FAI
FAI
Eventi e cultura

“Giornate FAI d'Autunno”, a Bari apre la Caserma Bergia

Sabato 12 e domenica 13 ottobre giovani ciceroni, architetti, insegnanti e volontari uniti per far visitare luoghi di pregio con esperienze di cittadinanza attiva

Percorsi di visita alternativi in 700 luoghi inaccessibili o poco valorizzati. Sono 260 le città del nostro Paese coinvolte per le "Giornate FAI d'Autunno", un evento nazionale di partecipazione attiva a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI, Fondo Ambiente Italiano, "Ricordati di salvare l'Italia". A Bari in occasione del protocollo d'intesa tra l'Arma dei Carabinieri ed il FAI sarà aperta a cittadini e turisti la Caserma Chiaffredo Bergia, sede del Comando Legione Carabinieri Puglia dove questa mattina è stata presentata l'ottava edizione, dedicata a Giacomo Leopardi, con i suoi itinerari tematici e le aperture speciali ad Altamura, Monopoli, Turi, Conversano, Giovinazzo e Molfetta. A Bari la caserma intitolata al leggendario capitano Chiaffredo Bergia, eroe pluridecorato della Legione perché debello agguerrite bande di briganti che terrorizzavano le popolazioni dell'Abruzzo e della Puglia, fu realizzata tra il 1932 e il 1935 dall'architetto romano Cesare Bazzani e in questo weekend unico ed irripetibile sarà raccontato con i progetti a partire dall'architettura del razionalismo italiano che ha creato edifici meravigliosi, un patrimonio da tutelare per far conoscere ai giovani la storia del nostro Paese. Luoghi speciali da visitare per le generazioni presenti e future, e per promuove l'educazione, l'amore, la conoscenza e il godimento per l'ambiente, il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazione. Una straordinaria occasione per riscoprire il significato della tutela del patrimonio culturale e turistico con esperienze di cittadinanze attiva.
Sabato 12 e domenica 13 ottobre giovani ciceroni, architetti, insegnanti e volontari uniti per far riscoprire il nostro Paese con esperienze di cittadinanza attiva. Una manifestazione che solo a Bari coinvolge 154 alunni che studiano in movimento l'architettura ed il contesto per imparare a comunicarlo e spiegarlo in modo semplice ai visitatori che con un contributo volontario potranno prendere parte a queste due giornate che in tutta Italia ha coinvolto 5000 giovani volontari ed apprendisti ciceroni che con architetti ed insegnanti arricchiranno le visite fruibili al pubblico con un contributo volontario.
FAI - Fondo Ambiente ItalianoFAI - Fondo Ambiente ItalianoFAI - Fondo Ambiente ItalianoFAI - Fondo Ambiente ItalianoFAI - Fondo Ambiente ItalianoFAI - Fondo Ambiente Italiano
"E' stata scelta la caserma – spiega il capo delegazione FAI di Bari Gioacchino Leonetti - perché è un posto conosciuto da tutti, ci passiamo tutti ma pochi ci sono entrati ed è a protezione della città e del nostro lungomare. Una possibilità per entrare in un posto cosi imponente, questa fortezza inespugnabile e la curiosità di visitarla e di vedere anche la stanza del Comandante Bergia".

"Apriamo per la prima volta questa caserma con il FAI – dichiara il Comandante Legione Carabinieri Puglia, Gen. Alfonso Manzo - E' un grande evento quindi invitiamo tutta la cittadinanza di Bari e provincia ma anche della Puglia. Queso è un edificio nato come caserma dei Carabinieri e quindi è stato strutturato con una architettura idonea a questa funzione. Qui si sono celebrate numerose pagine di storia, è stato insediato il Comando Carabinieri dell'Italia liberata subito dopo l'armistizio quindi il comando generale è stato qui in questa sede per sei mesi".
  • Fai
Altri contenuti a tema
Giornate Fai d'autunno, a Bari visite alla caserma Bergia Giornate Fai d'autunno, a Bari visite alla caserma Bergia Oggi e domani tour guidati all'interno della "casa" dei carabinieri, un edificio in stile liberty
Giornate Fai: tutti i monumenti pugliesi aperti Giornate Fai: tutti i monumenti pugliesi aperti A Bari è possibile visitare la sede della Banca d'Italia
Luoghi del Cuore Fai, nella classifica 13 monumenti pugliesi Luoghi del Cuore Fai, nella classifica 13 monumenti pugliesi Tra i prescelti anche Giovinazzo, Trani, Rutigliano e Monopoli
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.