La firma
La firma
Scuola e Lavoro

Firma tra Comune e Selektica per il capannone ex Om, l'azienda: «Vittoria collettiva»

Conclusa ieri la prima fase autorizzatoria, ora si lavora per portare a termine quanto stabilito dal protocollo d'intesa di ottobre

Si è conclusa ieri mattina, con la firma del contratto preliminare di locazione e la retrocessione del capannone ex OM Carrelli dal Comune di Modugno alla società Selektica srl, la prima fase autorizzatoria che porterà alla realizzazione del piano di reindustrializzazione del sito, definito con il protocollo d'intesa del 24 ottobre 2018, proposto da Selectika, e al ricollocamento dei 128 lavoratori ex dipendenti Om.

Il piano industriale di Selectika prevede la realizzazione sul sito di un sistema industriale integrato per valorizzare i rifiuti da imballaggi e vetro provenienti dalla raccolta differenziata. L'ingegnere Giuseppe Angelo Dalena, socio di Selectika, per il tramite di Polis Avvocati, lo studio legale barese che con gli avvocati Francesco Paolo Bello e Saverio Nitti ha assistito l'azienda in tutto l'iter che ha condotto al risultato odierno, ha dichiarato: «Questa giornata per me è memorabile. Nonostante io faccia impresa da innumerevoli anni questo progetto ha un sapore diverso perché non si tratta solo di un progetto d'impresa, ma soprattutto di un progetto umano, e del recupero della speranza che sembrava svanita di tanti lavoratori e delle loro famiglie. Abbiamo combattuto insieme una battaglia sfibrante in cui le emozioni sembravano viaggiare sulle rotaie di una montagna russa e, per quanto possa personalmente ritenerle divertenti, dopo un po' si matura il desiderio di toccare nuovamente terra».

«Oggi si concretizza una vittoria collettiva - sottolinea - il lavoro e la dignità di chi legittimamente ne ha rivendicato il diritto, Selectika, la Regione, il Comune di Bari, la Città di Modugno e la Città Metropolitana. Selectika ha sempre creduto in questo progetto. L'impianto che realizzeremo e condurremo con l'aiuto dei lavoratori ex OM o New Selectika, sarà il fiore all'occhiello della Regione Puglia, grazie alle tecnologie che si andranno ad installare, e rappresenterà per la regione una strategica opportunità di gestione integrata dei rifiuti improntata alla chiusura del ciclo dei rifiuti. Sappiamo bene come gli obiettivi di economia circolare siano diventati ormai impellenti nel nostro Paese per garantire una gestione sostenibile dei rifiuti, e vogliamo che la Puglia diventi una regione di eccellenza in cui le tante expertise presenti possano essere valorizzate come meritano».

«Grazie a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, grazie al ruolo della Regione, dell'Ager, del Comune di Modugno, della Città Metropolitana, grazie a chi ci è stato al fianco, e grazie soprattutto ai lavoratori che ci hanno dato la forza per arrivare fino ad oggi. È solo l' inizio, ma è già un grande traguardo».

«Dopo la triste e mai chiarita vicenda del fallimento 'Tua Industries', l'amministrazione modugnese è ancora una volta al centro dell'operazione di reindustrializzazione - ha dichiarato il sindaco Magrone - Lo è dal 2013, senza aver mai mollato un attimo, al solo scopo di difendere i lavoratori e la dignità delle loro famiglie. Oggi abbiamo fatto un significativo passo avanti e ci auguriamo ora si giunga a un approdo definitivo con le autorizzazioni, di competenza degli organi regionali, necessarie al concreto avvio della nuova attività produttiva».
  • Ex OM carrelli
Altri contenuti a tema
Ex Om, Selektika presenta a Bari il piano industriale ma posticipa al 2021 Ex Om, Selektika presenta a Bari il piano industriale ma posticipa al 2021 Incontro in Regione Puglia tra le parti, inizio delle attività previsto tra 12-18 mesi e intanto dovrebbe arrivare la mobilità
Ex Om di Bari-Modugno, dalla Camera via libera alla mobilità in deroga Ex Om di Bari-Modugno, dalla Camera via libera alla mobilità in deroga Lunedì prossimo la convocazione del tavolo sulla vertenza sull'occupazione per discutere le modalità di erogazione
Ex Om, è fatta. Ci sono gli ammortizzatori in deroga Ex Om, è fatta. Ci sono gli ammortizzatori in deroga La commissione Lavoro e Industria del Senato ha approvato l'emendamento, in attesa della reindustrializzazione
Ex Om di Bari, il ministro Boccia si impegna per la mobilità Ex Om di Bari, il ministro Boccia si impegna per la mobilità Presente in Fiera del Levante ha dichiarato che farà di tutto per far ripristinare l'art.12 sparito dal decreto
Ex Om a Bari, ora l'obiettivo è accelerare la reindustrializzazione Ex Om a Bari, ora l'obiettivo è accelerare la reindustrializzazione Incontro in Regione mercoledì scorso per fare il punto della situazione, Falcetta (UILM): «Fondamentale avviare la formazione degli operai»
Ex Om a Bari, il ministro pugliese Boccia: «Interverremo» Ex Om a Bari, il ministro pugliese Boccia: «Interverremo» Sindacati e Regione Puglia hanno coinvolto il biscegliese per comprendere quanto accaduto e trovare una soluzione
Bari, dal decreto sparisce l'articolo per gli ex Om, niente cassa integrazione Bari, dal decreto sparisce l'articolo per gli ex Om, niente cassa integrazione Dai festeggiamenti per la firma di Mattarella si è passati alla doccia fredda, incontro mercoledì in Regione
Ex Om a Bari, la vertenza non va in vacanza Ex Om a Bari, la vertenza non va in vacanza Incontro della Task Force regionale, Uilm: La Regione Puglia ha confermato la disponibilità delle risorse per la cassa integrazione
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.