Museo Civico stampe fotografiche del fondo Pastorel avviate a restauro a cura della Soprintendenza
Museo Civico stampe fotografiche del fondo Pastorel avviate a restauro a cura della Soprintendenza
Eventi e cultura

Museo civico di Bari, 40 stampe fotografiche del fondo Pastorel pronte per il restauro

Le opere sono state consegnate ieri alla Soprintendenza, rappresentano la nostra città nel primo dopoguerra

L'assessora alle Culture Ines Pierucci rende noto che, nella giornata di ieri, 40 stampe fotografiche del fondo Pastorel, conservate nel Museo Civico di Bari, sono state consegnate a Sandra Maria Petrillo, responsabile del laboratorio di restauro SMP e delegata della Soprintendenza per il restauro delle immagini fotografiche.

Di origine venete e scomparso a Roma, Adolfo Porry Pastorel (1888-1960) è considerato il padre fondatore del fotogiornalismo in Italia: nel corso della sua lunga carriera ha documentato avvenimenti politici, sociali e di costume del nostro Paese a partire dai tardi anni '10, collaborando anche con il quotidiano "Il Giornale d'Italia".

Il Museo Civico conserva alcuni dei suoi scatti divenuti di proprietà del Comune di Bari a seguito dell'"Esposizione di guerra" del gennaio 1919 nei locali al piano terra del Teatro Margherita: le quaranta fotografie destinate al restauro immortalano eventi della vigilia della Grande Guerra, esponenti delle case reali europee e reduci e mutilati di guerra ritratti in momenti di lavoro o di rieducazione fisica. Uno degli scatti raffigura Gabriele D'Annunzio che nel maggio del 1915 dallo scoglio di Quarto incita la folla in vista dell'entrata in guerra del nostro Paese.

«Il recupero del fondo Pastorel - commenta Ines Pierucci - rappresenta un nuovo passo avanti nel percorso di valorizzazione del Museo Civico, che custodisce oltre cento anni della nostra comune storia nei fondi di arte grafica e fotografica. Molte opere fotografiche avviate a restauro sotto la supervisione del Ministero della Cultura, che colgo l'occasione per ringraziare, sono state esposte nel 1919 al Margherita e l'imminente recupero, se da un lato ne consentirà una migliore fruizione da parte del pubblico, dall'altro contribuirà a costruire una nuova consapevolezza diffusa del ruolo culturale della città di Bari negli anni del primo dopoguerra».
  • Museo civico
  • ines pierucci
Altri contenuti a tema
"Le due Bari", all'Abeliano lo spettacolo gratuito della coreografa americana Carolyn Carlson "Le due Bari", all'Abeliano lo spettacolo gratuito della coreografa americana Carolyn Carlson Appuntamento stasera alle 21. Pierucci: «Punto di arrivo di un laboratorio molto interessante curato da ResExtensa»
Stagione di prosa del Comune di Bari, i prossimi appuntamenti al Piccinni Stagione di prosa del Comune di Bari, i prossimi appuntamenti al Piccinni Per la rassegna "Altri mondi" in scena “Spezzato è il cuore della bellezza” e “Danzando con il mostro”
"Maschere d'olivo", a Bari il festival multidisciplinare del gruppo Abeliano "Maschere d'olivo", a Bari il festival multidisciplinare del gruppo Abeliano L'iniziativa è finanziata dal ministero della Cultura e prevede eventi nel triennio 2022-2024
"Bari e il suo mare", la mostra cartografica al Museo civico "Bari e il suo mare", la mostra cartografica al Museo civico Lìesposizione sarà attiva dal 6 ottobre al 13 novembre. Presenti rarità per collezionisti e appassionati
Teatro Piccinni, presentata la stagione di prosa '22/'23 del Comune di Bari Teatro Piccinni, presentata la stagione di prosa '22/'23 del Comune di Bari Pierucci: «Spettacoli punto di arrivo di un lungo percorso che rappresenta la visione culturale della città»
A Bari la super nave da crociera “Oosterdam”, 1500 turisti americani a bordo A Bari la super nave da crociera “Oosterdam”, 1500 turisti americani a bordo Pierucci: «A loro auguriamo una buona permanenza in questa calda e felice giornata barese»
"Musicaperta", il chitarrista virtuoso Luciano Pompilio in concerto a Bari "Musicaperta", il chitarrista virtuoso Luciano Pompilio in concerto a Bari Il musicista si esibirà domani sera al Museo Civico con un repertorio classico e neoclassico
Il Museo civico di Bari verso la digitalizzazione, affidato il servizio Il Museo civico di Bari verso la digitalizzazione, affidato il servizio La gara è stata vinta dal consorzio Idria. Curerà l'archivio e la catalogazione online
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.