Il prototipo del telescopio
Il prototipo del telescopio
Scuola e Lavoro

L'università di Bari all'inaugurazione del prototipo di telescopio Schwarzschild-Couder in Arizona

Fondamentale il contributo del Dipartimento Internateneo di Fisica con il prof. Giordano e il prof. Giglietto

C'è anche un po' di Bari nell'inaugurazione del prototipo di telescopio per luce Cherenkov basato sulla tecnologia Schwarzschild-Couder (pSCT) per l'astrofisica a raggi gamma al Centro di Astrofisica | Harvard & Smithsonian, Fred Lawrence Whipple Observatory (FLWO) di Amado, in Arizona.

Sfruttando un nuovo design ottico, il pSCT dotato di uno specchio dal diametro di 9.7m di apertura è un telescopio per l'esplorazione dell'universo nello spettro elettromagnetico di altissima energia. Il pSCT verrà impiegato per la costruzione dell'osservatorio di prossima generazione Cherenkov Telescope Array (CTA), già inziata nell'Ottobre del 2018 con l'inaugurazione del Grande telescopio nell'isola di LAPALMA. Il pSCT è il risultato di una intensa collaborazione italo-americana che vede coinvolte diverse università americane, italiane e l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

«Il primo del suo genere nella storia dei telescopi a raggi gamma, il design SCT dovrebbe migliorare le prestazioni di CTA verso il limite teorico della tecnologia adoperata, grazie anche all'impiego di fotosensori innovativi made in italy - spiega il prof. Francesco Giordano del Dipartimento Interateneo di Fisica "M. Merlin" coordinatore nazionale della iniziativa pSCT - I primi di Ottobre ci sarà anche un workshop dedicato ai recenti sviluppi di tali tecnologie che si svolgerà presso la nostra Università».

L'osservatorio CTA consisterà in più di 100 telescopi di tre diverse dimensioni e studierà sorgenti di raggi gamma astrofisiche nell'intervallo di energia da 20 Giga-elettronVolt a 300 Tera-elettronVolt, con una sensibilità circa dieci volte maggiore rispetto a qualsiasi osservatorio mai costruito prima. Il risultato della costruzione del pSCT è solo l'ultimo in ordine di tempo dei successi che il gruppo di fisica astroparticellare della sezione dell'INFN di Bari e del Dipartimento Interateneo di Fisica può annoverare, che vanta una pluridecennale esperienza, con partecipazioni in collaborazioni internazionali coinvolte in esperimenti su missioni spaziali, voli su palloni sonda e in laboratori sotterranei.

«L'inaugurazione del pSCT è un momento emozionante per le istituzioni coinvolte nel suo sviluppo e nella sua costruzione», ha dichiarato il prof. Nicola Giglietto del Dipartimento interateneo di Fisica, responsabile nazionale per conto dell'INFN della iniziativa CTA.
  • uniba
Altri contenuti a tema
Domenica all'Università di Bari, successo per la prima edizione Domenica all'Università di Bari, successo per la prima edizione Pienone lo scorso 19 maggio per le visite al museo. L'anno prossimo l'iniziativa raddoppierà
Studenti e laureandi promuovono l'Università di Bari. L'82 per cento è soddisfatto Studenti e laureandi promuovono l'Università di Bari. L'82 per cento è soddisfatto L'analisi condotta dall'ateneo è stata presentata nell'ultima seduta del Consiglio d'amministrazione
Università di Bari, i candidati al ruolo di Rettore incontrano gli studenti Università di Bari, i candidati al ruolo di Rettore incontrano gli studenti Ieri pomeriggio in un'aula dell'Ateneo si è svolto il confronto organizzato da Link Bari
Università di Bari, il 18 maggio visite guidate al Palazzo ateneo Università di Bari, il 18 maggio visite guidate al Palazzo ateneo Il sistema museale dell'ente universitario aderisce alla "Giornata internazionale dei musei"
Demetrio Albertini ospite all'Università di Bari: «Cornacchini? Ha creato il gruppo, merita la conferma» Demetrio Albertini ospite all'Università di Bari: «Cornacchini? Ha creato il gruppo, merita la conferma» L'ex Milan interviene al convegno organizzato da Confederazione degli studenti: «Doppie proprietà? Problema politico, preferisco le seconde squadre»
Università di Bari, la dottoressa Digiaro premiata per la tesi sul cyberbullismo Università di Bari, la dottoressa Digiaro premiata per la tesi sul cyberbullismo La giovane studentessa ha ricevuto il premio della Fondazione Carolina a Pavia
Etica e sostenibilità globale, se ne parla all'Università di Bari Etica e sostenibilità globale, se ne parla all'Università di Bari Appuntamento venerdì 3 maggio nelle aule del dipartimento di Economia con il workshop organizzato da Symphonya
Università di Bari, arriva la Student card per sconti e servizi. Link: «Non sia strumento di controllo» Università di Bari, arriva la Student card per sconti e servizi. Link: «Non sia strumento di controllo» Dopo la app MyUniBa altre novità per gli iscritti ai corsi accademici dell'ateneo. L'associazione studentesca: «Passo avanti ma non basta»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.