La folla in centro a Bari
La folla in centro a Bari
Attualità

Bari, strade affollate e scuole chiuse. Monta la protesta

Dopo la comunicazione della nuova ordinanza le immagini del sabato hanno creato malumori

Ieri pomeriggio la notizia della "chiusura" delle scuole ha gettato nel caos le famiglie pugliesi. In molti si sono trovati di botto con il "problema" di dove lasciare i bambini lunedì mattina. Non tutti hanno i nonni, e non è certo facile o economico trovare una babysitter il sabato pomeriggio per il lunedì mattina. E le immagini che provenivano dal centro della città o da Torre a Mare in un fine settimana primaverile non hanno fatto altro che fomentare la protesta.

«Ma Lei si rende conto - scrive una mamma ad Emiliano - che, con questa Sua nuova insensata ordinanza, visto tutto il resto del Paese va regolarmente a scuola e a lavorare ha messo in enorme difficoltà chi come me va a lavorare la mattina, e che per tale motivo non ha modo di seguire i bambini in DaD, soprattutto se di tratta di bambini delle elementari e che hanno bisogno di un adulto che stia a casa».

«I nostri ragazzi chiusi da più di un anno in casa, li hai privati della scuola e intanto in città gli assembramenti non li vedi», scrive un altro utente sempre sulla pagina Facebook di Emiliano e a lui fa eco un cittadino che sottolinea: «Sicuro che il problema siano le scuole?».

E sempre via social arriva il commento dell'ex assessore comunale Silvio Maselli: «Puglia, cosa fai? Se voi chiudete le scuole e lasciate aperti ristoranti, bar, circoli ricreativi, ipermercati; otterrete solo di mortificare una generazione, complicare la vita dei genitori, soprattutto dei più poveri che non possono permettersi babysitter a pagamento. Non credo sia necessario altro se non il buon senso. Ma anche quello temo stia evaporando».
  • Scuola
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Scuola in Puglia, il Tar dà regione al presidente Emiliano Scuola in Puglia, il Tar dà regione al presidente Emiliano Respinto il ricorso contro l'ultima ordinanza valida fino al prossimo 14 febbraio
Emiliano torna a parlare di scuola in Puglia: “Se la vogliamo aperta in presenza, dobbiamo vaccinarla” Emiliano torna a parlare di scuola in Puglia: “Se la vogliamo aperta in presenza, dobbiamo vaccinarla” Il presidente lo ha sottolineato durante una riunione con i ministri Mariastella Gelmini e Roberto Speranza e i presidenti delle Regioni Italiane
Covid, 420 casi positivi in provincia di Bari: sono 9 i decessi Covid, 420 casi positivi in provincia di Bari: sono 9 i decessi Più di 10mila tamponi analizzati e 1154 contagi in Puglia
Vaccinazioni over 80, Lopalco: "Tutti i prenotati riceveranno la prima dose entro marzo" Vaccinazioni over 80, Lopalco: "Tutti i prenotati riceveranno la prima dose entro marzo" Sono stati 15mila i vaccinati nei primi tre giorni
È caos scuola in Puglia, nuovo ricorso al Tar È caos scuola in Puglia, nuovo ricorso al Tar A proporlo di nuovo il Codacons Lecce dopo l'emanazione dell'ultima ordinanza Emiliano
1 Niente vaccinazioni a domicilio per gli over 80, Asl Bari: «Organizzazione differenziata» Niente vaccinazioni a domicilio per gli over 80, Asl Bari: «Organizzazione differenziata» Ignazio Zullo: «Mancanza di rispetto da parte di una sanità regionale che non riesce neppure a organizzarsi»
Welfare mafioso e infiltrazioni nelle categorie colpite dalla crisi, la mafia a Bari si arricchisce col Covid Welfare mafioso e infiltrazioni nelle categorie colpite dalla crisi, la mafia a Bari si arricchisce col Covid Ecco cosa emerge dal rapporto semestrale della DIA, Bellomo: «La criminalità organizzata mostra capacità di adattarsi alle mutevoli situazioni»
Covid, aumentano i contagi a Bari: 561 nuovi positivi Covid, aumentano i contagi a Bari: 561 nuovi positivi Sono 991 i casi in Puglia su 10925 tamponi analizzati
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.