Studente
Studente
Scuola e Lavoro

Notte prima degli esami: tormenti e attese per gli studenti di Puglia

Al via domani i maxi-colloqui, addio prove scritte: si valuterà anche il “curriculum dello studente”

Si avvicina sempre di più allo zero il countdown per gli esami di maturità dell'anno scolastico 2020/21, il primo iniziato e concluso quasi totalmente in remoto per tantissimi studenti.

Anche quest'anno sarà una "notte prima degli esami" davvero speciale: i tormenti e le attese di questo imprescindibile rito di passaggio saranno sugello a mesi di studio complessi, in cui l'intera comunità scolastica (docenti, discenti e personale scolastico inclusi) ha dovuto mantenere la concentrazione alta per "sopravvivere" a questo ulteriore anno di studio in tempi di pandemia.

Anche la Puglia, con la sua comunità di circa 40mila maturandi, è pronta per questa maturità 2021. Soprattutto dopo l'intensa campagna vaccinale appositamente dedicata agli studenti pugliesi, a cui sono state somministrate le prime dosi di vaccino a partire dal 30 maggio scorso. "In pochi giorni abbiamo completato la vaccinazione dei maturandi pugliesi in tutte le province, con una adesione altissima da parte degli studenti. Abbiamo lavorato bene con le Asl in sinergia con le scuole e gli uffici scolastici provinciali" sono state le parole dell'assessore regionale alla Sanità, Pierluigi Lopalco.

Stabilito l'ordine di convocazione


Nella mattina di lunedì 14 giugno, gli studenti di tutta Italia hanno conosciuto il loro destino poiché a partire dalle ore 8:30 le varie commissioni di esame di tutta la penisola hanno estratto la lettera che determina ordine e calendari degli esami nei giorni a seguire.

Nei vari istituti scolastici, infatti, il presidente esterno e la commissione della coppia di classi abbinate, formata da 12 membri interni, 6 per classe, si sono incontrati per l'estrazione della lettera e la conseguente stesura del calendario dei colloqui, che prevede un massimo di cinque colloqui orali al giorno. Sempre all'interno di questa assemblea plenaria è stato deciso quale delle due sottocommissioni inizierà per prima, interrogando a partire dalla lettera estratta e proseguendo secondo l'ordine di appello della relativa classe, come anche le tempistiche e le modalità dello svolgimento dell'esame. Al termine dell'assemblea plenaria le informazioni in questione sono state divulgate ai maturandi tramite la pubblicazione delle stesse sull'albo on-line di ciascun istituto.

Gli esami veri e propri cominceranno domani, mercoledì 16 giugno.

Nessuna prova scritta, maxi-colloquio orale per ogni studente


Come lo scorso anno non ci saranno prove scritte, bensì un maxi-colloquio, unico, orale ed in presenza, della durata di circa un'ora, in cui i maturandi esporranno a partire da un elaborato scritto e consegnato nelle ultime settimane del mese di maggio.

Al colloquio potrà essere attribuito un massimo di 40 crediti, mentre i restanti 60 provengono dai crediti formativi raccolti negli anni precedenti. Sarà valutato infatti il cosiddetto "curriculum dello studente", che include anche le esperienze svolte nell'ambito dei PCTO – Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento (la rinomata alternanza scuola-lavoro).

Tra apprensione, aspettative e interminabili preparativi, gli studenti pugliesi sono davvero pronti per questa esperienza? Noi crediamo di sì. A loro il miglior "in bocca al lupo" da parte nostra.

A cura di Francesco Balducci e Ida Vinella
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Puglia, approvato piano regionale per il diritto allo studio: 9 milioni di euro per garantire servizi essenziali Puglia, approvato piano regionale per il diritto allo studio: 9 milioni di euro per garantire servizi essenziali Contributi anche per il servizio mensa e il trasporto scolastico
Chiusura scuola "Del Prete", via allo sgombero delle aule Chiusura scuola "Del Prete", via allo sgombero delle aule Protestano i comitati che lottano per mantenerla aperta: Salviamola, prima che sia troppo tardi
Rientro a scuola, in Puglia non vaccinati 6.809 insegnanti e 235.521 ragazzi Rientro a scuola, in Puglia non vaccinati 6.809 insegnanti e 235.521 ragazzi Il sottosegretario Sasso: «Green pass non ipotizzabile», Amati: «Così dobbiamo aprire le scuole?»
Rientro in classe in Puglia, Leo: «Garantiti autobus in caso di ingressi scaglionati» Rientro in classe in Puglia, Leo: «Garantiti autobus in caso di ingressi scaglionati» L'assessore è intervenuto durante il il Tavolo Permanente Regionale per l’avvio dell’anno scolastico
Puglia, tavolo per l'avvio delle lezioni. ANP: "Ritorno in classe al 100% ma occorrono regole chiare" Puglia, tavolo per l'avvio delle lezioni. ANP: "Ritorno in classe al 100% ma occorrono regole chiare" L'associazione nazionale presidi: "No alla scelta delle famiglie, sì alle regole fissate dalle scuole con il rispetto dell'obbligo di frequenza per il contingente che sarà scelto per la presenza"
Scuola Del Prete, primario: «Fermare il trasloco delle classi» Scuola Del Prete, primario: «Fermare il trasloco delle classi» Animata assemblea nel pomeriggio di ieri, presente il consigliere Bronzini "attaccato" da genitori e cittadini
Scuola in Puglia, i danni della DaD: calo degli apprendimenti e dispersione scolastica Scuola in Puglia, i danni della DaD: calo degli apprendimenti e dispersione scolastica È quanto emerge dal rapporto INVALSI 2021, gravi le lacune dei ragazzi del quinto anno delle superiori
"Salviamo la scuola Carlo Del Prete", giovedì assemblea pubblica a Bari "Salviamo la scuola Carlo Del Prete", giovedì assemblea pubblica a Bari La raccolta firme intanto ha raggiunto le mille sottoscrizioni, tra i quali Nicola Laforgia, Maria Chironna e Corrado Petrocelli
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.