anziani
anziani
Attualità

Isolamento degli anziani, Ordine psicologi Puglia: «Combattere il Covid ma anche la solitudine»

Il presidente Vincenzo Gesualdo: «L’impatto fisico ed emotivo per le persone over 70 non può essere trascurato»

Limitare gli spostamenti alle persone che hanno più di 70 anni. È questa la proposta avanzata durante l'incontro tra Governo e enti locali in vista del nuovo Dpcm mirata alla tutela in modo rigoroso degli anziani dal rischio di contagio. «Tutelare gli anziani non significa isolarli bensì attuare programmi per difenderli - afferma il presidente dell'Ordine degli Psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo. È fondamentale intendere che isolamento e solitudine non sono sinonimi».

L'isolamento, emotivo e spaziale, è un fattore di rischio importante per problemi mentali come ansia e depressione, fenomeni dovuti alle restrizioni sociali e limitazioni di movimento. Uno dei problemi che accomuna gli anziani è il ritiro sociale e l'esclusione dalle relazioni familiari che può dunque minare il loro senso di sicurezza e la loro salute psicologica.

«È necessario ricordare che oltre alla salute fisica l'emergenza che stiamo vivendo può avere un forte impatto a livello psicologico sull'anziano e può aggravare disturbi psicologici pre-esistenti" continua Gesualdo. "Se da una parte l'isolamento può servire a tutelarli dal punto di vista della salute fisica, dall'altra rischia di minare il loro stato psicologico».

Gli anziani che vivono in un clima di affetti sociali mostrano bassi livelli di solitudine e manifestano sempre meno il rischio di depressione. Al contrario, gli anziani che non godono delle stesse relazioni sembrerebbero più inclini a presentare segnali di solitudine e a sviluppare sindromi depressive.

«Un supporto psicologico e un'assistenza domiciliare possono aiutare gli anziani a gestire e tollerare al meglio questa situazione ma il contatto con gli affetti familiari, seppure con le dovute precauzioni, è fondamentale per il mantenimento di un buono stato di salute psico-fisica dell'anziano», conclude Gesualdo.
  • Psicologia
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
La Puglia paga ancora un dazio pesantissimo al Covid: 18 decessi nelle ultime ore La Puglia paga ancora un dazio pesantissimo al Covid: 18 decessi nelle ultime ore 781 i pazienti positivi ricoverati, 67 dei quali in terapia intensiva
Covid in Puglia, quasi 800 i positivi ricoverati Covid in Puglia, quasi 800 i positivi ricoverati Registrati 3471 nuovi casi nelle ultime ore
Oltre 400 mila i negativizzati in Puglia dall'inizio della pandemia Oltre 400 mila i negativizzati in Puglia dall'inizio della pandemia Cala il numero dei ricoverati ma si registrano altri dieci decessi nelle ultime ore
Covid, 69 posti letto occupati nelle terapie intensive degli ospedali pugliesi Covid, 69 posti letto occupati nelle terapie intensive degli ospedali pugliesi Incidenza di tamponi positivi superiore al 18%
Covid in Puglia, 12 decessi nelle ultime ore Covid in Puglia, 12 decessi nelle ultime ore 67 pazienti in terapia intensiva, quasi 800 in tutto i ricoverati
Quasi 24mila negativizzati nelle ultime ore, scende il numero degli attualmente positivi in Puglia Quasi 24mila negativizzati nelle ultime ore, scende il numero degli attualmente positivi in Puglia Crescono i ricoveri
Coronavirus a Bari, i positivi superano quota 10mila Coronavirus a Bari, i positivi superano quota 10mila Sono 12.868 le persone in isolamento alla data del 17 gennaio, ultimo aggiornamento pervenuto
69 pazienti positivi in terapia intensiva, indice di occupazione al 14% in Puglia 69 pazienti positivi in terapia intensiva, indice di occupazione al 14% in Puglia Sale anche il numero dei ricoverati in area non critica
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.