ssc bari
ssc bari
Calcio

ACR Messina-SSC Bari, ora si fa sul serio. Le probabili formazioni

Nei biancorossi Simeri e Neglia favoriti su Pozzebon e Bollino. Per i peloritani Genevier è il valore aggiunto

Il calcio barese è rimasto fermo al 3 giugno scorso, quando il Bari pareggiò 2-2 a Cittadella venendo estromesso dai playoff. Tre mesi e mezzo di apnea, attraverso l'estate più dolorosa della storia biancorossa. Due fallimenti in quattro anni; il secondo esiziale. Adesso, però, è tempo di ripartire: addio alla FC Bari e alla sua gestione fallimentare, spazio alla SSC Bari della famiglia De Laurentiis, un vero potentato del pallone italiano.

C'è tanta voglia in città di tornare a respirare l'aria del calcio giocato, e c'è tanta curiosità di scoprire i veri valori di una squadra che sulla carta è una corazzata per la Serie D, ma sulla quale per ora la società ha voluto mantenere un sacrosanto velo, in una vera e propria corsa contro il tempo, l'ennesima di un'estate pazza e certamente la più felice e affascinante per il popolo del Galletto.

Ora, però, è tempo di alzare il sipario e fare sul serio: alle 15 il primo Bari di Cornacchini calpesterà il terreno del Franco Scoglio, dove sarà l'ACR Messina a tenere a battesimo ambizioni e speranze di una città intera (rappresentata dagli 800 tifosi al seguito della squadra), scesa nell'inferno della D con il sogno di azzerare tutto e ritornare prontamente fra i grandi, dove i De Laurentiis sono di casa. Si riparte dai campi pietrosi e fangosi dell'estrema provincia, contro avversari che daranno tutto per ben figurare e strappare magari anche solo un punticino a una nobile decaduta del calcio italiano.

Serie D come dignità: è quella che la parola che deve accompagnare tutti noi in questo viaggio a ritroso sul fiume Stige del pallone italico. La destinazione non è il regno delle anime, ma il mondo dove abita chi non si è mai sentito vivo come in questo momento.

QUI BARI

Partiamo dalle certezze, che in questo momento sono rappresentate da una semplice sequenza numerica: 4-3-3. Il modulo che fu di Camplone, Colantuono e Grosso è lo schema preferito anche di Cornacchini. In porta spazio al giovane Marfella a guidare la difesa dove Aloisi e D'Ignazio fungeranno da terzini, con Di Cesare favorito su Cacioli per completare l'assetto centrale insieme a Mattera. A centrocampo comandano le geometrie dell'esperto Bolzoni, con Hamlili e l'under Piovanello a fargli da guardaspalle. In avanti Cornacchini può schierare l'artiglieria pesante: Floriano è certo di un posto come ala destra, mentre Simeri e Neglia sembrano partire favoriti su Pozzebon e Bollino, pronti a scaldare i motori per fare il loro ingresso a partita in corso.

Bari (4-3-3): Marfella, Aloisi, Di Cesare, Mattera, D'Ignazio; Hamlili, Bolzoni, Piovanello; Floriano, Simeri, Neglia. All. Cornacchini

QUI MESSINA


Ad attendere il Bari all'esordio ci sarà un'altra delle grandi favorite del girone I di Serie D, quell'ACR Messina sorto sulle ceneri della squadra giallorossa che fu protagonista in Serie A con i vari Di Napoli, Sullo e Giampà. Adesso la compagine peloritana naviga nelle acque incerte e torbide della D ormai da due anni, e per questa stagione si affida a Raffaele in panchina e alla classe e all'esperienza a centrocampo di Genevier, acquisto di punta del mercato. In attacco il pericolo numero uno si chiama Petrilli, la punta centrale dal gran feeling con la rete.

Messina (3-4-3): Ragane; Porcaro, Cossentino, Russo; Biondi, Bossa, Genevier, Barbera; Gambino, Petrilli, Rabbeni. All. Raffaele
  • ssc bari
Altri contenuti a tema
SSC Bari, ufficializzato lo staff tecnico di Federico Giampaolo SSC Bari, ufficializzato lo staff tecnico di Federico Giampaolo Nicola Di Leo sarà il vice allenatore. Vito Di Bari collaboratore tecnico
SSC Bari, esonerato anche Iachini. In panchina va Giampaolo SSC Bari, esonerato anche Iachini. In panchina va Giampaolo Quarto cambio di allenatore. Squadra affidata al tecnico della primavera
Il Bari sbaglia, il Como no. Sul ponte sventola bandiera bianca Il Bari sbaglia, il Como no. Sul ponte sventola bandiera bianca I biancorossi inchiodati all'errore di Puscas. Ora il baratro è una realtà
La Ternana passa a Cremona, pareggio del Cosenza. Bari vicino alla C diretta La Ternana passa a Cremona, pareggio del Cosenza. Bari vicino alla C diretta I biancorossi dopo 33 partite sono quartultimi
Como-Bari 2-1, Iachini: «Condannati dagli episodi. La squadra sta dando tutto» Como-Bari 2-1, Iachini: «Condannati dagli episodi. La squadra sta dando tutto» Il mister nel post gara: «La chiave della partita il goal che abbiamo sbagliato nel primo tempo»
Il Bari ancora ko, al Sinigaglia è 2-1 per il Como Il Bari ancora ko, al Sinigaglia è 2-1 per il Como Reti di Gabrielloni nel primo tempo e di Da Cunha nella ripresa. Inutile goal di Puscas al 90'
Como-Bari, Iachini ne convoca 25 Como-Bari, Iachini ne convoca 25 Tornano a disposizione Matino e Nasti. Diaw c'è, ma è in condizioni precarie
Iachini: «Dobbiamo reagire, non dobbiamo mollare di un centimetro» Iachini: «Dobbiamo reagire, non dobbiamo mollare di un centimetro» Conferenza stampa del tecnico del Bari a 48 ore dalla sfida di Como
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.