defibrillatore
defibrillatore
Associazioni

I musei della Puglia diventano cardioprotetti, in arrivo sette defibrillatori

La donazione dell'associazione Orizzonti futuri ad altrettanti poli culturali, tra cui il Castello svevo di Bari

La direzione regionale musei Puglia ha annunciato l'arrivo di sette defibrillatori donati dall'associazione Orizzonti futuri Onlus, che presto verranno collocati in altrettanti poli museali della regione: il Museo nazionale archeologico di Manfredonia, il Castello svevo di Bari, il Museo nazionale archeologico di Altamura, l'Antiquarium e zona archeologica di Canne della Battaglia, il Museo archeologico nazionale di Canosa di Puglia, il Museo archeologico nazionale di Gioia del Colle, il Museo archeologico nazionale e la zona archeologica di Egnazia.

Protagonista della donazione è l'associazione Orizzonti futuri Onlus, nata nel 2012 dall'esigenza, avvertita da un gruppo di associati alla Conf.A.S.I. - Confederazione Autonoma Sindacati Italiani, di poter disporre di un organismo che, pur mantenendo la propria autonomia, potesse operare nel sociale, costituendo, nel contempo, un valido supporto alla Confederazione, con particolare riferimento alle comuni finalità sociali e di sostegno delle fasce più deboli della popolazione.

Negli anni, l'associazione è rapidamente diventata un punto di riferimento nell'organizzazione di momenti di aggregazione sociale e nel sostegno di famiglie in difficoltà ed oggi, in qualità di Onlus, è attiva nel favorire e garantire la sicurezza in ogni luogo sensibile, sostenendo e promuovendo campagne di sensibilizzazione sull'importanza della cardioprotezione dei luoghi pubblici.

Fornitrice della intera donazione è l'azienda "Informare i Medici – Commercial Srl", che dal 2001 opera nel settore delle attrezzature, apparecchiature e presidi sanitari sia in ambito pubblico che privato, promuovendo l'uso di nuove tecnologie.

Il progetto di cardioprotezione dei luoghi della cultura rappresenta un traguardo importante: iniziato a gennaio del 2020, ha subito durante i mesi invernali un arresto a causa della situazione epidemiologica, per poi riprendere pieno vigore appena le condizioni lo hanno consentito.


  • Castello Svevo
  • Medicina e prevenzione
Altri contenuti a tema
Dopo la colonna infame, vandali in azione al Castello Svevo di Bari Dopo la colonna infame, vandali in azione al Castello Svevo di Bari Alcune scritte sono comparse sul muro esterno del fossato, la rimozione spetta al Ministero
Ottobre rosa, visite senologiche gratuiti alla Lilt di Bari Ottobre rosa, visite senologiche gratuiti alla Lilt di Bari Possibili fino ad esaurimento posti, una delegazione sarà a Roma per il convegno “Donna e prevenzione”
Castello Svevo di Bari, dal 29 luglio si torna a pagare il biglietto Castello Svevo di Bari, dal 29 luglio si torna a pagare il biglietto È possibile acquistare il titolo d'accesso direttamente sul posto, ma è consigliabile in ogni caso la prevendita online
Bari, è il giorno del G20. Alle 19 primo appuntamento al Castello Svevo Bari, è il giorno del G20. Alle 19 primo appuntamento al Castello Svevo La nostra città fa da base logistica all'evento che avrà luogo domani e dopodomani a Matera e Brindisi
Il barese Alfredo Marchese nuovo presidente della Fondazione Gise Onlus Il barese Alfredo Marchese nuovo presidente della Fondazione Gise Onlus Importante nomina per il cardiologo al vertice della società scientifica
Un corso di medicina alla LUM in collaborazione col Miulli, c'è il sì della Regione Puglia Un corso di medicina alla LUM in collaborazione col Miulli, c'è il sì della Regione Puglia "L’atto odierno conferma la solidità del nostro progetto formativo”, ha dichiarato il prof. Antonello Garzoni, rettore dell’Università
Castello Svevo di Bari, i lavoratori dei servizi museali e della biglietteria a rischio licenziamento Castello Svevo di Bari, i lavoratori dei servizi museali e della biglietteria a rischio licenziamento La Filcams Cgil ha dichiarato lo stato di agitazione: «Nessuno si è preoccupato di garantire i livelli occupazionali»
"Ottobre rosa", a Bari le iniziative di Lilt per la prevenzione del tumore al seno "Ottobre rosa", a Bari le iniziative di Lilt per la prevenzione del tumore al seno Il mese prossimo sarà attiva la mostra “Uno scatto per la vita”, concorso fotografico a tema "La donna amazzone oggi, tra mitologia e realtà"
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.