arena della pace
arena della pace
Eventi e cultura

Arena della Pace, arriva “70100-Emozioni” il primo festival degli adolescenti a Bari

Evento promosso dall’assessorato al Welfare e organizzato nell’ambito del progetto Educativa di strada

Si terrà oggi, venerdì 28 aprile, a partire dalle ore 16.30, nell'Arena della Pace della Mongolfiera di Bari, a Japigia, la prima edizione del festival "70100-Emozioni" promosso dall'assessorato al Welfare e organizzato nell'ambito del progetto Educativa di strada gestito dalle cooperative sociali San Giovanni di Dio e Servizi Sanitari Globali.

Si tratta dell'evento conclusivo di un più ampio percorso di interventi realizzato in diversi quartieri della città, con l'obiettivo di contrastare le povertà educative di bambini, adolescenti e giovani attraverso attività artistiche ed espressive. Il progetto, nel suo complesso, ha coinvolto 210 ragazzi, tra minori e giovani adulti, di cui 30 con disabilità.

Il programma prevede una jam session di diverse arti di strada, tra cui break dance, calcio freestyle, writing e rap, durante la quale i ragazzi e le ragazze del progetto potranno esibirisi con delle performance.

Dopo i saluti istituzionali dell'assessora al Welfare Francesca Bottalico, alle ore 19.15 ci sarà l'esibizione di calcio freestyle con Tony Caldarola e Edofr3style e, a seguire, il concerto del gruppo hip hop Bari Jungle Brothers, con la partecipazione dei rapper Reverendo, Torto, Preso, Cekka e Redshot, e la musica di dj Manzo. Condurrà l'evento il Vj e presentatore Andrea C Ravellese.

«Questa prima edizione del festival degli adolescenti rappresenta il momento conclusivo di un percorso, fortemente voluto dagli stessi ragazzi incontrati quest'anno nel corso del progetto dell'educativa di strada nei diversi quartieri - commenta l'assessora al Welfare Francesca Bottalico -. È un'iniziativa pensata per rendere protagonisti ragazzi e ragazze, che ne hanno immaginato tutto l'impianto organizzativo. In questo modo avranno la possibilità di esprimere, attraverso vari linguaggi artistici, le loro potenzialità e i loro desideri, assieme alla propria identità. Per noi è anche un modo per continuare a lavorare con gli adolescenti più problematici e a rischio devianza che, a partire dai laboratori realizzati insieme, auspichiamo possano costruire un futuro diverso da quello cui sembrano destinati. Giovani e adolescenti rappresentano una priorità educativa: per questo intendiamo strutturare questa manifestazione in modo che possa diventare un appuntamento fisso e, allo stesso tempo, avviare una serie di attività rivolte esclusivamente a loro, come un centro di ascolto e confronto».

«L'educativa di strada è un intervento attivo di educazione itinerante realizzato in tutta la città di Bari, con particolare attenzione ai territori ritenuti maggiormente a rischio di esclusione sociale - sottolinea la coordinatrice di progetto Eleonora Lascaro -. Tale progettualità è finalizzata alla conoscenza, al contatto e al coinvolgimento dei giovani che scelgono i luoghi informali come spazi privilegiati per sviluppare relazioni e trascorrere il proprio tempo libero. Dallo scorso mese di novembre l'assessorato al Welfare del Comune di Bari ci ha permesso di ampliare il servizio con interventi mirati anche ai bambini e ragazzi con disabilità. Dal 2019, anno in cui abbiamo iniziato questa avventura, sono stati tanti i ragazzi che abbiamo incrociato e con cui abbiamo fatto un pezzo di strada insieme, condividendo risate, giochi, scherzi, confronti, complicità, parole e confidenze, anche quelle più intime e a volte dolorose. Abbiamo preso per mano questi ragazzi e siamo diventati grandi insieme, siamo diventati famiglia. Il festival, dunque, rappresenta un grande momento di festa e socializzazione a chiusura di una fase importante della loro vita».

Il festival intende restituire alla cittadinanza alcune tracce del percorso portato avanti negli ultimi mesi nell'ambito del progetto che ha attraversato, in particolar modo, le aree periferiche della città di Bari maggiormente esposte a fenomeni di devianza giovanile con l'obiettivo di attivare misure di contrasto delle povertà educative nei confronti dei minori e delle famiglie attraverso interventi diversificati tra cui laboratori educativi e creativi, azioni di supporto e attività ludiche.

Focus del progetto sono state le emozioni dei ragazzi e delle ragazze, la cui libera espressione è stata stimolata attraverso attività artistiche curate da esperti ed educatori che hanno accompagnato i beneficiari lungo un percorso attraverso il riconoscimento e la gestione dei loro stati emotivi in modo da poterli utilizzare come risorsa per l'espressione, la condivisone e la comprensione reciproca. Obiettivi principali del progetto, infatti, sono fornire loro le competenze per esprimere, riconoscere e interpretare le emozioni e i relativi comportamenti e, di conseguenza, favorire i processi di inclusione e integrazione dei giovani con difficoltà aiutandoli a sentirsi parte di comunità e di contesti relazionali dove poter agire, scegliere, giocare e vedere riconosciuto il proprio ruolo e la propria identità.

Il perseguimento di tali obiettivi è stato supportato dalla realizzazione di molteplici laboratori tra cui quelli di socializzazione, ludici e motori rivolti a bambini e ragazzi con disabilità e autismo, e quelli rivolti a minori a rischio devianza dai 10 ai 21 anni (laboratori sulle emozioni, di scrittura creativa col supporto di un rapper, di disegno artistico col supporto di un writer e di street soccer col supporto di un calciatore freestyle).
  • Francesca Bottalico
  • Welfare
Altri contenuti a tema
Laboratorio Adolescenti Bari, prosegue la co-progettazione del  servizio Laboratorio Adolescenti Bari, prosegue la co-progettazione del servizio Il prossimo incontro è fissato per il 27 febbraio alle ore 10:00 nella sede in via Capruzzi
A Bari l’incontro “Tempi di incertezza e depressione” promosso da Eda Italia Onlus A Bari l’incontro “Tempi di incertezza e depressione” promosso da Eda Italia Onlus Appuntamento oggi pomeriggio nel teatro dell'istituto Preziosissimo sangue
"Gran prix all in", a Bari la "gara pazza per mezzi pazzi" per promuovere l’abbattimento delle differenze "Gran prix all in", a Bari la "gara pazza per mezzi pazzi" per promuovere l’abbattimento delle differenze Un'iniziativa promossa dal Centro Servizio al Volontariato San Nicola e dall’associazione di promozione sociale Lezzanzare
"Sportday - niente sfide, solo atleti", a Bari l'evento per l’aggregazione tra ragazzi con e senza disabilità "Sportday - niente sfide, solo atleti", a Bari l'evento per l’aggregazione tra ragazzi con e senza disabilità Appuntamento il 26 ottobre al Palamartino con l'iniziativa di Csv San Nicola e negozio Decathlon di Bari-Modugno
Salute mentale e contrasto al disagio giovanile, online il bando del Comune di Bari Salute mentale e contrasto al disagio giovanile, online il bando del Comune di Bari Un'iniziativa finanziata con i fondi provenienti dalle donazione del 5x1000 all'assessorato al Welfare
Giornata della consapevolezza sulla morte perinatale, domenica l'evento a Palazzo di città Giornata della consapevolezza sulla morte perinatale, domenica l'evento a Palazzo di città Incontro organizzato dalla Fondazione Ciao Lapo, che prevede dibattito, visione di un docufilm e lettura di poesie
Famiglie senza confini, oggi la serata d'incontro nel bistrò sociale Famiglie senza confini, oggi la serata d'incontro nel bistrò sociale Iniziativa finalizzata a promuovere le opportunità di affido e accompagnamento
Dialogo tra culture, religioni e comunità migranti, al via il tavolo promosso dal Comune di Bari Dialogo tra culture, religioni e comunità migranti, al via il tavolo promosso dal Comune di Bari Il primo incontro, organizzato ieri, ha iniziato a raccogliere le adesioni che verranno formalizzate nelle prossime settimane
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.