san nicola dei baresi
san nicola dei baresi
Vita di città

Un anno fa lo spettacolo del videomapping, oggi il grande vuoto. Bari orfana del "suo" San Nicola

Le celebrazioni dedicate al patrono in tono minore per l'emergenza Covid. Sarà un Natale freddo per la nostra città

Un anno fa Bari celebrava il più sontuoso dei San Nicola "dei baresi", con lo straordinario spettacolo del videomapping sulla facciata della basilica per ricostruire la vita e i miracoli del santo patrono. Un anno dopo, il 6 dicembre fa rima con un grande vuoto e un'altrettanto grande tristezza. Il Covid-19 ha reso Bari orfana di una delle sue tradizioni più care, quel momento di incontro fra religiosità e tradizione pagana con cui di solito il capoluogo dà inizio alle festività natalizie.

Quest'anno è tutto diverso, tutto in tono minore, come in tono minore sarà il Natale nel mondo. Bari si deve "accontentare" della messa delle 5 a porte chiuse, trasmessa sui social con la freddezza dello streaming che toglie tutto il fascino di quello straordinario assembramento che era fino a un anno fa.Ad accompagnare il San Nicola dei baresi 2019, chi c'era lo ricorderà, anche una lieve pioggerellina in una mattinata fresca, ambientazione perfetta per il solito viavai di pellegrini baresi e di visitatori forestieri. Poi i "saturnalia" della fiaccolata nicolaiana, la mezza maratona con start da tre diversi punti della città e arrivo nel piazzale della basilica, e la tradizione tutta barese della cioccolata calda nelle strade della città vecchia.

Quel 6 dicembre fu anche il giorno della riapertura del teatro Piccinni dopo 9 lunghi anni, due anni prima nel giorno di San Nicola riaprì i battenti il Margherita. Straordinari pezzi di normalità che - ahinoi - abbiamo da marzo scorso imparato a non dare mai per scontati.

Il San Nicola dei baresi 2020, invece, si rispecchia in un "sovrumano silenzio" che nulla ha a che fare con l'ermo colle di Leopardi, ma con una pandemia atroce e drammatica a cui anche le tradizioni più profonde devono inchinarsi per salvaguardare la salute pubblica.

Anche quest'anno si accenderà oggi il grande albero di Natale in piazza del Ferrarese, altra fondamentale tappa di avvicinamento di Bari al Natale. Una piccola luce, nel giorno in cui la Puglia diventa ufficialmente zona gialla, nonostante dei numeri ancora spaventosi.

Per chi ci crede, può valer la pena rivolgere a Nicola una preghiera, affinché i sacrifici a cui tutti noi siamo chiamati vengano ripagati quanto prima, per un ritorno alla normalità e a quei momenti di sana follia che sono l'anima delle nostre tradizioni.
  • Bari vecchia
  • basilica di san nicola
  • San Nicola
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
La Puglia paga ancora un dazio pesantissimo al Covid: 18 decessi nelle ultime ore La Puglia paga ancora un dazio pesantissimo al Covid: 18 decessi nelle ultime ore 781 i pazienti positivi ricoverati, 67 dei quali in terapia intensiva
Covid in Puglia, quasi 800 i positivi ricoverati Covid in Puglia, quasi 800 i positivi ricoverati Registrati 3471 nuovi casi nelle ultime ore
Oltre 400 mila i negativizzati in Puglia dall'inizio della pandemia Oltre 400 mila i negativizzati in Puglia dall'inizio della pandemia Cala il numero dei ricoverati ma si registrano altri dieci decessi nelle ultime ore
Covid, 69 posti letto occupati nelle terapie intensive degli ospedali pugliesi Covid, 69 posti letto occupati nelle terapie intensive degli ospedali pugliesi Incidenza di tamponi positivi superiore al 18%
Covid in Puglia, 12 decessi nelle ultime ore Covid in Puglia, 12 decessi nelle ultime ore 67 pazienti in terapia intensiva, quasi 800 in tutto i ricoverati
Quasi 24mila negativizzati nelle ultime ore, scende il numero degli attualmente positivi in Puglia Quasi 24mila negativizzati nelle ultime ore, scende il numero degli attualmente positivi in Puglia Crescono i ricoveri
Coronavirus a Bari, i positivi superano quota 10mila Coronavirus a Bari, i positivi superano quota 10mila Sono 12.868 le persone in isolamento alla data del 17 gennaio, ultimo aggiornamento pervenuto
69 pazienti positivi in terapia intensiva, indice di occupazione al 14% in Puglia 69 pazienti positivi in terapia intensiva, indice di occupazione al 14% in Puglia Sale anche il numero dei ricoverati in area non critica
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.