vincenzo manobianco
vincenzo manobianco
Altri sport

Vincenzo Manobianco, un barese campione di canoa. E ora il World record e la nazionale di Sup

Il 3 settembre l’atleta ha effettuato un tentativo ufficiale per stabilire un nuovo Guinness dei primati mondiali

Il mare fa sempre un po' paura per quell'idea di troppa libertà? Sicuramente così non è per Vincenzo Manobianco, già tre volte campione italiano di canoa olimpica e atleta della nazionale italiana di SUP, fresco di convocazione per i mondiali di questa disciplina che si terranno a breve in Thailandia.

Standing up paddling: remando stando in piedi. Questo l'acronimo che racchiude una disciplina in notevole crescita. Sono sempre più infatti gli appassionati che, imbracciando una pagaia, sfidano le onde, stando in posizione eretta su una tavola. È questo, in poche parole, il SUP.

Intercettato per un'intervista l'atleta Manobianco si racconta e descrive le sue sensazioni per i traguardi ottenuti e per gli obiettivi dell'imminente futuro.

Come nasce la passione per il mare?

«L'ho sempre avuta –afferma- ho iniziato a praticare sport in acqua con la canoa all'età di 12 anni, poi, qualche anno fa, mi sono innamorato del SUP, poiché mi permette di potermi confrontare con correnti mosse, quindi non solo bacini di acqua piatta che solo alla base per la canoa olimpica. Sfidare e domare le onde rappresenta un vantaggio e una possibilità per chi, come noi baresi, ha a disposizione il mare e non solo laghi e fiumi».

Come hai conosciuto il sup?

«Ho visto praticare questo sport per la prima volta nelle acque della vicina Polignano. Qui ho potuto scorgere nei movimenti di Giovanni, che sarebbe diventato in seguito il mio allenatore, un senso di curiosità che mi ha spinto a iniziare a praticare questa disciplina. L'idea di poter esplorare con una tavola la Puglia e non solo, potendo così uscire dai confini di un porticciolo, è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, spingendomi oltre».

Tante sono state le sfide che hanno visto Manobianco protagonista sulla sua tavola, e altrettante sono state le vittoria. Ma tra quelle più recenti figura una del tutto peculiare. Quale? Esattamente lo scorso 3 settembre, l'atleta ha effettuato un tentativo ufficiale al fine di stabilire un nuovo Guinness dei primati. L'obiettivo? Equiparare o superare le 17 rotazioni a 360° su una tavola da Paddle surf in un minuto. Il risultato? Sono state ben 20 le giravolte effettuate alla fine dei 60 secondi.

Il tutto è stato ampiamente documentato e, al momento, come ci spiega lo stesso atleta, si sta aspettando l'ufficialità della prova da parte dell'organizzazione Guiness World Record.

Gratitudine verso famiglia e amici, mista a onore per aver avuto questa possibilità del tutto peculiare, sono le sensazioni dello stesso atleta al termine della prova.

Con la Sup Accademy ha partecipato ai campionati italiani di Sup svoltisi nelle coste romane. Com'è andata?

«Molto bene, nonostante ai nastri di partenza non fossi tra i favoriti, ho vinto la Long distance tenutasi nella capitale, il che mi rende molto felice».

Quali sono dunque gli obiettivi futuri?

«Onorare la qualificazione ottenute nelle acque dell'Arno a Firenze, per i campionati mondiali che si disputeranno in Thailandia».

Molti ignorano che esista la nazionale di SUP, non è cosi?

«Si confermo il sup non è soltanto passeggiate sul mare o sulle coste, ma è uno sport molto completo che mette in moto il fisico forgiandolo, permettendo tanto ai muscoli dorsali, quanto a quelli di tutti gli arti di lavorare molto strenuamente. Oltre alla nazionale, in cui si valuta la tecnica e la virata, varie altre discipline. Annovererei il sup race, la distanza tecnica o la long distance in cui bisogna fare i conti anche col vento, in questo caso specifico ci si può intralciare anche con altre tavole, ma il segreto è sempre aiutarsi, sia con i compagni di squadra che con gli avversati, così come nel ciclismo occorre prendere la scia, per arrivare con maggiori forze negli ultimi km».
  • Sport
Altri contenuti a tema
Campioni d'Italia, arriva il bis della sezione UNVS Bari di tiro a segno che ha trionfato a Lucca Campioni d'Italia, arriva il bis della sezione UNVS Bari di tiro a segno che ha trionfato a Lucca Vincitori delle specialità carabina e pistole: Riccardo Solazzo, Marcello Tarantini, Ferdinando Boccalari, Antonio Di Donato, Vincenzo De Carlo, Domenico Peraldo e Giuseppe Marchitelli
Inaugurato nuovo punto sport nel giardino Princigalli, a Mungivacca Inaugurato nuovo punto sport nel giardino Princigalli, a Mungivacca Aperti al pubblico anche i nuovi angoli per il fitness nell’area del sottoponte Adriatico e nella pineta San Francesco
Prima giornata di prove del "Città di Bari": vento freddo da Nord a 21 nodi sotto raffica Prima giornata di prove del "Città di Bari": vento freddo da Nord a 21 nodi sotto raffica Le prossime regate sono in programma per l’11 e il 25 febbraio e il 10 marzo, con possibilità di recupero il 24 marzo
Inaugurata con una festa di quartiere la nuova area sport a Bari Palese Inaugurata con una festa di quartiere la nuova area sport a Bari Palese L’intervento, finanziato con 130mila euro, è nato con l’obiettivo di coniugare salute e attività fisica
Inaugurata la prima “Popup Sport Zone” di Bari nel giardino Princigalli Inaugurata la prima “Popup Sport Zone” di Bari nel giardino Princigalli Sono presenti sei attrezzature sportive di libero utilizzo
Arriva a Bari la prima Popup Sport Zone Arriva a Bari la prima Popup Sport Zone L'iniziativa promossa da ASC per migliorare la vita dei cittadini
Pole dance, orgoglio biancorosso ai Mondiali: Chiarappa è oro in Finlandia Pole dance, orgoglio biancorosso ai Mondiali: Chiarappa è oro in Finlandia L'atleta di Bari, assieme a Brunetti di Giovinazzo, ha conquistato il primo gradino del podio nella categoria Senior Double Amateur
La cussina barese Angela Carbonara è campionessa italiana Para sup La cussina barese Angela Carbonara è campionessa italiana Para sup Triplo oro per l’atleta barese a Ortigia in Sicilia
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.