movida bari vecchia
movida bari vecchia
Vita di città

Bari vecchia, ristoratori allarmati dalle restrizioni. Palone: «Nessuna zona rossa, stasera a cena lì col sindaco»

L'assessore allo Sviluppo economico: «La terminologia è impropria. Quelle strade e piazze possono essere attraversate per raggiungere i locali»

I commercianti di Bari vecchia e delle altre zone della città da ieri sera maggiormente attenzionate per evitare assembramenti sono preoccupati dalla "zona rossa". Una terminologia, tuttavia, impropria: l'attraversamento delle piazze e delle strade interessate dal provvedimento sarà comunque consentito dopo le 21 per raggiungere casa propria, casa di amici e uno dei locali della zona per sedersi e consumare al tavolo. Non si potrà, invece, sostare in piedi o sulle panchine.

Lo ha ribadito l'assessore allo Sviluppo economico Carla Palone, che spiega: «Non abbiamo dichiarato zona rossa, ma solo più attenzione nelle strade e nelle piazze della movida, dove c'è rischio assembramento. I ristoratori ci hanno chiesto una mano nel comunicare che quelle strade si possono attraversare per raggiungere i locali; molti consumatori, erroneamente, hanno pensato fosse una zona rossa, con un limite di accesso, e hanno disdetto delle prenotazioni».

Palone ribadisce che «Sia a Bari vecchia, sia al punto X (la piazza della nuova Poggiofranco, così come all'Umbertino, Ndr) si può camminare per raggiungere casa propria, casa di amici e tutte le attività economiche. Strade come via Pappacena non sono chiuse al traffico, si può circolare ed è sufficiente dichiarare la propria destinazione alle forze dell'ordine. Da parte mia e del sindaco c'è massima disponibilità: stasera per far vedere a tutti che si può andremo a cena a Bari vecchia, raggiungeremo un locale che abbiamo prenotato e staremo insieme ai ristoratori. Mantenendo il distanziamento e indossando le mascherine si può avere una vita regolare».

Foto di archivio
  • Bari vecchia
  • Carla Palone
Altri contenuti a tema
Bari Vecchia, restituita al suo antico splendore la “Madonna con anime purganti” Bari Vecchia, restituita al suo antico splendore la “Madonna con anime purganti” "Questa iniziativa rappresenta un nuovo inizio e una grande speranza per la tutela di tutte le edicole votive"
Bari Vecchia, via ai lavori di sistemazione delle basole in via Boemondo Bari Vecchia, via ai lavori di sistemazione delle basole in via Boemondo Il presidente Leonetti: «Fondamentale la collaborazione dei cittadini che dovranno convivere con alcuni disagi legati alla circolazione»
Bari, apertura straordinaria dei mercati. Ecco dove e quando Bari, apertura straordinaria dei mercati. Ecco dove e quando L'assessore Palone: Aiutare le attività a sopravvivere a questo periodo significa fare un investimento per una città economicamente attiva nel futuro
Bari vecchia, "chianche" pericolose per i passanti: al via gli interventi di manutenzione Bari vecchia, "chianche" pericolose per i passanti: al via gli interventi di manutenzione In corso la sistemazione delle basole in largo Albicocca. Seguiranno alcuni interventi in piazza Mercantile, via Venezia e in via Boemondo.
Luoghi del cuore Fai, le edicole votive di Bari vecchia finiscono al 215mo posto Luoghi del cuore Fai, le edicole votive di Bari vecchia finiscono al 215mo posto Soddisfazione per Gravina in Puglia: il ponte dell'acquedotto è quinto nella classifica provvisoria
Rinnovo posteggi nei mercati di Bari, al via le procedure Rinnovo posteggi nei mercati di Bari, al via le procedure Domande aperte fino al 30 giugno. Tutti i dettagli
Bari vecchia, riparte il cantiere di piazza San Pietro dopo i ritrovamenti archeologici Bari vecchia, riparte il cantiere di piazza San Pietro dopo i ritrovamenti archeologici Le attività sono rimaste ferme per diversi mesi per consentire alla Soprintendenza di effettuare le operazioni del caso
Il Covid annulla il "Nicolino d'oro", a Bari vecchia un'edicola votiva mantiene viva la tradizione Il Covid annulla il "Nicolino d'oro", a Bari vecchia un'edicola votiva mantiene viva la tradizione L'iniziativa del circolo Acli Dalfino. Leonetti: «In questo modo il patrono premierà tutti quanti noi»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.