Il presidio degli ex Om
Il presidio degli ex Om
Scuola e Lavoro

La mobilità in deroga non arriva, nuovo sit-in per gli ex Om a Bari

Nonostante la firma ormai un mese fa al momento risulta ancora tutto bloccato

Niente mobilità in deroga per gli ex Om, nonostante la firma un mese fa avesse fatto ben sperare. L'accordo firmato lo scorso 13 novembre in Regione Puglia aveva fatto tirare un sospiro di sollievo a sindacati e operai, ma a distanza di un mese del sussidio che doveva partire con data 10 giugno 2019 per arrivare al 10 giugno 2020 non c'è traccia.

Stando a quanto riportano i sindacati, l'Inps sostiene che sia la Regione Puglia a dover dare l'autorizzazione, questa a sua volta dichiara che al momento manca la firma del direttore generale del Ministero del lavoro. In mezzo a questo rimpallo di responsabilità restano i 156 operai, stremati da una vertenza lunga oltre 8 anni e senza reddito di nuovo da mesi.

Per questo motivo Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm e Ugl insieme hanno organizzato per domani, giovedì 19 dicembre, dalle 11 alle 15, un nuovo sit-in in piazza Prefettura. La richiesta è che ora intervenga il Prefetto di Bari per far sì che qualcosa si muova, permettendo alle famiglie di vivere un Natale sereno.

«Sono più di 8 anni, da quel 5 luglio 2011, che i lavoratori della ex OM non trovano pace - scrive su Facebook uno degli operai - Il 19 dicembre la storia si ripete, questa volta la protesta è per la mobilità in deroga. Regione, INPS e ministeri vari si rimbalzano la responsabilità di chi deve mettere la firma per erogare quattro soldi. Figuratevi come saranno i prossimi natali fino al 2021».
  • manifestazione
  • Ex OM carrelli
Altri contenuti a tema
Presidi a oltranza e sciopero della fame, i ristoratori in piazza a Bari Presidi a oltranza e sciopero della fame, i ristoratori in piazza a Bari Stamattina hanno apparecchiato davanti al Comune: «Se falliamo noi fallite voi. La ristorazione va tutelata»
Scuola, i docenti a Bari protestano deponendo le loro "armi", i libri Scuola, i docenti a Bari protestano deponendo le loro "armi", i libri Si sono dati appuntamento questa mattina davanti alla Regione Puglia
Gli ambulanti protestano con la Regione Puglia: «Categoria mal rappresentata dalla politica» Gli ambulanti protestano con la Regione Puglia: «Categoria mal rappresentata dalla politica» La manifestazione sul lungomare di Bari a cui hanno aderito venti sigle di rappresentanza da tutta la regione
Ordinanza anti assembramenti a Bari, i ristoratori protestano: «Non condivisa ma imposta» Ordinanza anti assembramenti a Bari, i ristoratori protestano: «Non condivisa ma imposta» In corso Vittorio Emanuele la manifestazione del comitato Passione Horeca: «Penalizzati noi ma non i negozi»
A Bari scendono in piazza i lavoratori di spettacolo e cultura, i sindacati: «Sostegno subito» A Bari scendono in piazza i lavoratori di spettacolo e cultura, i sindacati: «Sostegno subito» Davanti alla Prefettura il sit-in convocato dalle sigle confederali per presentare un documento da sottoporre al Governo
Bari, piccolo gruppo di manifestanti protesta contro le misure anti Covid Bari, piccolo gruppo di manifestanti protesta contro le misure anti Covid L'iniziativa, spostata da piazza Ferrarese a piazza Prefettura, era stata convocata sui social
Sciopero degli addetti alle pulizie, 60mila lavoratori nelle piazze della Puglia Sciopero degli addetti alle pulizie, 60mila lavoratori nelle piazze della Puglia La Cgil: «Subito rinnovo del contratto nazionale, scaduto da oltre sette anni. Diritti da garantire soprattutto durante la pandemia»
Boccata d'ossigeno per gli ex Om a Bari, via ai tirocini formativi Boccata d'ossigeno per gli ex Om a Bari, via ai tirocini formativi Il vicepresidente del consiglio regionale Longo: «Non abbiamo mollato, lottando  al fianco dei dipendenti dell’azienda in una battaglia di civiltà»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.