vincenzo vivarini
vincenzo vivarini
Calcio

Bari-Carrarese, la vigilia di Vivarini: «Umiltà e voglia di vincere. Arbitri? Con noi tutti si lamentano»

Il mister parla a poco più di 24 ore dalla semifinale playoff: «Di fronte una squadra con qualità, che gioca un calcio sbrigativo. Massima attenzione»

«Con la Ternana era una partita difficilissima. Trovavamo una squadra già rodata, noi eravamo alla prima, con tutte le incognite del caso. Dobbiamo essere fiduciosi, la squadra ha risposto bene e ha dimostrato grande attaccamento all'obiettivo, lottando con applicazione su tutti i palloni. Questo fa la differenza in queste partite». Vivarini presenta così la partita che domani attende il suo Bari, impegnato al San Nicola (a porte chiuse) contro la Carrarese per la semifinale playoff di serie C.

«Ho analizzato la gara con la Ternana, ci sono stati aspetti dove si poteva fare meglio, ma anche sprazzi di buon gioco e di situazioni positive - dice Vivarini ai canali social della SSC Bari. Questo serve per avere autostima per la partita con la Carrarese. Troveremo una squadra molto complicata da affrontare; contro la Ternana mi è piaciuta l'umiltà, in queste partite fa la differenza. L'affronteremo con il massimo rispetto, daremo il meglio di noi e faremo meglio di quanto fatto lunedì».Dopo i quarti si sono scatenate polemiche da parte della Ternana sull'arbitraggio del signor Marchetti nella partita di lunedì. Vivarini prova a smorzare la tensione e dice: «Da quando sono arrivato a Bari sento ripetere queste cose, ma io non ho mai parlato di arbitri. Parlo dopo le partite, dopo aver analizzato gli episodi. Anche il presidente della Carrarese pera di avere più fortuna con l'arbitraggio rispetto alla Ternana, a cui però non sono mancati gli episodi, che ho rivisto. Si sono lamentati del gioco duro, ma Parodi si è scontrato con il suo portiere, Celli si è fatto male dopo aver dato un calcio a Ciofani. In panchina mi ero lamentato molto per l'ammonizione di Di Cesare, perché aveva preso la palla. L'arbitro in generale ha fatto benissimo; dall'inizio dell'anno è così, solo perché siamo il Bari si lamentano. Anche a Reggio si sono lamentati tutta la settimana dopo la partita con noi, per un goal che era regolarissimo. Pensiamo alla partita».

Parlando della sua squadra, Vivarini prosegue: «Stiamo generalmente bene, non tutti hanno la condizione atletica ottimale, proprio perché non hanno partite nelle gambe. Abbiamo giocato quattro giorni fa, il recupero è limitato». Vivarini non si sbottona sulla formazione ma assicura: «Qualcosa si cambierà, la partita sarà diversa da quella scorsa. Sono rimasto contento di chi è entrato, si è calato subito nel match. Dopo il goal della Ternana mi ero preoccupato, invece abbiamo fatto i migliori 10' della partita, palleggiando e tenendo il possesso. Quello che è mancato è stata la finalizzazione, ma con i cambi la squadra ha ripreso coraggio. In questo momento contano tanto quelli che subentrano. Le incognite in queste partite sono infinite, è troppo importante avere l'intera rosa a disposizione, con tutti pronti a dare il massimo. Bisogna considerare qualsiasi scenario: difendere un vantaggio, rincorrere, supplementari e rigori. Le scelte vengono fatte in base a tutte queste considerazioni, e dei due diffidati (Simeri e Di Cesare, Ndr) bisogna tener conto. L'errore da non commettere è mollare, bisogna essere sul pezzo con l'umiltà dimostrata contro la Ternana, con la voglia di ottenere il risultato. I calciatori si sentono sulle spalle la responsabilità della città e della loro carriera. Lo stesso per me e il mio staff. La cosa più importante è stare sereni e concentrati per dare il meglio».

Sull'avversario, Vivarini aggiunge: «Sarà una partita aperta a tutti i risultati, la Carrarese ha grandi valori morali, non molla mai, aggredisce molto, gioca in ripartenza e ha buoni giocatori sulle fasce. Calderini l'ho avuto, è un calciatore che fa la differenza in queste partite e andrà marcato, conosco bene Infantino e in panchina hanno altre ottime soluzioni. Hanno un gioco sbrigativo: si difendono con accanimento sulle palle sporche e sono bravi a ripartite in velocità».

«Abbiamo rotto il ghiaccio, dopo quattro mesi di inattività non era mai successo di affrontare partite così importanti. Hanno sofferto tutti, il Novara è la squadra che ha giocato di più e ha eliminato squadre più attrezzate. Noi abbiamo studiato ciò che è stato fatto bene e ciò che è stato fatto meno bene; dopo tutto questo tempo si perde un po' di organizzazione tattica, di squadra, ma possiamo sopperire con le individualità e la capacità di essere grandi uomini», conclude il tecnico.

  • ssc bari
  • Vincenzo Vivarini
Altri contenuti a tema
Campionato Under15, la corsa dei ragazzi della SSC Bari si ferma in finale Campionato Under15, la corsa dei ragazzi della SSC Bari si ferma in finale Allo stadio Recchioni di Fermo si impone il Cesena per 1-0 con una rete nel primo tempo
SSC Bari, il nuovo top sponsor è Ermetika SSC Bari, il nuovo top sponsor è Ermetika LDL: «Orgogliosi e carichi di responsabilità»
SSC Bari, De Laurentiis: «L'obiettivo è creare il giusto gruppo. Mercato? Polito l'uomo perfetto» SSC Bari, De Laurentiis: «L'obiettivo è creare il giusto gruppo. Mercato? Polito l'uomo perfetto» Il presidente biancorosso: «Vogliamo essere competitivi, anche se nella prossima serie B questa è una parola grossa»
SSC Bari, il nuovo main sponsor è Mv line SSC Bari, il nuovo main sponsor è Mv line Il logo sarà inserito sul retro della maglia da gioco biancorossa
Campionato nazionale Under 15, i biancorossi della SSC Bari conquistano la finale Campionato nazionale Under 15, i biancorossi della SSC Bari conquistano la finale I giovani galletti di mister Anaclerio battono la Pro Vercelli e strappano il pass per l'ultimo atto
SSC Bari, la stagione inizia a Roccaraso. Il sindaco: «Sconti per i tifosi». DeLa: «Polito? C’è intesa sul rinnovo» SSC Bari, la stagione inizia a Roccaraso. Il sindaco: «Sconti per i tifosi». DeLa: «Polito? C’è intesa sul rinnovo» Il presidente a tutto tondo: «Multiproprietà, faremo ricorso al Coni. Abbiamo chiesto disponibilità dell’Arechi. Mercato? Vogliamo aggredirlo da subito»
Multiproprietà, respinto il ricorso presentato da Napoli e Bari Multiproprietà, respinto il ricorso presentato da Napoli e Bari Le due società calcistiche chiedevano la modifica dell’art. 16 bis Noif
SSC Bari, ufficializzata la sede del ritiro: sarà a Roccaraso SSC Bari, ufficializzata la sede del ritiro: sarà a Roccaraso I biancorossi saranno in Abruzzo dal 7 al 23 luglio per preparare la stagione 2022/'23
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.