via floro adelfia
via floro adelfia
Cronaca

Adelfia, blitz della Guardia di finanza nel centro storico di Montrone. Due arresti

Il mandato è stato emesso dal Tribunale di Brescia per incendio doloso in un centro benessere di Desenzano del Garda

Mattinata da film d'azione nella piccola e tranquilla via Floro, nel pieno centro storico del rione Montrone di Adelfia, alle porte di Bari. Fin dalle prime ore di ieri, infatti, lo stretto vicolo è stato sorvolato dagli elicotteri e battuto palmo a palmo dalla Guardia di finanza, che ha arrestato una coppia e preso a picconate i muri dell'abitazione in cui i due risiedevano saltuariamente. Dopo il trambusto, però, in via Floro e in tutto il centro storico di Montrone è tornata la solita tranquillità; una serata fresca e ordinaria di fine inverno come se ne vedono tante nel piccolo centro del barese, scosso da un evento di cronaca alquanto insolito.

Il mandato è stato emesso dal Tribunale di Brescia ed eseguito anche nelle province di Brescia, Frosinone, Roma e Latina per un totale di 3 persone (di cittadinanza italiana) condotte in carcere e altre 2 (una donna rumena e un uomo italiano) ai domiciliari. L'operazione è stata condotta dai militari dei Comandi Provinciali Carabinieri e della Guardia di Finanza di Brescia nonché dello S.C.I.C.O. della Guardia di Finanza di Roma e del Reparto Indagini tecniche del ROS Carabinieri di Roma con la collaborazione dei Comandi Provinciali territorialmente competenti. L''Autorità Giudiziaria ha disposto anche il sequestro di 4 immobili, 2 conti correnti postali e un'autovettura Mercedes GLE 4 Matic.

L'indagine ha tratto origine dall'incendio doloso avvenuto il 10 settembre 2018 che distrusse completamente un centro benessere ubicato nella zona commerciale che sorge all'intersezione delle vie La Malfa e Chiese del comune di Desenzano del Garda. Le indagini di Carabinieri e Gdf hanno fatto emergere gravi indizi di colpevolezza ai danni delle persone arrestate. Il mandante dell'incendio sembra essere Francesco Leone, detto «u'astat», barese ufficialmente residente a Frosinone, divenuto famoso anni fa per il sequestro del ragioniere di Silvio Berlusconi.

Nel corso delle indagini è emerso che Leone, insieme a un complice, ha effettuato diversi sopralluoghi, probabilmente per eseguire un "sequestro lampo" ai danno di esponenti di una società toscana di custodia valori i cui caveaux avrebbero in seguito dovuto divenire teatro di una rapina.
  • Carabinieri
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
Noci, in casa un ritrovo di spacciatori e tossicodipendenti. Blitz dei carabinieri: due arresti Noci, in casa un ritrovo di spacciatori e tossicodipendenti. Blitz dei carabinieri: due arresti Un 41enne del posto ha provato a liberarsi della droga ingoiandola. Sono tre gli assuntori segnalati alla Prefettura
Rapine seriali nei supermercati di Santo Spirito e Palese, presi in due Rapine seriali nei supermercati di Santo Spirito e Palese, presi in due I fatti contestati risalgono al periodo giugno-luglio 2018. I malviventi agivano armati, a volto coperto in orari diversi
Castellana Grotte, arrestata banda di 4 georgiani Castellana Grotte, arrestata banda di 4 georgiani Aveva appena rubato prodotti alimentari da un supermercato per un valore di circa duemila euro
Carabiniere ucciso in Puglia, Conte: «Oggi è un giorno triste» Carabiniere ucciso in Puglia, Conte: «Oggi è un giorno triste» Il maresciallo Vincenzo Carlo Di Gennaro, 47 anni, è rimasto vittima di una sparatoria questa mattina a Cagnano Varano
Banda dedita a furti nei supermercati arrestata dai carabinieri Banda dedita a furti nei supermercati arrestata dai carabinieri Si tratta di tre uomini, già conosciuti alle forze dell'ordine, nella sola giornata di ieri avevano fatto razzia in tre esercizi commerciali
Avevano 10 chili di hashish nascosti in macchina, arrestati Avevano 10 chili di hashish nascosti in macchina, arrestati Una donna e un uomo, entrambi residenti a Noicattaro, sono stati colti in flagrante dai finanzieri impegnati in controlli sulla SS100
Casamassima, in casa con un impianto per eludere i controlli. Preso pusher 40enne Casamassima, in casa con un impianto per eludere i controlli. Preso pusher 40enne L'uomo nell'appartamento aveva 3mila euro e tutto il materiale necessario a confezionare le dosi di droga
Castellana, ritrovata una campana di valore rubata dal seminario di Conversano Castellana, ritrovata una campana di valore rubata dal seminario di Conversano Il prezioso oggetto era custodito in una cappella votiva, il cui gestore è stato denunciato per ricettazione
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.