Deposito Scorie Nucleari
Deposito Scorie Nucleari
Convegni

Deposito Nazionale di rifiuti radioattivi, ne parlano gli ingegneri

lunedì 15 febbraio 2021
Il Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi: perché è necessario? Quali e quanti rifiuti radioattivi conterrà? È sicuro? Quali i suoi benefici?
A questi interrogativi si cercherà di dare risposte nel webinar, organizzato dalla sezione territoriale regionale pugliese di AIAT (Associazione Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio APS), con interventi tecnici di alcuni docenti universitari del Politecnico di Bari e dei responsabili SOGIN (Società di Stato responsabile del decommissioning degli impianti nucleari italiani e della gestione dei rifiuti radioattivi).
Indirizzi di Saluto:
  • Francesco Cupertino, Magnifico Rettore del Politecnico di Bari;
  • Umberto Fratino, Direttore DICATECh del Politecnico di Bari;
  • Vito Amoruso, Presidente Ordine degli Ingegneri di Bari;
  • Giuseppe Mancini, Presidente Associazione Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio APS.
Intervengono:
  • Michele Rosati, Responsabile qualifica di sito e geologia applicata (SOGIN);
  • Miriam Lombardo, Responsabile localizzazione e monitoraggio ambientale (SOGIN);
  • Sabino De Gisi, Politecnico di Bari;
Moderano:
  • Danilo Spasiano, Politecnico di Bari;
  • Francesco Todaro, Delegato AIAT STR Puglia.
L'evento si terrà il giorno 15/02/2021 alle ore 11:00 su piattaforma online
La partecipazione è gratuita previa registrazione: https://forms.gle/xjobQEyuNow2rDkf7
  • Nucleare
Altri contenuti a tema
Nucleare in Puglia, Gemmato: «Governo chiarisca e riveda la sua posizione» Nucleare in Puglia, Gemmato: «Governo chiarisca e riveda la sua posizione» I deputato di Fratelli d'Italia interroga anche il presidente della Regione, Michele Emiliano
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.