festa delle forze armate
festa delle forze armate
Eventi e cultura

Bari, al Piccinni grande partecipazione per il concerto di Natale

Musicisti e maestri di Forze Armate, Guardia di Finanza e Polizia di Stato insieme per sensibilizzare alla solidarietà con la musica

Si è esibita ieri sera per il tradizionale concerto natalizio la "Banda Interforze" del presidio militare di Bari. Forze armate, guardia di finanza e polizia di Stato hanno eseguito musiche di Nino Rota, J. de Haan, L. Bernestein, I. Berlin, R. Cetera, N. Iwai nell'auditorium "Nino Rota" del conservatorio N"Piccinni". L'apertura del concerto è stata introdotta da brani eseguiti delle eccellenze della "Big Band" del conservatorio, diretta dal maestro Vito Andre Morra. Tra le esibizioni, la musica del presidio militare con gli elementi del comando marittimo sud di Taranto e della polizia di Stato oltre che le note vivaci della Fanfara del settimo reggimento bersaglieri, diretta dal luogotenente Giovanni Carrozzo. Anche quest'anno il filo conduttore del concerto è stata la solidarietà a sostegno dei più bisognosi e per questa edizione a sostegno dell'associazione a promozione sociale Marcobaleno, da sempre impegnata a promuovere e realizzare opere di assistenza ed integrazione rivolta a persone svantaggiate con particolare attenzione ai minori, sensibilizzando l'opinione pubblica ed i cittadini attraverso eventi pubblici. L'associazione è nata dopo la scomparsa il 23 ottobre del 2008 di Marco Partipilo, pilota dell'Aeronautica Militare, grazie ad un gruppo di amici ed ai fratelli Fabrizio e Francesco attualmente presidente.
23 fotoconcerto di Natale al Conservatorio Piccinni
concerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinniconcerto di Natale al Conservatorio Piccinni
Il concerto invece è iniziato proprio con un omaggio al maestro Nino Rota intitolato "È arrivato Zampanò" proprio per ricordare i successi cinematografici per cui la musica di Rota è stata importante nei film del regista Federico Fellini e perché il maestro ha diretto con padronanza e prestigio per ben 27 anni, dal 1950 al 1977, l'orchestra sinfonica del conservatorio contribuendo a diffondere musicalmente il nome di Bari nel mondo.

«Anche quest'anno – spiega il comandante del presidio militare di Bari il generale di squadra Aurelio Colagrande - non potevamo esimerci dal ringraziare Bari i suoi cittadini. Credo che la musica sia importante perché è il miglior strumento che ci permette di fermarci e di pensare a quelli che sono i valori importanti della nostra vita, del nostro essere cittadini italiani e mi riferisco ai valori della famiglia, dello stare insieme e soprattutto della solidarietà. Ci tengo a ringraziare in particolar modo l'associazione Marcobaleno e spero che questa serata sia utile a far vedere quanto siamo legati a queste attività benefiche che sono importanti per il nostro territorio».

«È stato davvero un grande onore – spiega il perseidente del Conservatorio Mari Rita Dentamaro - e un motivo di orgoglio, accogliere qui insieme al direttore del Conservatorio Corrado Roselli, insieme agli addetti e a tutta la comunità, questa bellissima festa delle forze armate. Onore e orgoglio, perché da donna delle istituzioni, quale mi sento, dopo una vita trascorsa studiando e servendo le istituzioni, sono fermamente convinta che le forze armate rappresentino un presidio essenziale di democrazia, di libertà e di valori fondativi della Repubblica che sono più che mai irrinunciabili nei tempi difficili che viviamo. Ed ai valori citati dal Generale Colagrande, io ne aggiungo altri che sono legalità, rigore, rispetto e cultura delle istituzioni».
  • conservatorio niccolò piccinni
Altri contenuti a tema
Lutto nel Conservatorio di Bari, addio al maestro Franco Giannelli Lutto nel Conservatorio di Bari, addio al maestro Franco Giannelli Docente di Storia della musica, fu amico di Nino Rota
Lutto nel Conservatorio di Bari, addio al maestro Marek Rose Lutto nel Conservatorio di Bari, addio al maestro Marek Rose Era docente emerito di Musica da camera dell'istituzione cittadina. Domani i funerali
Bari celebra il compleanno di Piccinni, la statua del compositore si illumina a festa Bari celebra il compleanno di Piccinni, la statua del compositore si illumina a festa Al via una serata dedicata alla storia del grande musicista, nato il 16 gennaio 1728
Bari festeggia il compleanno di Niccolò Piccinni, tanti eventi in programma il 16 gennaio Bari festeggia il compleanno di Niccolò Piccinni, tanti eventi in programma il 16 gennaio Spettacoli e iniziative in città per celebrare il famoso compositore, uno dei più importanti del 1700
Bari, il jazz piange la scomparsa del Maestro Lenoci Bari, il jazz piange la scomparsa del Maestro Lenoci Il pianista, compositore e docente è morto ieri sera all'età di 56 anni
Madia Dentamaro confermata presidente del Conservatorio di Bari Madia Dentamaro confermata presidente del Conservatorio di Bari La nomina effettuata dal ministro Fioramonti per il triennio 2019/2022
Anteprima premio Nino Rota, a Torre a Mare risuona la musica del "Commissario Montalbano" Anteprima premio Nino Rota, a Torre a Mare risuona la musica del "Commissario Montalbano" Ieri sera nella piazzetta il concerto interpretato dall'orchestra della Fondazione Petruzzelli e diretto dal maestro Franco Piersanti
Il conservatorio di Bari piange la scomparsa del maestro Valfrido Ferrari Il conservatorio di Bari piange la scomparsa del maestro Valfrido Ferrari L'apprezzato pianista si è spento nel sonno. Aveva 70 anni
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.