inaugurazione casa dellaffido nel municipio iv
inaugurazione casa dellaffido nel municipio iv
Servizi sociali

Apre la Casa dell'Affido nel Municipio IV. Bottalico: «Sfida è assicurare una famiglia ai minori»

Il servizio avrà sede nel Centro Famiglie di Santa Rita. L'assessore: «Attualmente nelle comunità quasi 400 bambini italiani e migranti»

A Bari s'inaugura un nuovo presidio sociale: ha aperto ufficialmente i battenti stamattina la "Casa dell'Affido", che trova spazio nel Centro Polifunzionale per le Famiglie del Municipio IV, in via Costruttori di Pace 4, rione Santa Rita. Si tratta di un importante potenziamento dei servizi Welfare cittadini, dal momento che la struttura offrirà supporto alle famiglie che intendano prendere in affido un minorenne.

Ad accedere all'affido familiare, infatti, sono i minori le cui famiglie d'origine risultino temporaneamente inidonee (per motivi economici, di salute ecc.) a provvedere ai loro bisogni, oppure i minori migranti che arrivano in Italia senza l'accompagnamento dei genitori naturali. Un'esperienza solidale che si può protrarre per un periodo massimo di 24 mesi, aperta a tutti: coppie con o senza figli, sposate o conviventi ma anche persone single.

«Con questo nuovo servizio - dice l'assessore comunale al Welfare Francesca Bottalico - si arricchisce l'intera città, dal momento che le attività previste per la "Casa dell'Affido" si diffonderanno su tutto il territorio comunale. La grande sfida è di assicurare una famiglia a ogni minore in situazione vulnerabile, italiano o migrante. Si lavorerà principalmente sui minori accolti nelle comunità: attualmente ne registriamo circa 193 italiani e 200 migranti non accompagnati. L'invito è quindi rivolto alle coppie ma anche ai single baresi che abbiano voglia di dedicare a questi ragazzi il loro tempo e il loro amore. In un anno abbiamo già raggiunto il traguardo di 105 affidi, ma l'obiettivo è che questo numero si moltiplichi in futuro».

A gestire il servizio messo a bando dal Comune di Bari sarà la cooperativa GEA. «Qui - spiega la presidente Grazia Vulpis - lavorano psicologi e assistenti sociali; noi valutiamo le famiglie che si approcciano all'affido intra-familiare, e accompagniamo al consultorio le famiglie che hanno volontà di avere un bambino in affido etero-familiare. Seguiamo l'intero percorso di affido con colloqui psicologici di monitoraggio. In particolare, nella "Casa dell'Affido" organizzeremo eventi formativi e di sensibilizzazione, per far sì che questo diventi uno spazio aperto a tutte le famiglie baresi».

Grande soddisfazione anche per il Municipio IV, che raccogliendo al suo interno i quartieri della periferia Sud-Est di Bari diventa un vero e proprio punto di riferimento per i servizi sociali cittadini. «Il Municipio IV è pioniere di questa nuova iniziativa del Comune - commenta il presidente Nicola Acquaviva. La realtà del Centro Polifunzionale per le Famiglie che insiste sul nostro territorio sta esprimendo tutte le sue potenzialità, per altro già previste dall'amministrazione comunale centrale al momento dell'apertura».
9 fotoInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IV
Inaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IVInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IVInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IVInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IVInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IVInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IVInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IVInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IVInaugurazione Casa dell'Affido nel Municipio IV
  • Francesca Bottalico
  • nicola acquaviva
Altri contenuti a tema
Contrasto alla marginalità adulta, la giunta comunale di Bari approva gli interventi per il 2020 Contrasto alla marginalità adulta, la giunta comunale di Bari approva gli interventi per il 2020 Fondi per oltre 1 milione Bottalico: «Strategia che prende in considerazione non il bisogno immediato ma la presa in carico collettiva»
La Befana solidale all’ospedale pediatrico e al carcere minorile di Bari La Befana solidale all’ospedale pediatrico e al carcere minorile di Bari Raccolti doni e dolciumi per i piccoli pazienti e tute sportive per i giovani detenuti
Bari, il bilancio della attività welfare nel mese di dicembre Bari, il bilancio della attività welfare nel mese di dicembre Mense, docce e assistenza ai bisognosi. Bottalico: «Grazie alla rete siamo gestiamo tutte le situazioni di emergenza»
Lotta alla devianza minorile, dal Comune di Bari arrivano 74mila euro per il Municipio III Lotta alla devianza minorile, dal Comune di Bari arrivano 74mila euro per il Municipio III Pubblicata la graduatoria. Bottalico: «Prevenzione è il modo migliore per prenderci cura dei nostri ragazzi»
Bari, il pranzo di Natale della comunità di Sant'Egidio per i meno fortunati Bari, il pranzo di Natale della comunità di Sant'Egidio per i meno fortunati L'iniziativa al Villaggio del fanciullo. Bottalico: «In questi occhi scopro solitudini ma anche rinascite»
Cinema, teatro e letture animate per bambini: torna Bari social Christmas Cinema, teatro e letture animate per bambini: torna Bari social Christmas Prologo dell'iniziativa promossa dall'assessorato al Welfare la visione di Frozen 2 per oltre 300 giovanissimi dei centri per le famiglie
Bari, i tessuti di scarto del Piccinni diventano prodotti di sartoria Bari, i tessuti di scarto del Piccinni diventano prodotti di sartoria L'iniziativa dello stilista Antonio Marras con la partecipazione di 15 donne dai centri di servizio alle famiglie della città
Inizia una nuova vita per venti donne vittime di violenza, ora studiano e cercano lavoro Inizia una nuova vita per venti donne vittime di violenza, ora studiano e cercano lavoro Le attività di cohousing e inserimento professionale sono finanziate da Regione Puglia e Comune di Bari. Bottalico: «Progetto che risponde ai bisogni in modo innovativo»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.