Musica
Musica
Eventi e cultura

"Le due Bari", nel segno di Pasolini. Ecco il bando per gli eventi culturali estivi nelle periferie

La manifestazione d'interesse è aperta a chi vorrà organizzare spettacoli da luglio a ottobre. Tutte le info

L'assessorato alle Culture rende noto che è stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Bari, a questo link, l'avviso pubblico "Le Due Bari" attraverso cui si intende promuovere la realizzazione di attività di spettacolo dal vivo nelle aree periferiche della città tramite la concessione di contributi, al fine di valorizzare il patrimonio culturale - materiale e immateriale - nelle periferie mediante spettacoli, anche di carattere innovativo, accompagnati da iniziative formative e/o laboratori (dedicati alle arti performative) dirette/i all'inclusione culturale e sociale, nel rispetto delle tutele occupazionali e dei contratti di categoria, oltre a realizzare un'azione di riequilibrio territoriale attraverso il rafforzamento dell'offerta culturale, apportando nel contempo un significativo e concreto contributo al decentramento.

«Nel nome di Pasolini, "Le due Bari" è il titolo che abbiamo scelto per questo nuovo bando che punta a distribuire le risorse ministeriali tra gli operatori culturali che vorranno proporre grandi progetti culturali e che investiranno nei quartieri decentrati - commenta l'assessora alle Culture Ines Pierucci -. Le periferie rappresentano la città nella città, la cui distanza con il centro viene accorciata grazie alle occasioni culturali che, da luglio ad ottobre, svilupperanno un importante cartellone di eventi. Nel solco dell'investimento sulle attività culturali decentrate, avviato lo scorso anno con la misura Arene culturali e proseguito con il lavoro della Fondazione Petruzzelli fino alla prima edizione del corteo nicolaiano nei Municipi, questo avviso ha l'ambizione di unire idealmente quelle due città descritte da Pasolini in un'unica Bari, città europea, mediterranea, multiculturale e aperta a tutte le arti possibili. Lunedì 6 giugno, al Museo Civico, insieme ai tecnici degli uffici e alla direttrice della ripartizione, avv. Marisa Lupelli, saremo a diposizione degli operatori che vorranno confrontarsi sul bando e sulle opportunità di partecipazione».

In particolare, le risorse finanziarie, 1.129.154,37 euro, messe a disposizione dalla direzione generale Spettacolo del Ministero della Cultura (MiC), saranno destinate alla realizzazione di progettualità di spettacolo dal vivo in tutte le sue declinazioni (teatro, musica, danza, circo e spettacolo viaggiante) anche multidisciplinari, ad ingresso gratuito per i partecipanti, da realizzarsi sul territorio delle aree periferiche del Comune di Bari (ricomprese tra le aree bersaglio di cui alla d.g. n. 760 del 23.11.2017), nel periodo compreso tra il 1.7.2022 ed il 31.10.2022.

Il bando, sulla base delle linee guida ministeriali ha come finalità:
- inclusione e coesione sociale nelle aree di intervento;
- rivitalizzazione sociale e culturale del contesto urbano di riferimento;
- impatto socio economico sul territorio del progetto.

Nel contempo l'avviso intende valorizzare le professionalità del comparto dello spettacolo dal vivo, individuando i beneficiari delle risorse tra gli operatori culturali con una significativa esperienza nel settore, finanziati dal Ministero della Cultura nell'ambito del Fondo Unico per lo Spettacolo ovvero operanti nel settore dello spettacolo dal vivo da almeno tre anni, dando loro l'opportunità di attribuire nuovi significati ai contesti urbani più periferici "valorizzandoli" per il tramite delle arti performative, mediante un coinvolgimento positivo dei cittadini e delle realtà sociali presenti sul territorio ed una rivitalizzazione dello stesso attraverso una maggiore attrattività anche per i visitatori (con effetti positivi anche economici).

Si precisa che i soggetti promotori non potranno beneficiare di altri contributi assegnati dall'amministrazione comunale per la medesima iniziativa progettuale e/o attività proposta e realizzata nell'ambito di questo avviso.

Nell'assegnazione delle risorse i Comuni capoluogo della Città metropolitana, destinatari delle risorse ministeriali, tengono conto dei seguenti criteri di selezione: caratteristiche del progetto, con riferimento al radicamento dell'iniziativa sul territorio e alla qualità artistica; congruità economica e coerenza delle voci di spesa e del costo complessivo del progetto rispetto alla proposta artistica; perseguimento delle finalità di inclusione e coesione sociale nelle aree di intervento e rivitalizzazione sociale e culturale del contesto urbano di riferimento e impatto socio - economico sul territorio del progetto; sostenibilità del progetto, ivi comprese le eventuali ricadute socio - economiche sul territorio del progetto anche in termini di connessione con il patrimonio culturale; attitudine al coinvolgimento del pubblico nel territorio e accessibilità; sinergie con soggetti pubblici e privati.

Il Comune di Bari riconoscerà un contributo, compreso tra un valore minimo di € 50.000 ed uno massimo di € 150.000, alle proposte progettuali di spettacolo dal vivo valutate positivamente e che avranno totalizzato un punteggio di almeno 70/100 sino ad esaurimento delle risorse messe a disposizione dal MiC.

Possono presentare una proposta gli organismi finanziati nell'ambito del Fondo Unico per lo Spettacolo ovvero gli organismi professionali operanti nel settore dello spettacolo dal vivo da almeno tre anni (come risultanti dagli oneri versati al Fondo Pensioni lavoratori dello spettacolo) che abbiano i seguenti requisiti:
1. siano iscritti alla Camera di Commercio;
2. abbiano percepito un finanziamento dal Ministero della Cultura nell'ambito del Fondo Unico per lo Spettacolo dal vivo, ovvero siano un organismo professionale operante nel settore dello spettacolo dal vivo da almeno tre anni nell'ultimo quinquennio (2017-2021) come risultante dagli oneri versati al Fondo Pensioni Lavoratori dello Spettacolo;
3. non abbiano riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso;
4. non si trovino in condizioni che non consentono la concessione dei finanziamenti ai sensi della normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011);
5. non siano in stato di scioglimento, liquidazione o concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa o volontaria, amministrazione controllata o straordinaria;
6. siano in regola con gli adempimenti contributivi, assicurativi, previdenziali e fiscali (anche locali);
7. rispettino la normativa vigente in materia di rapporti di lavoro nel rispetto delle tutele occupazionali e dei contratti di categoria;
8. siano in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell'ambiente, impegnandosi al loro rispetto;
9. non siano in rapporto di parentela, entro il quarto grado, o di altri vincoli anche di lavoro o professionali, in corso o riferibili ai due anni precedenti, con gli amministratori e i dirigenti dell'Ente ai sensi dell'art. 1 comma 9 della legge 190/2012;
10. siano a conoscenza del contenuto del piano comunale di prevenzione della corruzione redatto ai sensi della legge 190/2012;
11. non rientrino nelle casistiche interdittive di cui all'art. 53, comma 16 ter, del D.Lgs n. 165/2001 (art. 1 comma 42 Legge Anticorruzione).
12. dispongano della capacità tecnico-organizzativa ed economico–finanziaria per la realizzazione dell'evento proposto, tenendo conto che il contributo a ristoro delle spese ammissibili sostenute sarà erogato a seguito di idonea rendicontazione.

Le proposte, unitamente alla domanda di partecipazione e alla ulteriore documentazione specificata nell'avviso, potranno essere presentate esclusivamente a mezzo pec da inviarsi all'indirizzo cultura.comunebari@pec.rupar.puglia.it entro il termine perentorio delle ore 12 del prossimo 15 giugno.
  • ines pierucci
Altri contenuti a tema
San Paolo, sassate contro l'orchestra del Petruzzelli. Concerto inizia con ritardo San Paolo, sassate contro l'orchestra del Petruzzelli. Concerto inizia con ritardo Schingaro: «La cultura nelle periferie è una sfida ardua. Ma pian piano la vinceremo»
"Municipi sonori", l'orchestra del Petruzzelli in concerto a Santo Spirito "Municipi sonori", l'orchestra del Petruzzelli in concerto a Santo Spirito Prossimo appuntamento martedì 2 agosto nel parco Giovanni Paolo II del quartiere San Paolo
"Municipi sonori", domani l'orchestra del Petruzzelli in concerto a Santo Spirito "Municipi sonori", domani l'orchestra del Petruzzelli in concerto a Santo Spirito Primo appuntamento dell'iniziativa che porterà la grande musica in tutte le zone della città
"Le due Bari", fino al 15 novembre oltre 100 eventi nei cinque municipi "Le due Bari", fino al 15 novembre oltre 100 eventi nei cinque municipi Si parte stasera, all’Arena della Pace di Japigia, con “Canzoni di un lungo viaggio”
"Municipi sonori", cinque concerti gratuiti dell'orchestra del Petruzzelli in tutta Bari "Municipi sonori", cinque concerti gratuiti dell'orchestra del Petruzzelli in tutta Bari Spettacoli in programma dal 31 luglio al 5 agosto. Si parte da piazza dei Mille a Santo Spirito
A Bari arriva la mostra di Denis O'Regan dedicata ai Queen, fino al 28 agosto a Spazio Murat A Bari arriva la mostra di Denis O'Regan dedicata ai Queen, fino al 28 agosto a Spazio Murat Un'iniziativa che si inserisce nel programma del Medimex. Oltre 60 opere in esposizione, alcune in anteprima nazionale
Bando "Le due Bari", sono 11 i progetti culturali finanziati Bando "Le due Bari", sono 11 i progetti culturali finanziati Prevista organizzazione di spettacoli nelle periferie tra fine luglio e metà novembre
"Art nouveau week", dall'8 al 14 luglio la settimana liberty tra Bari e Rutigliano "Art nouveau week", dall'8 al 14 luglio la settimana liberty tra Bari e Rutigliano Evento per celebrare il centenario della nascita di Giuseppe Sommaruga e di Gustav Klimt, artista della Secessione viennese
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.