rapina agli anziani
rapina agli anziani
Cronaca

Pedinavano donne anziane e le derubavano nel portone di casa. Fermati due rapinatori seriali

I malviventi sono stati incastrati dalle indagini della Polizia di Stato e dalle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza

Si stringe il cerchio intorno ai presunti responsabili di rapine nei confronti di alcuni anziani. Negli ultimi mesi, infatti, a Bari si sono verificati alcuni casi di rapina ai di persone anziane, solitamente donne impegnate nella spesa quotidiana, che, rientrando a casa, sono state aggredite e rapinate da due uomini. La Polizia ha fermato i pregiudicati baresi Ventisette Roberto, di anni 44, e Di Bari Giovanni, di anni 46, che erano soliti appostarsi nei pressi di supermercati e farmacie del centro cittadino, dove sceglievano le proprie vittime, le pedinavano per poi aggredirle una volta entrate nel portone di casa.

Il modus operandi era sempre lo stesso: i due rapinatori, dopo averle raggiunte all'interno del portone di casa, le bloccavano alle spalle e con una mano sulla bocca delle vittime asportavano loro tutti i gioielli, strappandoli, e talvolta anche impossessandosi della borsa e del denaro lì contenuto.
Social Video53 secondiLe rapine alle signore anziane
Le attività poste in essere dalla Polizia di Stato e le indagini degli agenti della Squadra Mobile di Bari hanno consentito di chiudere rapidamente il cerchio e quindi di bloccare i due rei. Inoltre le immagini degli impianti di videosorveglianza orientati nei pressi dei luoghi dove sono avvenuti i fatti criminali hanno consentito non solo di ricostruire nel dettaglio lo spregiudicato schema criminale messo in atto dai rapinatori, ma anche di risalire con certezza alla loro identità.

Dopo alcune settimane di continue ricerche, i poliziotti della Sezione Falchi della Squadra Mobile hanno rintracciato i due in pieno centro cittadino e dopo una breve fuga sono stati bloccati ed accompagnati negli uffici di Polizia; in un estremo tentativo di sottrarsi alla cattura uno di loro ha anche fornito agli agenti false generalità.

Ventisette e il Di Bari sono stati quindi sottoposti a fermo di Polizia e condotti nel Carcere di Bari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria con le accuse di rapina pluriaggravata continuata, lesioni aggravate e falsa attestazione sulle proprie generalità. Il fermo poi è stato convalidato nella mattinata di ieri dall'Autorità Giudiziaria e nei loro confronti è stata emessa Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere.
  • Polizia di Stato
  • Rapina
  • squadra mobile
Altri contenuti a tema
Abbandono illecito di rifiuti, 4 denunce a Monopoli Abbandono illecito di rifiuti, 4 denunce a Monopoli Tre uomini ritenuti responsabili di accumulo di materiale che poi veniva sistematicamente incendiato
Maxi rissa nella zona della "movida", feriti alcuni giovani a Monopoli Maxi rissa nella zona della "movida", feriti alcuni giovani a Monopoli Coinvolti diversi gruppi di adolescenti. Risponderanno di reati che prevedono 5 mesi di reclusione
Monopoli, colpisce con un pugno una donna dopo un incidente. Denunciato Monopoli, colpisce con un pugno una donna dopo un incidente. Denunciato L'anziano era stato toccato dalla vettura della signora mentre procedeva a piedi nei pressi di piazza Sant'Antonio
Questura di Bari, il dirigente della Digos De Tullio va a Matera Questura di Bari, il dirigente della Digos De Tullio va a Matera Nel capoluogo lucano diventerà vicario del questore. Nel 2013 ricevette il titolo di cavaliere
Bari, maxi rissa in piazza Risorgimento. Feriti due giovani Bari, maxi rissa in piazza Risorgimento. Feriti due giovani Sarebbero venuti a contatto gruppi del libertà e della città vecchia. Indaga la polizia
Bari, una messa in suffragio dei poliziotti morti durante l'emergenza Covid-19 Bari, una messa in suffragio dei poliziotti morti durante l'emergenza Covid-19 La funzione religiosa si è celebrata al San Paolo su iniziativa delle organizzazioni sindacali
Aggredisce i poliziotti e si rifiuta di dichiarare la sua identità, arrestato 22enne Aggredisce i poliziotti e si rifiuta di dichiarare la sua identità, arrestato 22enne Gli agenti erano intervenuti per sedare una violenta lite in strada nel rione Libertà
Da undici anni picchia moglie e figlie, 48enne raggiunto dall'obbligo di allontanamento Da undici anni picchia moglie e figlie, 48enne raggiunto dall'obbligo di allontanamento La donna ha avuto il coraggio di denunciare lo scorso aprile dopo una violenta lite in famiglia, l'ennesima a partire dal 2009
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.