Palazzo di città Bari
Palazzo di città Bari
Servizi sociali

Inserimento abitativo e presa in carico dei richiedenti asilo, il Comune di Bari si candida al bando Anci

L'avviso è finanziato con i fondi dell'8x1000. Bottalico: «Necessario che le realtà del terzo settore intraprendano percorso condiviso»

Su proposta dell'assessora al Welfare Francesca Bottalico, la giunta comunale ha approvato questa mattina la candidatura del Comune di Bari all'avviso pubblicato da Anci e rivolto ai Comuni facenti parte della Rete Sai (Sistema accoglienza integrazione) per la presentazione di proposte progettuali inerenti "Interventi straordinari di accoglienza integrata, misure innovative di inserimento abitativo e rafforzamento delle procedure di presa in carico delle crescenti vulnerabilità in favore di richiedenti e titolari di protezione internazionale".

La misura, finanziata con il fondo otto per mille dell'IRPEF devoluto dai cittadini alla diretta gestione statale per l'anno 2017, mira a raggiungere due obiettivi specifici: l'attivazione di un'assistenza dedicata a richiedenti e titolari di protezione internazionale con vulnerabilità rilevanti e il potenziamento degli interventi finalizzati alla facilitazione dei percorsi di integrazione di richiedenti e titolari di protezione internazionale/umanitaria, attraverso il miglioramento e la sostenibilità di percorsi, anche innovativi, di inserimento abitativo.

Il progetto redatto dall'assessorato al Welfare, in particolare prevede la sperimentazione di tre misure innovative:
A. accoglienza esterna al SAI destinata a casi di particolare vulnerabilità sanitaria e sociale, finalizzata all'attivazione di 14 percorsi di accoglienza esterna per una durata massima di 12 mesi dall'avvio delle attività, con un finanziamento previsto pari a € 129.802,70;
B. accoglienza in famiglia per richiedenti e titolari di protezione che abbiano completato il loro percorso di accoglienza: 7 interventi di accoglienza in famiglia per una durata massima di 9 mesi dall'avvio delle attività, con finanziamento previsto pari a € 28.512,10;
C. coabitazione sociale per giovani richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale finalizzata all'attivazione di 5 interventi di coabitazione sociale per una durata massima di 12 mesi dall'avvio delle attività, con un finanziamento previsto pari a € 21.962,62.

«In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato - commenta Francesca Bottalico - abbiamo approvato in giunta una nuova progettualità sociale nell'ambito dei finanziamenti dell'otto per mille finalizzati ad attivare, accanto all'accoglienza, azioni aggiuntive di inserimento sociale e lavorativo per persone richiedenti asilo o già titolari di protezione internazionale, in particolare quanti si trovano in condizioni di precarietà abitativa. Si tratta di offrire ai singoli e ai nuclei familiari un'opportunità ulteriore rispetto al Sai e ai servizi di accoglienza tradizionali, sviluppando un welfare che punta all'autonomia delle persone, trasformando i costi in investimenti sociali, mira ad implementare forme di sussidiarietà orizzontale e guarda a un processo di reale integrazione basato su esperienze di mutuo aiuto. Affinché la protezione e l'accoglienza possano diventare un processo equo di inclusione sociale, culturale ed economica, è però necessario che le realtà sociali, culturali e di volontariato, e specialmente i proprietari di alloggi sfitti, vogliano intraprendere questo percorso condiviso in modo da favorire azioni di inclusione sostenibili in favore di quanti si trovano in situazioni di particolare vulnerabilità, abitativa e lavorativa».
  • Giunta comunale
  • Francesca Bottalico
Altri contenuti a tema
Saccheggiata la Casa dei bambini/e, danni stimati da 10mila euro Saccheggiata la Casa dei bambini/e, danni stimati da 10mila euro Bottalico: «Persone senza scrupoli hanno voluto calpestare la dignità di queste famiglie»
Politica innovativa sulle droghe, il Comune di Bari se ne fa promotore Politica innovativa sulle droghe, il Comune di Bari se ne fa promotore Presentata nella capitale l'iniziativa con i comuni di Bologna, Milano, Napoli, Torino e la Città metropolitana di Roma
Riqualificazione e allargamento di stradella San Pasquale, approvato lo studio di fattibilità Riqualificazione e allargamento di stradella San Pasquale, approvato lo studio di fattibilità Intervento da 710mila euro per migliorare l’accessibilità in sicurezza alla strada e agli edifici circostanti
"La mia felicità su misura", al centro famiglie di Torre a Mare percorso di accompagnamento alle emozioni "La mia felicità su misura", al centro famiglie di Torre a Mare percorso di accompagnamento alle emozioni Il programma laboratoriale, finanziato dalla professoressa Luisa Torsi, sarà condotto dall'artista Roberta Guarna
Ondate di calore, ecco il piano operativo in favore di anziani e persone fragili Ondate di calore, ecco il piano operativo in favore di anziani e persone fragili Bottalico: «Definito un programma aggiuntivo rispetto agli interventi quotidiani»
“Estate Leggerà 2022”, dal 21 giugno al 4 settembre la kermesse contro la povertà educativa “Estate Leggerà 2022”, dal 21 giugno al 4 settembre la kermesse contro la povertà educativa In totale saranno 245 le attività e iniziative proposte nei mesi estivi e rivolte ai ragazzi e alle loro famiglie
Giornata mondiale del rifugiato, a Bari intitolato un giardino al piccolo Aylan Kurdi Giornata mondiale del rifugiato, a Bari intitolato un giardino al piccolo Aylan Kurdi Stamattina la cerimonia in memoria del bambino siriano morto nel 2015. Il Comune aderisce alla capagna Unhcr #Togetherwithrefugees
Nuovi playground e punti sport in aree pubbliche, approvato progetto preliminare da 5 milioni Nuovi playground e punti sport in aree pubbliche, approvato progetto preliminare da 5 milioni Petruzzelli: «Abbiamo l’intenzione di privilegiare, questa volta, quartieri come Santo Spirito, Palese, Carbonara, Ceglie e Loseto»
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.