Andrea Feola
Andrea Feola
Calcio

SSC Bari, parla Feola: «Siamo grande gruppo. Non si può rifiutare questa città»

Il centrocampista biancorosso: «Obiettivo arrivare più in alto possibile. Mi ispiro a Lampard»

Si sta ritagliando uno spazio sempre più ampio nelle rotazioni di mister Giovanni Cornacchini. Andrea Feola è una delle scoperte più piacevoli di questo inizio stagione della SSC Bari: «Sto giocando di più rispetto all'inizio, sono uno dei primi cambi - dice Feola presentandosi in conferenza stampa. In questa squadra chiunque giochi dà il massimo, siamo tutti importanti. Per me non è stata un'estate bellissima, la prima da svincolato. Appena ho ricevuto la chiamata del Bari non ho esitato un attimo; a questo progetto e a questa città non si può dire di no. Qui ci si sente davvero calciatori; anche in strada ti riconoscono ed è bellissimo, anche se siamo in Serie D».

Il Bari è reduce dal pareggio interno contro la Turris, una delle prime vere sfide da Serie D: «Sapevamo che era squadra attrezzata per la vittoria del campionato; occasioni per vincere ne abbiamo avute ma se non la sblocchi gli avversari si chiudono e non è facile. Salvataggio sulla linea e traversa: non siamo stati fortunati». La forza del Bari, secondo Feola, è un «Gruppo nuovo, fatto da calciatori bravi e ottime persone. Siamo diventati subito un grande gruppo».

A Bari l'occasione di giocare con calciatori d'esperienza e classe superiori alla Serie D, nonché di perfezionare le sue qualità di centrocampista: «L'inserimento è uno dei miei pezzi forti, il goal un po' meno. Domenica ho pensato di buttarmi in area per creare difficoltà agli avversari che si erano chiusi molto bene. Il centrocampo è fulcro del gioco; Hamlili e Bolzoni sono calciatori di categoria superiore e ci danno una grande mano. Brienza? Spero un giorno di dare ai giovani gli stessi consigli che dà lui a noi. Dobbiamo prendere come una fortuna giocare con gente così esperta. Mi ispiro a Lampard, perché faceva entrambe le fasi di gioco, però con le dovute proporzioni».

Domenica a Marsala un'altra trasferta probante su un campo difficile: «Fuori casa, sui campi di provincia, dobbiamo entrare concentrati al cento per cento, perché le partite in un secondo possono prendere il verso sbagliato. In Serie D bisogna calarsi nella parte, e noi lo stiamo facendo alla grande. L'obiettivo in comune è portare la squadra il più in alto possibile; personalmente spero di giocare e far bene per la squadra».

A chi gli ricorda la sua somiglianza con Sciaudone risponde: «So che qui è molti amato, spero di ripercorrere le sue orme. Mi dicono che sono un ragazzo educato e che fa spogliatoio, questo mi rende contento». Una chiosa sulla sua sfida al Bari ai tempi del Trapani: «Quando giocai al San Nicola in Serie B perdemmo 2-1», ricorda il centrocampista classe '92.
  • ssc bari
Altri contenuti a tema
SSC Bari, ufficializzato lo staff tecnico di Federico Giampaolo SSC Bari, ufficializzato lo staff tecnico di Federico Giampaolo Nicola Di Leo sarà il vice allenatore. Vito Di Bari collaboratore tecnico
SSC Bari, esonerato anche Iachini. In panchina va Giampaolo SSC Bari, esonerato anche Iachini. In panchina va Giampaolo Quarto cambio di allenatore. Squadra affidata al tecnico della primavera
Il Bari sbaglia, il Como no. Sul ponte sventola bandiera bianca Il Bari sbaglia, il Como no. Sul ponte sventola bandiera bianca I biancorossi inchiodati all'errore di Puscas. Ora il baratro è una realtà
La Ternana passa a Cremona, pareggio del Cosenza. Bari vicino alla C diretta La Ternana passa a Cremona, pareggio del Cosenza. Bari vicino alla C diretta I biancorossi dopo 33 partite sono quartultimi
Como-Bari 2-1, Iachini: «Condannati dagli episodi. La squadra sta dando tutto» Como-Bari 2-1, Iachini: «Condannati dagli episodi. La squadra sta dando tutto» Il mister nel post gara: «La chiave della partita il goal che abbiamo sbagliato nel primo tempo»
Il Bari ancora ko, al Sinigaglia è 2-1 per il Como Il Bari ancora ko, al Sinigaglia è 2-1 per il Como Reti di Gabrielloni nel primo tempo e di Da Cunha nella ripresa. Inutile goal di Puscas al 90'
Como-Bari, Iachini ne convoca 25 Como-Bari, Iachini ne convoca 25 Tornano a disposizione Matino e Nasti. Diaw c'è, ma è in condizioni precarie
Iachini: «Dobbiamo reagire, non dobbiamo mollare di un centimetro» Iachini: «Dobbiamo reagire, non dobbiamo mollare di un centimetro» Conferenza stampa del tecnico del Bari a 48 ore dalla sfida di Como
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.