università di Bari nel Meet, il progetto che studia l'evoluzione tettonica dell'Italia Ricerca finanziata nell'ambito della Missione 4 “Istruzione e Ricerca” del Pnrr con 43 milioni di euro
Parti pretermine, da Uniba un algoritmo per prevederli Parti pretermine, da Uniba un algoritmo per prevederli Sviluppato dai ricercatori baresi Tangaro, Bellotti, De Angelis, Novielli, Romano, Pantaleo, Vacca, Monaco e Amoroso
Giustizia "agile", se ne parla in un meeting all'Università di Bari Giustizia "agile", se ne parla in un meeting all'Università di Bari L'evento si terrà giovedì 10 e venerdì 11 novembre 2022 con inizio alle 14.30
Università di Bari, una ricerca calcola le probabilità di eruzione di tre vulcani napoletani Università di Bari, una ricerca calcola le probabilità di eruzione di tre vulcani napoletani Allo studio hanno partecipato anche l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il British Geological Survey
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.