La Metro a Bari
La Metro a Bari
Scuola e Lavoro

Metro Cash&Carry, è scontro tra sindacati e azienda, sciopero il 19 aprile

I vertici non hanno sottoscritto la contrattazione aziendale, diversi i nodi che non si è riusciti a sciogliere in sei mesi di trattativa

È scontro ormai tra le rappresentanze sindacali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs e i vertici aziendali di Metro Cash&Carry. La dirigenza si è rifiutata, per la prima volta in un decennio almeno, di sottoscrivere il Contratto Integrativo Aziendale. Un atto grave che, sottolineano i sindacati: «Si è consumato dopo mesi di trattativa surreale, in cui l'impresa ha esclusivamente ribadito le proprie posizioni in un monologo sordo alle esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori. A ottobre del resto, il nuovo gruppo dirigente si è permesso, senza neanche aver mai visto un magazzino e, per stessa ammissione dell'impresa, non avendo ancora definito gli obiettivi, di disdettare il contratto integrativo».

Sul piatto diversi nodi da sciogliere e per i quali non si è riusciti in alcun modo a trovare un punto di incontto tra cui ricordiamo l'organizzazione del lavoro, il premio variabile, l'orario di lavoro e le ristrutturazioni e chiusure di punti vendita.

«Davanti alle pregiudiziali poste dall'azienda ogni mediazione è risultata impossibile e gli effetti che la disdetta produrrà saranno a carico delle lavoratrici e dei lavoratori- affermano le Segreterie Nazionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs unitamente alla delegazione trattante e alle strutture territoriali - è l'ennesimo atto dell'azienda che punta a tagliare sul costo del lavoro. Non possiamo esimerci dal chiamare le lavoratrici e i lavoratori alla lotta affinché l'azienda muti radicalmente il proprio atteggiamento».

«Ai dipendenti si chiedono restituzioni economiche e normative - sottolineano da Filcams Cgil Puglia - forme di flessibilità che non consentono la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, e per circa 1600 unità si prospetta una diminuzione, di fatto, della paga oraria oltre a svilire il ruolo delle rappresentanze sindacali, limitando spazi e tempi di intervento a tutela dei lavoratori che rappresentiamo. La Filcams CGIL Puglia, unitamente alle RSA sosterrà la mobilitazione dei lavoratori di Metro Italia dei punti vendita sul territorio pugliese. E già da questa settimana si svolgeranno le assemblee sindacali per informare i lavoratori dell'esito della trattativa».

Per far sentire la propria voce e far valere i propri diritti è stato quindi proclamato uno sciopero nazionale per il prossimo 19 aprile, che coinvolgerà anche lo stabilimento presente nella zona industriale di Bari, oltre ad aver disposto un pacchetto di ulteriori 8 ore di sciopero da organizzarsi a livello territoriale e di magazzino secondo le modalità ritenute più opportune a livello locale.
  • Sindacati
  • Sciopero
Altri contenuti a tema
Bari, Network Contacts rassicura i dipendenti Olisistem Bari, Network Contacts rassicura i dipendenti Olisistem Il direttore generale Saitti: «Massima apertura nei confronti dei lavoratori»
Cara di Bari, accordo con la Lucentezza ridistribuite le ore tra i dipendenti Cara di Bari, accordo con la Lucentezza ridistribuite le ore tra i dipendenti Riscontro positivo dal tentativo di conciliazione tenutosi in Prefettura, ora si lavora per risolvere il problema della acque reflue
Sorgenia rescinde il contratto con Olisistem Start a Bari, lavoratori a rischio Sorgenia rescinde il contratto con Olisistem Start a Bari, lavoratori a rischio La mancata commissione del colosso dell'energia potrebbe costare il posto a circa 200 dipendenti del sito di Modugno
Appalto pulizie del Ministero della Difesa, riduzione delle ore fino al 65% Appalto pulizie del Ministero della Difesa, riduzione delle ore fino al 65% Zimmari (UilTucs Puglia): «Messi in estrema difficoltà centinaia di lavoratori con una decurtazione netta di almeno un terzo del proprio reddito»
Seicentoventi esuberi entro il 2022, il triste destino della Bosch di Bari Seicentoventi esuberi entro il 2022, il triste destino della Bosch di Bari Una situazione molto preoccupante emerge dall'incontro al Mise, UglM: «Nessun progetto è stato presentato»
Engie ha deciso: «A casa 15 dipendenti», è scontro con i sindacati Engie ha deciso: «A casa 15 dipendenti», è scontro con i sindacati L'azienda è ferma sul discorso licenziamenti, proclamato lo stato di agitazione e ieri sciopero di 4 ore
Cassa integrazione per Mercatone Uno, sindacati insoddisfatti Cassa integrazione per Mercatone Uno, sindacati insoddisfatti Filcams Cgil: Il calcolo sui contratti attuali e non su quelli precedenti all'arrivo della Shernon è un grosso problema
Bari, larga adesione allo sciopero dei dipendenti Amtab. Disagi all'utenza Bari, larga adesione allo sciopero dei dipendenti Amtab. Disagi all'utenza Astensione dal lavoro proclamata dalle principali sigle sindacali fino alle 24 con le fasce di garanzia rispettate
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.