Aula del tribunale
Aula del tribunale
Cronaca

Incidente mortale a Santo Spirito, il motociclista: «Ho tentato la frenata»

Il 20enne è stato ascoltato dal gip. Nell'impatto è morto un 47enne di Bitonto, ferito il figlio

«Improvvisamente mi sono ritrovato davanti quel signore col bambino in braccio, ho cercato di frenare ma non sono riuscito a evitare l'impatto. Da quel giorno ho gli incubi per il senso di colpa». Questo è quanto ha detto il 20enne che lo scorso 29 luglio ha travolto e ucciso con la moto il 47enne Gaetano De Felice sul lungomare di Santo Spirito, a Bari. Il giovane, come riporta l'agenzia Ansa, è stato ascoltato dal Gip del Tribunale di Bari durante l'interrogatorio di garanzia.

La vittima stava attraversando, sulle strisce pedonali, il lungomare di Santo Spirito con in braccio il figlio di 6 anni, rimasto ferito nell'incidente, fortunatamente in maniera lieve. Il 20enne, incensurato, è agli arresti domiciliari dal 5 agosto con le accuse di omicidio stradale aggravato (senza patente e senza assicurazione) e lesioni.

Davanti al giudice del Tribunale di Bari Giuseppe Battista, assistito dall'avvocato Gianfranco Schirone, questa mattina il giovane ha raccontato quello che ricorda della sera dell'incidente. Era alla guida di uno scooter con un'amica coetanea a bordo, ha spiegato, ed era la seconda volta che usava la moto acquistava solo qualche mese prima. Come riporta Ansa, il 20enne ha riferito che aveva iniziato a frequentare la scuola guida ma che le lezioni sarebbero riprese a settembre. Pur senza aver conseguito la patente di guida, quindi, aveva comunque deciso di fare un giro con la sua nuova moto. Dopo aver accelerato sul rettilineo una volta superata una curva, avrebbe visto sbucare tra le auto l'uomo con il bambino in braccio.

Il giovane, secondo la sua ricostruzione, avrebbe abbagliato e tentato di frenare, finendo però per travolgerlo in pieno. All'esito dell'interrogatorio la difesa ha prodotto documentazione sanitaria e per il momento non ha fatto istanza di revoca della misura cautelare.
  • Santo Spirito
  • Incidente
  • Tribunale
Altri contenuti a tema
Auto fuori strada sulla Turi-Casamassima, feriti madre e figlio Auto fuori strada sulla Turi-Casamassima, feriti madre e figlio I due sono stati soccorsi da una pattuglia di finanzieri in transito sulla strada
Ictus in crociera, dopo due mesi torna a casa Franco Losacco Ictus in crociera, dopo due mesi torna a casa Franco Losacco L'uomo si era sentito male su una nave Msc, finora è stato ricoverato in Spagna ora è al Di Venere
Santo Spirito, iniziati i lavori per la realizzazione della nuova fogna nera Santo Spirito, iniziati i lavori per la realizzazione della nuova fogna nera Picaro: «Finalmente dignità per cittadini residenti, operatori commerciali e avventori»
Crollano gli scaffali con i fascicoli alla Corte d'Appello di Bari, un ferito grave Crollano gli scaffali con i fascicoli alla Corte d'Appello di Bari, un ferito grave Erano in corso le operazioni elettorali. L'uomo rischia di perdere l'uso di una mano
Scontro tra diversi veicoli sulla Ss16, traffico bloccato Scontro tra diversi veicoli sulla Ss16, traffico bloccato La pioggia sta causando grossi problemi alla circolazione stradale a Bari e provincia
Scontro tra ambulanza e furgone sulla Bitetto-Sannicandro, distrutti i veicoli Scontro tra ambulanza e furgone sulla Bitetto-Sannicandro, distrutti i veicoli Ancora incerte le dinamiche dell'impatto, forse dovuto alla pioggia. Sul posto il 118
Auto si ribalta sulla Putignano-Gioia del Colle, la conducente in ospedale Auto si ribalta sulla Putignano-Gioia del Colle, la conducente in ospedale Ad allertare i vigili del fuoco e il 118 sono stati alcuni automobilisti in transito
Rutigliano, auto tampona un trattore e si ribalta Rutigliano, auto tampona un trattore e si ribalta Il giovane conducente è stato trasportato in ospedale con codice giallo
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.