vincenzo vivarini
vincenzo vivarini
Calcio

Paganese-Bari 0-1, Vivarini: «Siamo andati oltre le difficoltà». Bianco: «Vittoria importantissima»

Il tecnico nel post gara: «Caso Rieti? Avvilente ma dobbiamo andare avanti». Schiavone: «Da mezzala gioco bene, mi manca il goal»

Elezioni Regionali 2020
Una vittoria di carattere, con il coltello fra i denti. Il Bari espugna il terreno fangoso della Paganese per 0-1 con la rete di Antenucci, andando a prendere tre punti pesantissimi per la classifica. «Siamo andati oltre le difficoltà. Su un campo al limite siamo stati bravi a dare qualità e a guadagnare metri con la linea difensiva che ha fatto gran lavoro - commenta mister Vincenzo Vivarini ai microfoni della radio ufficiale. È mancato un po' il servizio agli attaccanti nel primo tempo, ma sapevamo che la Paganese era una squadra tosta, ci è voluta un po' di fortuna. Fa piacere che Simeri e Antenucci si stiano trovando bene, non era facile sbloccarla. Bravo Simeri a crederci sulla respinta del portiere e servire Antenucci per il goal».

Insomma, l'importante era fare tre punti: «Una prova caratteriale, abbiamo dimostrato di volerla vincere - continua Vivarini. L'analisi tecnica è difficile da fare, il campo era tutto fango. Nel primo tempo la Paganese era più agguerrita, hanno ribaltato il gioco e ci hanno fatti abbassare. Nella ripresa siamo venuti fuori meglio. Oggi il risultato era veramente importante per noi. Nel finale abbiamo coperto i lanci lunghi con i tre attaccanti. È tutto una catena, va affinato il meccanismo ma oggi vanno fatti i complimenti ai ragazzi per la grande applicazione».

Decimo risultato utile consecutivo per il Bari da quando Vivarini è arrivato sulla panchina biancorossa: «Questi risultati per noi devono essere la normalità - prosegue Vivarini. Mi aspetto sempre che la squadra abbia umiltà e capacità di migliorarsi per affrontare le ulteriori difficoltà». Una vittoria che, però, non serve ad accorciare sulla Reggina, che passa 0-3 a tavolino sul campo di un Rieti che non si è presentato in campo, nemmeno con la Berretti. «È una cosa avvilente, ma bisogna essere tranquilli e andare avanti», il commento laconico di Vivarini.

Soddisfatto della vittoria anche Raffaele Bianco. Il centrocampista del Bari alla radio ufficiale dice: «Una partita difficile, il campo favoriva più loro che noi. Ne siamo usciti bene, ci prendiamo questi tre punti che danno molta fiducia. Non guardiamo nessuno, andiamo avanti per la nostra strada. Abbiamo cercato anche di giocare nei limiti del possibile, le palle goal le abbiamo avute. Nel primo tempo potevamo sbloccarla, poi nella ripresa abbiamo legittimato la vittoria. Il campo era fangoso, loro in casa non avevano mai perso e quindi la partita nascondeva tante difficoltà. Per questo è ancora più importante aver vinto e aver dato seguito ai risultati positivi degli ultimi due mesi».

Bianco sta diventando sempre più il perno della mediana nel nuovo 4-3-1-2 di Vivarini: «Il modulo privilegia il possesso palla, dobbiamo controllare il pallone per larghi tratti della partita - prosegue il centrocampista. Oggi è stata una partita particolare, perché è stata una battaglia sulle seconde palle. Dobbiamo crescere, essere più puliti nelle giocate ma qualcosa si sta vedendo». E sul caso Rieti chiosa: «Inutile rimuginare, ce ne sono altre da superare. Continuiamo a crescere, i conti si faranno più avanti».

Decisivo per il goal-vittoria il tiro di Schiavone, ribattuto dal portiere Baiocco e raccolto da Simeri per l'assist ad Antenucci: «Ho calciato bene, il portiere è stato bravo ma ancora più bravo è stato Simeri a servire Antenucci in area - commenta Schiavone alla radio ufficiale. Una grande vittoria, su un campo pesante dove era difficile stare in piedi. Abbiamo vinto con carattere, mettendo pressione continua alla Paganese costringendola a buttar via la palla. Il gruppo è compatto, faccio i complimenti anche a chi è entrato. Oggi era importantissimo fare tre punti».

Per lui cambio di posizione in campo, con buoni risultati: «Mi sto trovando bene da mezzala, riesco a giocare in mezzo al campo e aiutare Bianco nell'impostazione facendo vedere le mie qualità -prosegue Schiavone. Sto bene fisicamente e riesco anche a fare movimenti diversi. Il goal mi manca, sto arrivando poco alla conclusione ma il tiro da fuori è una delle mie qualità e devo cercare di sfruttarlo al massimo».

Amaro, invece, il commento di Alessandro Erra, tecnico della Paganese: «Una partita giocata alla pari, noi bene nel primo tempo - spiega a Radio Bari. Abbiamo concesso poco al Bari, che però ha giocatori abili a sfruttare tutte le occasioni. I miei hanno fatto una buona partita dal punti di vista tecnico e d'intensità. Complimenti al Bari che riesce a portare via anche queste partite "sporche". Il goal è scaturito da una ribattuta su un tiro da trenta metri; sapevamo della loro qualità ma l'abbiamo limitata al massimo».
  • ssc bari
  • Vincenzo Vivarini
Altri contenuti a tema
SSC Bari, Corsinelli verso i playoff: «Siamo carichi, ce la metteremo tutta» SSC Bari, Corsinelli verso i playoff: «Siamo carichi, ce la metteremo tutta» Il terzino biancorosso: «Sarà bello tornare in campo, c'è amarezza per come è finito il campionato»
SSC Bari, la carica di Frattali: «Gioia più grande sarebbe vedere la città in festa» SSC Bari, la carica di Frattali: «Gioia più grande sarebbe vedere la città in festa» Il portiere biancorosso parla in vista dei playoff: «Abbiamo le carte in regola per scrivere la storia di questo club»
Il Bari al convegno sul calcio in epoca di crisi, De Laurentiis: «Dopo il Covid ogni giorno una sfida» Il Bari al convegno sul calcio in epoca di crisi, De Laurentiis: «Dopo il Covid ogni giorno una sfida» Il presidente del club biancorosso fra i relatori del World football summit: «Digitale settore in cui si dovrà investire maggiormente»
Il Bari insieme al Real Madrid, De Laurentiis al convegno sul calcio in tempo di crisi Il Bari insieme al Real Madrid, De Laurentiis al convegno sul calcio in tempo di crisi Il presidente biancorosso discute con Butagueno e i dirigenti di Orlando City e Brighton & Hove Albion
Ottocento striscioni del Bari da ritirare gratuitamente, l'idea del club per i playoff Ottocento striscioni del Bari da ritirare gratuitamente, l'idea del club per i playoff La società ha messo a disposizione dei tifosi i banner da esporre sui balconi per il periodo degli spareggi promozione
SSC Bari, Maita suona la carica: «La B con questa maglia? Sarebbe un sogno» SSC Bari, Maita suona la carica: «La B con questa maglia? Sarebbe un sogno» Il centrocampista biancorosso: «Il superfluo non conta, la responsabilità è tanta. Spero riaprano gli stadi»
SSC Bari, Laribi in vista dei playoff: «Sarà dura ma vogliamo scrivere la storia» SSC Bari, Laribi in vista dei playoff: «Sarà dura ma vogliamo scrivere la storia» Il trequartista biancorosso: «Siamo consapevoli di dover raggiungere un obiettivo importante. Senza tifosi giochiamo uno in meno»
Bari e Lecce chiedono riapertura degli stadi, Emiliano: «Non azzardo ma proposta razionale» Bari e Lecce chiedono riapertura degli stadi, Emiliano: «Non azzardo ma proposta razionale» Il governatore della Puglia incontra i presidenti De Laurentiis e Sticchi Damiani, che hanno elaborato un documento da sottoporre alle autorità locali e nazionali
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.