ludo
ludo
Cronaca

Un diploma con lode per Ludovica Cristallo, scomparsa a febbraio a 18 anni

Le motivazioni con cui il Ministero ha concesso il titolo: "Capacità eccezionali, esempio di impegno e determinazione"

Un diploma postumo per Ludovica Cristallo, studentessa di Bari scomparsa lo scorso febbraio a soli 18 anni.

«Capacità eccezionali, esempio di impegno e determinazione». Queste alcune delle motivazioni con le quali il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca scientifica ha concesso il titolo, con la votazione di 100\100 e lode.

Ludovica frequentava la V T-B dell'Istituto "A. Perotti" di Bari ed aveva scelto l'indirizzo di "Accoglienza turistica". Studiava con profitto, tanto da avere la media del dieci. Il diploma è stato consegnato ai genitori ieri mattina, nelle aule del "Perotti", alla presenza del presidente della Regione, Michele Emiliano, del provveditore agli studi, Giuseppina Lotito, della preside del "Perotti", Rosangela Colucci, dei docenti e dei compagni di classe di Ludovica.

«Quando eravamo impegnati nella correzione dei compiti – hanno detto i professori durante la cerimonia – e volevamo riposarci, correggevamo quello di Ludo. Non c'era nulla da eccepire. Era una ragazza dolce, solare, educata, ordinata, sempre disponibile. E aveva occhi grandi e bellissimi, specchio della sua anima. Abbiamo impegnato tutte le nostre energie perchè potesse ottenere il diploma al quale teneva tanto. Abbiamo trovato, nel percorso burocratico che ci ha condotto ad oggi, la piena collaborazione del Consiglio di Istituto, del Provveditorato e del Ministero»

Una copia del diploma, la cui concessione alla memoria ha il carattere dell'eccezionalità, sarà affisso nell'aula che Ludovica frequentava. Nei prossimi mesi, sarà istituita una borsa di studio alla sua memoria che sarà concessa allo studente più meritevole del "Perotti", indirizzo turistico.
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Esami di Stato, classi "pollaio" e graduatorie docenti, cosa succederà a scuola? Esami di Stato, classi "pollaio" e graduatorie docenti, cosa succederà a scuola? L'emergenza Coronavirus sta cambiando molte delle prospettive del Ministero dell'Istruzione rispetto alle diverse date di rientro ipotizzato
Coronavirus, Conte: «Pronti 400 miliardi per le imprese in Italia» Coronavirus, Conte: «Pronti 400 miliardi per le imprese in Italia» Azzolina: «Esami di stato si faranno, non si può in nessun modo parlare di sei politico»
Supporto per la didattica a distanza, a Bari arrivano 517mila euro Supporto per la didattica a distanza, a Bari arrivano 517mila euro I fondi stanziati dal Governo serviranno per aiutare le famiglie prive di strumenti digitali e per la formazione del personale
Teledidattica senza strumenti informatici? A Bari tablet donati al Comune dalle aziende Teledidattica senza strumenti informatici? A Bari tablet donati al Comune dalle aziende Secondo un monitoraggio ad hoc effettuato in questi giorni, il fabbisogno stimato si aggira intorno ai 3500 dispositivi tra elementari, medie e licei
La didattica ai tempi del Coronavirus, online l'indagine conoscitiva Irase Puglia La didattica ai tempi del Coronavirus, online l'indagine conoscitiva Irase Puglia I genitori degli studenti potranno compilare il questionario entro il 5 aprile
Coronavirus, presto le lezioni online per le scuole di Bari Coronavirus, presto le lezioni online per le scuole di Bari La possibilità arriva dall'accordo di Microsoft e Politecnico con il Comune
Italia "zona rossa", scuole chiuse fino al 3 aprile anche a Bari Italia "zona rossa", scuole chiuse fino al 3 aprile anche a Bari Il ministro Azzolina: «Andremo avanti affrontando insieme questa emergenza»
Scuole chiuse e niente sostegno, il ministro Azzolina punta all'assistenza a casa Scuole chiuse e niente sostegno, il ministro Azzolina punta all'assistenza a casa I tutor potranno essere chiamati per assistere a domicilio le famiglie che hanno figli con disabilità durante le attività didattiche a distanza
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.