via floro adelfia
via floro adelfia
Cronaca

Adelfia, blitz della Guardia di finanza nel centro storico di Montrone. Due arresti

Il mandato è stato emesso dal Tribunale di Brescia per incendio doloso in un centro benessere di Desenzano del Garda

Mattinata da film d'azione nella piccola e tranquilla via Floro, nel pieno centro storico del rione Montrone di Adelfia, alle porte di Bari. Fin dalle prime ore di ieri, infatti, lo stretto vicolo è stato sorvolato dagli elicotteri e battuto palmo a palmo dalla Guardia di finanza, che ha arrestato una coppia e preso a picconate i muri dell'abitazione in cui i due risiedevano saltuariamente. Dopo il trambusto, però, in via Floro e in tutto il centro storico di Montrone è tornata la solita tranquillità; una serata fresca e ordinaria di fine inverno come se ne vedono tante nel piccolo centro del barese, scosso da un evento di cronaca alquanto insolito.

Il mandato è stato emesso dal Tribunale di Brescia ed eseguito anche nelle province di Brescia, Frosinone, Roma e Latina per un totale di 3 persone (di cittadinanza italiana) condotte in carcere e altre 2 (una donna rumena e un uomo italiano) ai domiciliari. L'operazione è stata condotta dai militari dei Comandi Provinciali Carabinieri e della Guardia di Finanza di Brescia nonché dello S.C.I.C.O. della Guardia di Finanza di Roma e del Reparto Indagini tecniche del ROS Carabinieri di Roma con la collaborazione dei Comandi Provinciali territorialmente competenti. L''Autorità Giudiziaria ha disposto anche il sequestro di 4 immobili, 2 conti correnti postali e un'autovettura Mercedes GLE 4 Matic.

L'indagine ha tratto origine dall'incendio doloso avvenuto il 10 settembre 2018 che distrusse completamente un centro benessere ubicato nella zona commerciale che sorge all'intersezione delle vie La Malfa e Chiese del comune di Desenzano del Garda. Le indagini di Carabinieri e Gdf hanno fatto emergere gravi indizi di colpevolezza ai danni delle persone arrestate. Il mandante dell'incendio sembra essere Francesco Leone, detto «u'astat», barese ufficialmente residente a Frosinone, divenuto famoso anni fa per il sequestro del ragioniere di Silvio Berlusconi.

Nel corso delle indagini è emerso che Leone, insieme a un complice, ha effettuato diversi sopralluoghi, probabilmente per eseguire un "sequestro lampo" ai danno di esponenti di una società toscana di custodia valori i cui caveaux avrebbero in seguito dovuto divenire teatro di una rapina.
  • Carabinieri
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
Terremoto all'Aquila, sequestrati beni per oltre 1 milione ad una ditta tranese Terremoto all'Aquila, sequestrati beni per oltre 1 milione ad una ditta tranese Le indagini condotte dalla Procura di Bari, operazione di Carabinieri
Toritto, incendiata l'auto del sindaco Pasquale Regina Toritto, incendiata l'auto del sindaco Pasquale Regina Il fatto nella notte, sul posto l'intervento dei vigili del fuoco. Indagano i carabinieri
Bari, controlli antidroga in città. Arrestati sei pusher Bari, controlli antidroga in città. Arrestati sei pusher In una delle quattro operazioni dei carabinieri sequestrata anche una pistola
Controllo del territorio dei carabinieri, in provincia di Bari denunciati due 27enni Controllo del territorio dei carabinieri, in provincia di Bari denunciati due 27enni Uno guidava un'auto sottoposta a fermo amministrativo, l'altro aveva nascosto nella macchina un coltello da 30 cm
Altamura, riforniva di droga la movida cittadina. Arrestato pusher 20enne Altamura, riforniva di droga la movida cittadina. Arrestato pusher 20enne I carabinieri nella sua abitazione hanno trovato 204 grammi di marijuana e oltre 200 euro in contanti
Turi, coppia di ladri al supermercato fa incetta di formaggi Turi, coppia di ladri al supermercato fa incetta di formaggi Bloccati dai carabinieri, l'uomo aveva nascosto la merce in un body
Vendeva cocaina a domicilio, arrestato 43enne Vendeva cocaina a domicilio, arrestato 43enne L'uomo in seguito a perquisizione è stato trovato con diverse dosi pronte per essere cedute
Conversano, sorpresi a rubare in una casa. Un arresto, due complici in fuga Conversano, sorpresi a rubare in una casa. Un arresto, due complici in fuga I malfattori nel tentativo di dileguarsi hanno abbandonato diversi attrezzi da scasso sulla strada
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.