giardino cinema scuola marconi
giardino cinema scuola marconi
Vita di città

Bari, nel giardino della scuola Marconi arriva il cinema all'aperto

Inaugurata la rassegna "Ciak, arte in giardino", che vedrà la proiezione di un film ogni sabato

Ha aperto ufficialmente i battenti ieri, martedì 28 luglio, l'arena cinematografica all'interno del giardino condiviso della scuola Marconi. Si tratta dell'avvio del progetto "Ciak! In Arte Giardino" a cura dell'APS "Genitori Marconi", presieduta da Giusy Castelliti, aggiudicataria del bando Rigenerazioni creative del Comune di Bari, una misura volta al recupero e all'infrastrutturazione socio-culturale di aree verdi scarsamente utilizzate che, curate e animate dai cittadini, possono rappresentare luoghi di crescita civile e di esperienza comunitaria.

Questo progetto in particolare nasce per restituire alla comunità di San Cataldo, a partire dai più piccoli, l'esperienza di un "Cinema di Comunità", un luogo dove sia possibile fruire insieme di un'esperienza educativa e culturale in senso pieno. Infatti la rassegna, che andrà avanti fino alla fine di settembre, ogni sabato, è rivolta al pubblico più ampio delle famiglie e proporrà titoli ispirati al tema dell'educazione e alla cultura della partecipazione.

«Nel giardino condiviso della scuola Marconi è nata una nuova casa per le famiglie del quartiere. Un luogo dove trascorrere le giornate insieme. Da stasera parte una rassegna cinematografica che andrà avanti tutti i sabato fino a fine settembre ma tante altre sono le attività che si svolgono in questo luogo ogni giorno. Questa è la città che vogliamo costruire, una città dove gli spazi abbandonati prendono vita grazie alle persone che hanno voglia di vivere insieme», dice il sindaco Antonio Decaro, intervenuto all'inaugurazione.«Il nostro percorso - spiega il direttore artistico del progetto Terry Marinuzzi - parte da una "visione comunitaria" fra cinematografia ed educazione e si intitola "Il Diritto al sogno". Attraverso le pellicole che proporremo, vogliamo raccontare storie di chi, soprattutto bambine e bambini, ragazze e ragazzi, ha creduto fino in fondo nelle proprie capacità e nella possibilità di realizzare i propri progetti o la propria vocazione. Ascolteremo le voci di quegli adulti che hanno nutrito la creatività dei bambini e che si sono impegnati per sostenerli nei propri percorsi di crescita, alimentando i loro progetti e le loro speranze, perché solo così è possibile realizzare i propri sogni, cambiare il mondo ed essere felici».

L'arena cinematografica mobile, acquistata con i fondi del bando, permetterà alla comunità di San Cataldo e dei quartieri limitrofi, a partire dalla scuola di riferimento (l'istituto comprensivo E. Duse), di riscattarsi dopo la sospensione delle attività del Cinema ABC rendendo il giardino condiviso, ancora una volta, luogo di incontro e di crescita collettiva. Il bando Rigenerazioni creative, inoltre, sostiene il lavoro di ulteriore valorizzazione di questo spazio co-gestito dalle associazioni del territorio e affidato in convenzione triennale all'APS Genitori Marconi, attraverso opere di ulteriore riqualificazione, come il murale commissionato all'artista Giuseppe D'Asta e intitolato alla memoria di Federico Fellini, di cui quest'anno ricorre il centenario della nascita.

«L'opera dedicata alla figura del regista italiano più amato al mondo - afferma Giuseppe D'Asta - rende omaggio al regista visionario per eccellenza citando e reinterpretando numerosi simboli legati alla sua arte cinematografica: una luna piena (richiamo a quella assai più famosa di Melies che ha segnato la nascita e la storia del Cinema) apre il disegno e anticipa la figura del maestro Federico libera, in volo, contraddistinta dalla sua immancabile sciarpa rossa e guidata dal suo proiettore sulle nuvole della città di Bari, come testimonia l'ultimo elemento del murale la lanterna del Faro di punta San Cataldo visto dall'alto, che oltrepassa le nuvole quasi come se fossero onde. Il Faro vuol essere un ricongiungimento alla storia del territorio e un richiamo che ricollega due grandi figure del secolo scorso, il maestro Fellini e l'inventore della radio Guglielmo Marconi, in un'ideale convivenza all'interno del giardino della scuola a quest'ultimo intitolata».

Le attività, completamente gratuite, sono rivolte a un numero massimo di spettatori stabilito in base alle prescrizioni anti-Covid (previsto triage d'ingresso). Per partecipare è necessario registrarsi scrivendo alla mail genitorimarconiaps@gmail.com.
  • Antonio Decaro
  • San Cataldo
Altri contenuti a tema
Sentenza Petruzzelli, Decaro incontra il ministro Franceschini: "Evitare l'interruzione delle attività" Sentenza Petruzzelli, Decaro incontra il ministro Franceschini: "Evitare l'interruzione delle attività" Il primo cittadino barese dopo il colloquio a Roma: "Nelle prossime ore ci saranno nuovi incontri tra i tecnici per definire le azioni da intraprendere"
Bari, il sindaco Decaro incontra Papa Francesco: "Emozione fortissima" Bari, il sindaco Decaro incontra Papa Francesco: "Emozione fortissima" Il primo cittadino del capoluogo pugliese ha donato al Pontefice una icona pellegrina raffigurante la Madonna del Campo
Valorizzazione del faro di San Cataldo a Bari, parere favorevole dalla conferenza dei servizi Valorizzazione del faro di San Cataldo a Bari, parere favorevole dalla conferenza dei servizi L'assessore Giuseppe Galasso: «Progetto strategico che si inserisce nel più ampio programma della riqualificazione dei quartieri Marconi, San Girolamo, Fesca e San Cataldo»
Il giardino di viale Kennedy intitolato a Monica Dal Maso, educatrice di Bari scomparsa prematuramente Il giardino di viale Kennedy intitolato a Monica Dal Maso, educatrice di Bari scomparsa prematuramente Il sindaco Decaro: "Monica ha lasciato un ricordo straordinario, testimoniato stamattina dalla grande partecipazione di associazioni e cittadini a questa cerimonia"
1 Bari piange Arturo Cucciolla, architetto che lottò per il parco del Castello Bari piange Arturo Cucciolla, architetto che lottò per il parco del Castello Il cordoglio del sindaco Antonio Decaro: «Grazie per tutto quello che la città potrà diventare facendo tesoro delle tue battaglie»
Ferragosto, a Bari occupato il 90% delle strutture turistiche. Decaro: "Si riaccende la speranza" Ferragosto, a Bari occupato il 90% delle strutture turistiche. Decaro: "Si riaccende la speranza" Tanti turisti, provenienti dalle altre regioni italiane o dall'estero, hanno scelto il capoluogo pugliese per trascorrere le vacanze
Bari, bimbo di tre anni travolto da un monopattino. La madre al sindaco: "Presidiare zone pedonali" Bari, bimbo di tre anni travolto da un monopattino. La madre al sindaco: "Presidiare zone pedonali" L'episodio è avvenuto nel giardino di via Caccuri, a Poggiofranco. Fortunatamente il piccolo non è rimasto ferito.
Trentennale sbarco della Vlora, Decaro scrive al console albanese: "Lavorare insieme per il futuro" Trentennale sbarco della Vlora, Decaro scrive al console albanese: "Lavorare insieme per il futuro" Gentiana Mburimi ha contributo alla realizzazione del ricco programma di iniziative organizzate tra Bari e Durazzo in occasione del trentennale dell'arrivo nel porto di Bari della Vlora,
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.