paganese bari. <span>Foto ssc bari</span>
paganese bari. Foto ssc bari
Calcio

Carattere e “faccia sporca”, il Bari la spunta di grinta su un campo impresentabile

A Pagani una vittoria a colpi di sciabola per i galletti, che continuano nel loro percorso di crescita

Sporco, cattivo e vincente. Il Bari lascia nell'armadio lo smoking per indossare la tuta da lavoro, e alla fine porta a casa tre punti pesantissimi, di carattere e grinta. I biancorossi la spuntano 0-1 sul disastroso campo della Paganese: basta la bomba di Montalto da punizione al 32', con la benevola deviazione in barriera.

Coltello fra i denti, pantaloncini sporchi di fango, lotta su un terreno al limite della dignità, più che della praticabilità. Quella di Pagani è stata una classica partita da serie C, che il Bari ha vinto mostrando quella "faccia sporca" di cui spesso ha parlato Auteri e che quasi mai avevamo apprezzato prima della 14ma giornata. Era l'unico modo per portare a casa una partita in cui, come ha giustamente sottolineato il tecnico, i valori tecnici erano assolutamente relativi.

I galletti, intelligentemente, decidono di spingere il più possibile nel primo tempo, appena in tempo per sfruttare al meglio quel che restava sul campo di patate della Paganese. Dopo i tentativi di Semenzato (schierato al posto di D'Orazio, prova in crescita rispetto alle ultime uscite), Antenucci e di un Maita gigantesco come al solito, arriva la rete di Montalto, uomo sempre in ballottaggio ma sempre decisivo quando Auteri lo chiama in causa.

Bravi i biancorossi a superare la tegola che cade sulla testa di Auteri e compagnia già al 21' quando Citro, dopo un avvio incoraggiante, alza bandiera bianca per un infortunio muscolare (prevedibilissimo, su quel terreno) e lascia il posto a un D'Ursi sempre più avulso dal gioco. Di fatto, è l'unica nota stonata nel coro dei galletti, per una volta all'assalto di sciabola e non di fioretto.

La ripresa è veramente difficile da commentare: dopo il tentativo al volo di Antenucci salvato da Schiavino un passo prima della linea, il Bari gradatamente arretra il proprio raggio d'azione, anche nel tentativo di salvare muscoli e giunture. Auteri prova una soluzione del tutto inedita: difesa a quattro, Bianco-De Risio-Lollo a fare legna a centrocampo e un Maita sempre più trascinatore alle spalle di Candellone e Antenucci.

La formula regge quanto basta per concedere alla Paganese solo un paio di cross pericolosi e qualche punizione tagliata in mezzo, su cui la difesa alla fine se la cava con relativamente poco affanno.

Insomma, un Bari molto diverso da quello propositivo e interessante visto contro il Catanzaro, ma anche da quello arrendevole e molle del derby conto il Foggia, altra partitaccia che i biancorossi hanno perso proprio per non aver accettato il confronto ruvido con l'avversario.

Per Auteri, dopo la sconfitta contro la Ternana, sono tre vittorie di fila e zero goal subiti. Il Bari, seppur a ritmi cadenzati, continua nel suo percorso di crescita, alla ricerca delle sue identità. Ora ci sono quattro sfide per arrivare alla pausa natalizia con slancio e mettere pressione alla Ternana, in quella che si preannuncia un'estenuante sfida a distanza per la promozione diretta.
  • ssc bari
Altri contenuti a tema
Playoff serie C, sarà derby Bari-Foggia al secondo turno Playoff serie C, sarà derby Bari-Foggia al secondo turno Gli uomini di Marchionni fanno il colpaccio: 1-3 in casa del Catania
Il Bari salva la faccia, per i playoff resta viva la speranza Il Bari salva la faccia, per i playoff resta viva la speranza Il derby vinto con il Bisceglie assicura il quarto posto ai biancorossi, chiamati a risollevarsi negli spareggi promozione
D'Ursi e Antenucci ribaltano il Bisceglie: 2-1. Il Bari chiude al quarto posto D'Ursi e Antenucci ribaltano il Bisceglie: 2-1. Il Bari chiude al quarto posto Una rete per tempo e i biancorossi rovesciano l'iniziale vantaggio firmato da Rocco per gli ospiti, in 10 per il rosso a Pedrini
Ultimo turno della stagione regolare per il Bari, i convocati per la sfida con il Bisceglie Ultimo turno della stagione regolare per il Bari, i convocati per la sfida con il Bisceglie Torna disponibile Raffaele Bianco dopo il problema muscolare patito poco prima della sfida contro l'Avellino
Verso Bari-Bisceglie, Auteri: «Gruppo sta bene, ho fiducia. In avanti D’Ursi-Cianci-Antenucci» Verso Bari-Bisceglie, Auteri: «Gruppo sta bene, ho fiducia. In avanti D’Ursi-Cianci-Antenucci» Il tecnico: «Lungi da me criticare l’operato di Carrera. Per i playoff cambieremo qualcosa, risorse vanno valorizzate»
Striscione minatorio contro il Bari, De Laurentiis: «Ringrazio per i numerosi attestati di solidarietà» Striscione minatorio contro il Bari, De Laurentiis: «Ringrazio per i numerosi attestati di solidarietà» «Tutto questo affetto è il nostro maggior stimolo per cercare di venire fuori dal momento difficile che stiamo attraversando e prepararci al meglio alla fase playoff»
SSC Bari, testa di maiale mozzata e minacce SSC Bari, testa di maiale mozzata e minacce Uno striscione intimidatorio è comparso stamattina al San Nicola
Un Bari “gattopardesco”, tutto cambia ma i risultati restano uguali Un Bari “gattopardesco”, tutto cambia ma i risultati restano uguali L’esordio dell’Auteri bis non porta neanche l’effetto scossa in una squadra inadeguata e completamente sfiduciata
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.