candelabri lungomare starita
candelabri lungomare starita
Territorio

Lungomare Starita, riparte l'installazione dei candelabri ornamentali. Lavori completati in due mesi

Decaro: «Abbiamo aggiudicato l'appalto per la realizzazione del parco e la riqualificazione fino a San Cataldo»

«Stiamo finalmente montando i candelabri su questo tratto di lungomare, vicino alla Fiera del Levante». Lo ha detto il sindaco Antonio Decaro in un video social con cui il primo cittadino mostra la ripresa dei lavori di installazione dei candelabri ornamentali sul lungomare Starita fino al faro di San Cataldo.

«Il primo - ricorda Decaro - lo abbiamo montato nel 2021, doveva essere una sperimentazione ma è passato più di un anno, anche a causa dell'interdittiva antimafia e il fallimento della ditta incaricata. Abbiamo recuperato con la nuova ditta e la fornitura che avevamo già fatto».

Il sindaco spiega: «Sono trenta in tutto, ci vorranno circa due mesi. Hanno già predisposto i cavi per la pubblica illuminazione. Ogni giorno ne verrà montato uno, così tra qualche giorno avremo anche questo tratto di lungomare illuminato».

Ma non è l'unica novità che interesserà la zona: «Dall'altra parte, verso San Cataldo, sono già stati aggiudicati i lavori per realizzare il museo sotto il faro - prosegue Decaro. Tra qualche giorno dovrebbero andare in gara i lavori per il parco di San Cataldo e la riqualificazione del lungomare, con pedonalizzazione di quell'altro tratto di lungomare collegato alla zona della fiera».

Decaro conclude: «Questi candelabri rappresentano la nostra città, sono stati montati tra gli anni '20 e '30, poi sono stati smontati durante la seconda guerra mondiale perché serviva materiale metallico per l'industria bellica. Nel 1949 il sindaco di allora decise di ripristinarli, adesso completiamo le installazioni. Mi dispiace per il ritardo, non è dipeso da noi. Capita che le aziende che lavorano per le amministrazioni comunali abbiano dei problemi, anche se in questo caso è stato un problema enorme».

  • Antonio Decaro
  • Lungomare
Altri contenuti a tema
Raccolta rifiuti, parte da Bari il test su 5 imballaggi. Da lunedì porta a porta al San Paolo Raccolta rifiuti, parte da Bari il test su 5 imballaggi. Da lunedì porta a porta al San Paolo Il progetto punta a studiare più da vicino la gestione dei sistemi di raccolta stradale ingegnerizzata
Sede Cnr nella ex manifattura tabacchi, gara aggiudicata. Lavori al via entro fine anno Sede Cnr nella ex manifattura tabacchi, gara aggiudicata. Lavori al via entro fine anno L'appalto è stato aggiudicato per un importo di 26 milioni e mezzo. Restyling anche per gli esterni
Tracollo del Pd alle politiche, Decaro: «Va smantellato l'intero modello del partito» Tracollo del Pd alle politiche, Decaro: «Va smantellato l'intero modello del partito» L'analisi del sindaco: «Basta con i capi corrente che fanno e disfano le liste a propria immagine e somiglianza»
Il Lord Byron College compie 50 anni, a Bari in visita la delegazione di Westminster Il Lord Byron College compie 50 anni, a Bari in visita la delegazione di Westminster Il sindaco Antonio Decaro ha consegnato agli ospiti inglesi una una targa di riconoscimento
Bari ricorda Maria Maugeri, a sei anni dalla scomparsa Bari ricorda Maria Maugeri, a sei anni dalla scomparsa A Torre Quetta la cerimonia organizzata dalla famiglia
Una strada di Bari intitolata a Nicola Occhiofino, ex presidente Acli. La giunta dice sì Una strada di Bari intitolata a Nicola Occhiofino, ex presidente Acli. La giunta dice sì Ha ricoperto anche i ruoli di assessore provinciale e consigliere regionale. Decaro: «Il giusto tributo»
Vandali in azione nella pineta San Francesco, devastata la sede degli scout Vandali in azione nella pineta San Francesco, devastata la sede degli scout Decaro: «Ci sono fatti che accadono nella nostra città a cui davvero fatico a trovare una risposta»
Punta Perotti, Comune di Bari e Regione Puglia condannati a risarcire costruttori Punta Perotti, Comune di Bari e Regione Puglia condannati a risarcire costruttori La Corte d'Appello ha però considerevolmente ridotto il pagamento: dai 540 milioni richiesti a 8,7
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.