movida assembramenti bari
movida assembramenti bari
Politica

Covid, i sindaci incontrano il ministro Lamorgese. Decaro: «Chiesti più agenti per controlli»

La responsabile dell'Interno: «Ci saranno forze di polizia necessarie. Collaborazione anche su chiusure»

«Abbiamo chiesto al ministri di incrementare il numero di agenti delle forze dell'ordine perché siamo convinti che il controllo e il rispetto delle nostre ordinanze debba essere assicurato dallo Stato. Attraversiamo un momento molto difficile per il Paese, la collaborazione è l'unica strada per provare a uscirne». Lo ha detto il presidente dell'Anci, Antonio Decaro, al termine della videoconferenza con il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese e i sindaci delle città metropolitane, alla quale hanno partecipato anche il sottosegretario all'Interno Achille Variati, il capo di gabinetto del Viminale, Bruno Frattasi, il capo del dipartimento della Pubblica sicurezza Franco Gabrielli.

«Abbiamo avuto con Lamorgese un confronto franco e chiarificatore - ha spiegato Decaro - a partire da quell'articolo dell'ultimo Dpcm che ipotizza per alcune strade limitazioni a sostare in piedi al fine di evitare gli assembramenti". "Con il senso di responsabilità che ci appartiene – ha aggiunto - ogni sindaco sta lavorando di concerto con prefetto e questore nell'ambito del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Lavoriamo insieme per individuare le aree su cui intervenire».

«L'incontro è stato positivo e si è svolto con uno spirito di massima collaborazione tra le istituzioni». Ha dichiarato Lamorgese. «In questo periodo di emergenza - valutate le esigenze stabilite nell'ambito dei singoli comitati provinciali per l'ordine e la sicurezza pubblica, anche al fine dell'individuazione delle aliquote di polizia locale che potranno integrare il dispositivo di controllo - verranno utilizzate le forze di polizia necessarie per i servizi di presidio del territorio stabiliti di volta in volta», ha proseguito il ministro dell'Interno.

«Sono convinta che la consueta stretta collaborazione tra il ministero dell'Interno e i sindaci, come è già successo con grande senso di responsabilità all'inizio dell'emergenza sanitaria, consentirà di affrontare tutte le problematiche legate ai controlli e alle possibili chiusure di aree urbane imposte dal contenimento della diffusione del virus Covid 19», ha concluso Lamorgese.
  • Antonio Decaro
  • anci
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bollettino Covid, in Puglia altri 369 casi e due decessi Bollettino Covid, in Puglia altri 369 casi e due decessi Dato molto preoccupante: quasi il 15% dei ricoverati è in terapia intensiva
Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Scende però il numero dei ricoverati
Covid in Puglia, 367 nuovi contagi e 3 decessi nelle ultime ore Covid in Puglia, 367 nuovi contagi e 3 decessi nelle ultime ore Lieve calo del numero dei ricoverati
Covid e scuola, 61 casi positivi nell'ultima settimana a Bari Covid e scuola, 61 casi positivi nell'ultima settimana a Bari Il virus continua a circolare in maniera contenuta
Un numero consistente di nuovi casi positivi in Puglia Un numero consistente di nuovi casi positivi in Puglia Nessuna conseguenza per il sistema ospedaliero, che regge l'impatto: stabile il dato relativo ai ricoveri
Oltre 200 nuovi contagi in Puglia nelle scorse ore Oltre 200 nuovi contagi in Puglia nelle scorse ore L'occupazione dei posti letto negli ospedali resta sotto la soglia d'allerta
Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Nessun decesso registrato in Puglia nelle ultime ore
300 nuovi contagi in Puglia fra i test delle ultime ore 300 nuovi contagi in Puglia fra i test delle ultime ore Nessuna variazione di rilievo sul dato relativo alle ospedalizzazioni
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.