michele mignani
michele mignani
Calcio

Paganese-Bari 1-2, Mignani: «Dovevamo gestire meglio la palla. Bene lo spirito della squadra»

Ricci: «Siamo in C, qui c’è da fare la guerra». Grassadonia: «In avvio troppo timore reverenziale». Castaldo: «Peccato per il rigore sbagliato»

Sofferta, fortunata e preziosissima. Il Bari centra la vittoria 1-2 sul campo della Paganese, e ringrazia per il rigore fallito da Castaldo al 95'.

«Sapevamo che poteva essere una partita particolare - analizza nel post gara mister Michele Mignani. Ci mancava qualcosa, ma devo elogiare lo spirito della squadra che ha combattuto, lottato e vinto. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, tranne che per l'errore di prendere goal con un uomo in meno. Mallamo non ce l'ha fatta ed ero obbligato ad aspettare la fine del primo tempo per il cambio. Il goal ha cambiato il volto della partita, alla fine siamo arrivati corti. Al di là di quelli che avevamo in campo, dovevamo gestire meglio la palla, palleggiare e provare ad andare a far male. Pur difendendoci, perché in partite del genere bisogna anche difendersi. Nel primo tempo siamo stati corti, aggressivi e abbiamo concesso poco. Nella ripresa ci siamo un po' abbassati, per necessità e per delle situazioni forzate; entrando nella nostra area, poi, può succedere di tutto».

Il tecnico continua: «In un momento della partita come il finale ho deciso di affidarmi ai più esperti. C'era da portarla a casa e l'abbiamo fatto con un pizzico di fortuna; non voglio concedere un'occasione del genere a tempo scaduto. Abbiamo giocatori esperti, si poteva far meglio. Mallamo? Ha fatto bene: toglie punti di riferimento, va nello spazio. Spero non si sia fatto male, ha preso una botta forte; mi auguro che non ci sia lesione. È stata una forzatura giocare con tre attaccanti, ma sono stati bravi a lavorare sul loro mediano a turno. Non ho voluto dare il segnale di difendermi inserendo subito Gigliotti o Di Cesare; potevamo far meglio nella gestione della palla per poi provare a far male. Avevo dei giocatori che probabilmente non resteranno con noi, ho preferito non utilizzarli ma li ringrazio della disponibilità. Maiello? La squadra ha percepito subito l'importanza del giocatore e l'ha utilizzato nella maniera giusta. Sono convinto che crescerà. Dal mercato mi aspetto quello che potrà fare il direttore per migliorare la squadra. Abbiamo dei problemi; dobbiamo essere lucidi e non forzare la mano in situazioni che potrebbero non essere giuste. Dobbiamo capire l'entità dell'infortunio di Mallamo, anche se recupereremo D'Errico e Pucino e mi auguro anche Bianco al più presto. Frattali? Sapevamo che era in diffida, quindi prima o poi gli sarebbe toccata la squalifica. Quella di oggi non la meritava, ha solo chiesto spiegazioni da capitano. Un accenno di protesta nel recupero ci può stare. Polverino? È con noi dall'inizio dell'anno, abbiamo fiducia in lui».

Fra i più positivi della gara figura Giacomo Ricci, che nel post partita dice: «Il fatto di non aver preso goal nel finale ci dà forza e convinzione per il nostro cammino. Nella ripresa ci siamo abbassati, ma la Paganese ha provato a fare qualcosa di più. È normale che in 90' si debba attaccare e anche difendere. Siamo in serie C e non in B, qui c'è da fare la "guerra". Qui c'è più quantità che qualità, ci vuole cattiveria agonistica e la squadra lo sa. Nel primo tempo abbiamo dominato e a un certo punto ci siamo sentiti belli. Potevamo chiuderla, ma siamo calati e loro hanno reagito con il goal. Ammonizione? Ho preso la palla, ma l'arbitro ha visto così e bisogna accettarlo. Speriamo di recuperare Mazzotta per mercoledì. Questa vittoria comunque ci dà serenità per preparare la trasferta contro il Monterosi».

Gianluca Grassadonia, mister della Paganese, spiega: «Abbiamo avuto timore reverenziale in avvio. L'avevamo preparata con un Bari più aggressivo, quindi abbiamo letto male alcune situazioni che abbiamo fatto meglio nella ripresa. Il pareggio ci avrebbe dato una spinta in più, ma dobbiamo ripartire dal secondo tempo. Il goal di Cataldo ci ha fatto capire che potevamo giocarcela, dopo aver aggiustato qualcosa nell'intervallo abbiamo avuto più di un'occasione per pareggiarla. Il Bari? Ho visto una squadra che sa quello che vuole, e che si è calata perfettamente in questo campionato».

L'attaccante campano Castaldo dice: «Dopo aver sofferto molto nel primo tempo, nella ripresa c'è stata solo la Paganese in campo. Ci sono rimasto male per il rigore sbagliato, meritavamo questo pareggio. Affrontavamo una squadra di grandissima qualità, che ci ha messo in difficoltà nel palleggio. Il mio goal nel finale di primo tempo ha cambiato la squadra; nella ripresa potevamo fare qualcosa in più».
  • ssc bari
  • michele mignani
Altri contenuti a tema
17enne santermano ucciso da un fulmine: stamane i funerali 17enne santermano ucciso da un fulmine: stamane i funerali Anche la SSC Bari si è stretta alla famiglia Cacciapaglia
Il Bari con un piede in C. A Terni per il miracolo Il Bari con un piede in C. A Terni per il miracolo Non bastano neanche i 34mila per spingere alla salvezza. Biancorossi aggrappati a Di Cesare
Bari-Ternana 1-1, Polito: «Abbiamo un debito con la città». Di Cesare: «Non posso chiudere con la retrocessione» Bari-Ternana 1-1, Polito: «Abbiamo un debito con la città». Di Cesare: «Non posso chiudere con la retrocessione» Il diesse: «Sono il primo responsabile, ma non l’unico». Il capitano: «Un giro di campo da sfigato, ma ringrazio tutti»
Pereiro risponde a Nasti: è 1-1 tra Bari e Ternana nella gara uno dei playout al San Nicola Pereiro risponde a Nasti: è 1-1 tra Bari e Ternana nella gara uno dei playout al San Nicola Pissardo para un rigore a Casasola, ma non basta. Biancorossi costretti a vincere nella sfida di ritorno
Playout, il Bari ne convoca 25: ci sono anche Brenno e Morachioli Playout, il Bari ne convoca 25: ci sono anche Brenno e Morachioli Indisponibili Diaw, Edjouma e Guiebre
Maiello suona la carica: «Daremo la vita in campo, non possiamo sbagliare» Maiello suona la carica: «Daremo la vita in campo, non possiamo sbagliare» Conferenza stampa del "professore" alla vigilia del delicatissimo playout contro la Ternana
Bari-Ternana, è caccia al biglietto. Superata quota 20mila Bari-Ternana, è caccia al biglietto. Superata quota 20mila In una giornata di vendite libere sono stati staccati oltre 10mila tagliandi
Bari-Ternana, parte la prevendita. Spazio ai possessori di Fan Card Bari-Ternana, parte la prevendita. Spazio ai possessori di Fan Card Tutte le info utili per acquistare il tagliando
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.