Un raccoglitore di pomodori
Un raccoglitore di pomodori
Speciale

Una passata di pomodori bio coltivati su terre confiscate alla mafia

L’iniziativa promossa da Coop Alleanza 3.0 e Legacoop Puglia sarà valida dal 27 novembre al 13 dicembre

Una passata di pomodori biologici coltivati sulle terre confiscate alla mafia si trasforma in uno strumento per sostenere iniziative sociali. Dal prossimo 27 novembre fino al 13 dicembre Coop Alleanza 3.0 destinerà ad iniziative sociali un contributo di 20 centesimi per ogni passata di pomodoro acquistata da soci e clienti nei punti vendita Coop Alleanza 3.0 di Bari Santa Caterina, Bari Japigia, Brindisi, Lecce, Taranto e Foggia.

La cooperativa Altereco di Cerignola (FG) è impegnata da anni nella coltivazione di terreni sottratti alla criminalità organizzata, che coltiva seguendo buone pratiche agricole e perseguendo scopi sociali come l'inserimento nel mondo del lavoro di persone svantaggiate.

L'iniziativa è promossa da Coop Alleanza 3.0 e Legacoop Puglia con il fine di supportare lo sviluppo di cooperazione ed ha ricevuto il patrocinio dell'Assessorato al Welfare del Comune di Bari, del Comune di Brindisi, del Comune di Lecce e del Comune di Taranto.

I contributi raccolti dalle vendite saranno devoluti ad iniziative sociali, così divise per territorio:

Bari: famiglie ospitate dalle Case di Comunità dell'Assessorato al Welfare del Comune di Bari;
Brindisi: rete di solidarietà Brindisi Solidale;
Foggia: APS Daunia in Italy;
Lecce: Protezione Civile;
Taranto: APS Bethel.
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
NO CAP seleziona 50 braccianti extracomunitari da inserire nella filiera bio-etica contro il caporalato NO CAP seleziona 50 braccianti extracomunitari da inserire nella filiera bio-etica contro il caporalato Il raccolto sarà trasformato in conserve di pomodoro bio a marchio “IAMME” distribuite nei supermercati del Gruppo Megamark
Migliaia di cinghiali assediano le campagne: protesta degli agricoltori a Bari Migliaia di cinghiali assediano le campagne: protesta degli agricoltori a Bari Secondo le stime di Coldiretti Puglia, sono 250mila gli animali selvatici in Puglia, 15% in più rispetto al 2020.
Caldo e afa in Puglia, siccità nei campi e animali in stress Caldo e afa in Puglia, siccità nei campi e animali in stress Le mucche a causa delle alte temperature stanno producendo fino al 15% circa di latte in meno rispetto ai periodi normali
Troppo caldo in Puglia, stop al lavoro nei campi dalle 12.30 alle 16 Troppo caldo in Puglia, stop al lavoro nei campi dalle 12.30 alle 16 Il presidente Emiliano ha firmato oggi una ordinanza apposita, dopo le tragiche notizie dei giorni scorsi
Puglia, per valorizzare coltura del carrubo nasce il progetto CE.SI.R.A. - CEratonia SIliqua Puglia, per valorizzare coltura del carrubo nasce il progetto CE.SI.R.A. - CEratonia SIliqua Sono otto i partner del territorio afferente ai comuni di Ostuni, Fasano e Monopoli, coordinati dall’Azienda Agricola Olère
Prezzi troppo bassi per le ciliegie, agricoltori protestano gettandole in strada Prezzi troppo bassi per le ciliegie, agricoltori protestano gettandole in strada Succede a Casamassima, il sindaco Giuseppe Nitti: «Siamo disponibili ad un incontro finalizzato a guardare al futuro»
Crimini contro il comparto agricolo a Bari, troppo poche le denunce Crimini contro il comparto agricolo a Bari, troppo poche le denunce È quanto emerso da un incontro tenutosi ieri in Prefettura
Gelate in Puglia e provincia di Bari, chiesto lo stato di calamità Gelate in Puglia e provincia di Bari, chiesto lo stato di calamità L'iniziativa del consigliere di "CON Emiliano" Giuseppe Tupputi porta anche la firma del capogruppo Gianfranco Lopane
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.