sicurezza sul lavoro scafati
sicurezza sul lavoro scafati
Scuola e Lavoro

Lorenzo morto in un progetto scuola-lavoro, anche Bari si mobilita

Presidio all' USR in via Castromediano alle ore 10 di venerdì 28 gennaio

Bari si mobilita e scende in piazza dopo la morte di Lorenzo Parelli, studente di Udine, di soli 18 anni, avvenuta in una azienda dove il giovane si trovava per un progetto scuola-lavoro.

La morte di Lorenzo ci ha lasciato sbigottiti, addolorati, spezzati dal dolore - scrivono dall'Esecutivo Nazionale Cobas Scuola - Il nostro primo pensiero va alla famiglia e agli amici, ma interroga anche pesantemente tutto quel mondo della scuola che ha accolto acriticamente la pratica di allontanamento di giovani studenti e studentesse dalle aule scolastiche per metterli a disposizione come manovalanza di aziende private. Gli ottusi o interessati cantori dell'Alternanza Scuola-Lavoro (ipocritamente ribattezzata Pcto-Percorsi per le competenze Trasversali e l'Orientamento) oggi restano in silenzio».

«La malascuola renziana - prosegue la nota - ha introdotto questa attività rigorosamente obbligatoria nel percorso di istruzione scolastica con il fine malcelato di insegnare alle giovani generazioni le basi fondamentali (ideologiche e pratiche) del mondo del lavoro nell'epoca del neoliberismo trionfante: precarietà, dequalificazione, sfruttamento e, compreso nel pacchetto, la (mancanza di) sicurezza. È questa una delle piaghe che colpisce da anni lavoratrici e lavoratori a ritmi assurdi, con più di tre incidenti mortali al giorno, tanto da farci dire che non si tratta di "incidenti", ma di un vero e proprio rischio calcolato dalle aziende per imporre ritmi e organizzazione della produzione insopportabili».

«Solo il movimento studentesco, che sta rialzando la testa dopo due anni di reclusione psicologica, denuncia l'Asl/Pcto come una malapratica da abolire, per riportare nelle aule studenti e studentesse: non si migliora la scuola allontanando dall'istruzione, ma rendendo migliore la scuola eliminando le classi-pollaio, aumentando gli organici e attrezzando laboratori e aule di strumenti adeguati e ammodernati - concludono - Con la morte nel cuore, oggi entreremo nelle classi e denunceremo nuovamente queste mancanze ministeriali e governative. Chiediamo di sapere se, dopo questo tragico evento, i Dirigenti dei vari USR e assessori regionali all'istruzione continueranno a presentare con la stessa enfasi gli inutili premi dei progetti di alternanza scuola lavoro del territorio nazionale, in interminabili e soporifere conferenze online, cui le nostre classi devono sottoporsi per racimolare qualche ora in più. Chiediamo se il Ministero intenda interrompere questa farsa o se neanche un evento così grave come quello di Udine servirà a smuovere gli interessi economici che stanno dietro a questo disegno. Come Cobas chiediamo al ministero l'eliminazione dei percorsi di Pcto nelle scuole».

A Bari ci sarà un presidio all' USR in via Castromediano alle ore 10 di venerdì 28 gennaio.
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Da Bari alla Francia, gli studenti del Preziosissimo sangue al progetto Sonum Da Bari alla Francia, gli studenti del Preziosissimo sangue al progetto Sonum Alcuni saranno in presenza, altri in remoto
Approvato il nuovo calendario scolastico, si rientra il 14 settembre Approvato il nuovo calendario scolastico, si rientra il 14 settembre La giunta regionale ha deciso ieri per il prossimo anno, si termina il 10 giugno 2023
Docenti precari, 380 vincono il ricorso a Bari Docenti precari, 380 vincono il ricorso a Bari L’azione promossa era contro le discriminazioni tra assunti a tempo indeterminato e assunti a tempo determinato
Riqualificazione e messa in sicurezza delle scuole, il Comune candida i primi 3 bandi al Pnrr Riqualificazione e messa in sicurezza delle scuole, il Comune candida i primi 3 bandi al Pnrr In totale saranno diciassette i progetti che punteranno ad ottenere fondi grazie a bandi nazionali e regionali che rientrano nel piano
Addio alle infiltrazioni nella palestra del plesso Ungaretti, terminati i lavori Addio alle infiltrazioni nella palestra del plesso Ungaretti, terminati i lavori Effettuata la sostituzione e il ripristino della linea vita nel solaio della struttura
"Mad for Science 2022", ammessa una scuola di Bari "Mad for Science 2022", ammessa una scuola di Bari Si tratta del Liceo scientifico ad opzione scienze applicate Margherita Hack
Rientro a scuola, la Puglia ha retto il colpo. Tra primarie, medie e superiori in Dad il 14% delle classi Rientro a scuola, la Puglia ha retto il colpo. Tra primarie, medie e superiori in Dad il 14% delle classi Romito (presidente ANP): «I numeri disegnano una situazione nel complesso abbastanza lontana dalle fosche previsioni formulate alla vigilia»
Scuola, i rappresentanti d'istituto in coro: «Chiediamo sicurezze e garanzie per gli studenti» Scuola, i rappresentanti d'istituto in coro: «Chiediamo sicurezze e garanzie per gli studenti» L'Unione degli Studenti diffonde una lettera nel giorno del rientro in classe
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.