Il sequestro
Il sequestro
Cronaca

Tre milioni e mezzo "nascosti" in paradisi fiscali, sequestro dei beni per un imprenditore di Bari

L’uomo è risultato essere titolare di società di diritto estero, utilizzate per mantenere le disponibilità di risorse finanziarie fuori dal territorio nazionale,

Elezioni Regionali 2020
I finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Bari hanno sottoposto a sequestro preventivo, finalizzato alla confisca anche per equivalente, le disponibilità finanziarie di un imprenditore barese, operante nel settore delle agenzie di viaggio e dei corsi di lingua straniera, indagato per dichiarazione infedele, il quale nel tempo, al fine di evadere le imposte, ha costituito strutture societarie in paradisi fiscali.

Il decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP del Tribunale di Bari – su richiesta della Procura della Repubblica di Bari - è stato eseguito dai finanzieri del I Gruppo Tutela Entrate, articolazione interna al nucleo di polizia economico-finanziaria di Bari, specializzata nel contrasto agli illeciti in materia di evasione fiscale.

Complessivamente, è stato accertato che l'imprenditore, negli anni 2013 e 2014, ha detenuto in Stati esteri a fiscalità privilegiata, senza dichiararli in Italia, investimenti e/o attività finanziarie per un importo complessivo di 3.595.153,73 euro, a fronte dei quali avrebbe dovuto corrispondere all'Erario un'imposta (IRPEF) di 1.545.916,10 euro.

L'indagato è risultato essere l'effettivo titolare di alcune società di diritto estero, utilizzate per mantenere le disponibilità di risorse finanziarie fuori dal territorio nazionale, in particolare negli Stati Uniti d'America, a San Marino, in Svizzera, in Libano e negli Emirati Arabi Uniti.

Gli esiti dell'attività d'indagine costituiscono un'ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Procura della Repubblica di Bari, in stretta sinergia con il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari, per la repressione del grave fenomeno dell'evasione fiscale, a tutela dei cittadini e degli imprenditori rispettosi delle regole, al fine di assicurare l'equità sociale quale condizione fondamentale del benessere della collettività.
  • Sequestro
  • evasione fiscale
Altri contenuti a tema
Evasione dell'Iva, sequestrati beni per 500mila auro ad azienda di Grumo Appula Evasione dell'Iva, sequestrati beni per 500mila auro ad azienda di Grumo Appula L'indagine è stata condotta dalla guardia di finanza di Altamura. Sotto la lente d'ingrandimento il responsabile legale della società
Bari, impero dovuto alle attività illecite, sequestro di beni per un 39enne Bari, impero dovuto alle attività illecite, sequestro di beni per un 39enne Sottoposti a confisca definitiva 12 fabbricati, 5 terreni, 1 compendio aziendale, 2 quote sociali di una s.r.l. e le disponibilità finanziarie per un totale di 15 milioni
Pesce privo di tracciabilità e lavorato senza autorizzazione, sequestro e multa a Bari Pesce privo di tracciabilità e lavorato senza autorizzazione, sequestro e multa a Bari La sanzione al titolare è stata pari a 11 mila e 500 euro, il prodotto ittico è stato sequestrato e donato ad un ente caritatevole
Lido abusivo con tutti i comfort a Capitolo, scatta la denuncia Lido abusivo con tutti i comfort a Capitolo, scatta la denuncia La guardia costiera ha trovato l'area occupata con servizio wi-fi, “large mattres”, teli mare e persino un tasto per il “service restaurant"
Nascondevano la droga in un'edicola abbandonata, nei guai due giovani a Bari Nascondevano la droga in un'edicola abbandonata, nei guai due giovani a Bari Uno è finito agli arresti domiciliari, il complice è stato denunciato a piede libero. Sequestrata marijuana, cocaina, un bilancino di precisione e soldi
Indebite compensazioni d'imposta, sequestro di 3,7 milioni di euro alla TRA.DE.CO srl Indebite compensazioni d'imposta, sequestro di 3,7 milioni di euro alla TRA.DE.CO srl Dalle indagini emerge che avrebbero fittiziamente adempiuto al pagamento dei contributi INPS ed INAIL mediante l’utilizzo di crediti non dovuti
Rubano file di riviste, giornali e libri, scatta il sequestro della guardia di finanza di Bari Rubano file di riviste, giornali e libri, scatta il sequestro della guardia di finanza di Bari L'accusa è di riciclaggio, ricettazione, accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico, furto e violazione della legge sul diritto d’autore
Mascherine rincarate del 1.535%, maxi multa ad un ingrosso in provincia di Bari Mascherine rincarate del 1.535%, maxi multa ad un ingrosso in provincia di Bari Accertata la speculazione nel momento di emergenza da Coronavirus, scoperta anche una truffa su una vendita online
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.