giulio cesare
giulio cesare
Scuola e Lavoro

Transizione di genere, l'istituto Giulio Cesare di Bari dice sì alla carriera alias

Studenti e studentesse che hanno iniziato il percorso potranno scegliere i nomi da utilizzare sui documenti scolastici

L'istituto Giulio Cesare di Bari ha approvata la carriera alias, grazie alla quale in tanti e tante potranno vivere con maggiore serenità i percorsi scolastici. Lo rende noto con un comunicato il sindacato studentesco Unione degli studenti Bari.

Si tratta della seconda scuola barese ad approvare un tale provvedimento, dopo il liceo Arcangelo Scacchi: «Il Giulio Cesare - si legge nella nota - è la seconda scuola di Bari e della Puglia ad adottare questo importante strumento di tutela che dà la possibilità a coloro che stanno affrontando un percorso di transizione di eliminare il nome anagrafico e inserire il nome scelto nei documenti ufficiali della scuola, inoltre lo studente assegnatario avrà diritto ad utilizzare i servizi igienici e gli spogliatoi corrispondenti al genere elettivo. La carriera alias potrà essere richiesta da studenti maggiorenni e dalle famiglie degli studenti minorenni, inviando un e-mail all'indirizzo di posta istituzionale della scuola».

«Quella di oggi è una vittoria di tutti gli studenti e le studentesse della nostra scuola, ancora una volta il sindacato studentesco dimostra di essere strumento di miglioramento reale delle condizioni di tutti e tutte. La carriera alias é stata approvata all'unanimità dai membri del consiglio d'istituto ed é stata preceduta da numerosi momenti di formazione e approfondimento sulle tematiche di genere svolti durante quest'anno scolastico», dichiara Massimiliano Giove, rappresentante d'istituto e membro dell'Unione degli studenti Bari.

«In questi mesi abbiamo attivato percorsi diffusi all'interno delle scuole della Regione per contrastare i numerosi fenomeni di violenza e discriminazione tra le mure scolastiche. Crediamo sia necessario intensificare l'interlocuzione con l'Ufficio scolastico regionale sul tema dell'inclusività per mettere in campo tutti gli strumenti necessari. Urge ormai da tempo una risposta chiara dalle istituzioni sul tema dei diritti LGBT+, ci auguriamo pertanto che il Consiglio Regionale acceleri il processo verso l'approvazione della legge regionale contro l'omobilesbotransfobia», dichiara Stefano Mariano, coordinatore dell'Unione degli studenti Puglia.

«Dopo l'approvazione ottenuta l'anno scorso al liceo Scacchi possiamo finalmente dire che anche la nostra scuola ha un regolamento nato dai bisogni e dalle istanze manifestate dagli studenti e dalle studentesse. Siamo consci del fatto che la carriera alias non sia un punto di arrivo, è necessario portare avanti percorsi di educazione sessuale e all'affettività e ripartire dal ruolo della conoscenza e dei saperi per costruire delle scuole realmente inclusive e a misura di studente», conclude Désirée Traversa, studentessa della scuola e membro dell'Unione degli studenti Bari.
  • Scuola
  • Comunità LGBTQI
Altri contenuti a tema
Scuola, a Bari manca il personale Ata. Sit-in di protesta in piazza Prefettura Scuola, a Bari manca il personale Ata. Sit-in di protesta in piazza Prefettura Ad oggi non ci sono 714 unità. La manifestazione il prossimo 30 settembre
Caro libri, 150 euro di rimborso per i lavoratori di aziende dell'Ente Bilaterale del Terziario di Bari e della Bat Caro libri, 150 euro di rimborso per i lavoratori di aziende dell'Ente Bilaterale del Terziario di Bari e della Bat Ecco le modalità di accesso, chi può fare domanda e tutte le scadenze
Sistema scuola a pezzi, quando superare un concorso non vale neanche un posto precario Sistema scuola a pezzi, quando superare un concorso non vale neanche un posto precario Domani inizia il nuovo anno scolastico, con il solito caos supplenze e l’incertezza totale di migliaia di docenti
Carriera alias, la Massari prima scuola media di Bari ad approvarla per studente trans Carriera alias, la Massari prima scuola media di Bari ad approvarla per studente trans La dirigente ha accolto la richiesta dei genitori di Nicola, con i certificati che l’iter di affermazione di genere impone
Avvio anno scolastico, a Bari quasi 4mila supplenti per coprire cattedre vuote Avvio anno scolastico, a Bari quasi 4mila supplenti per coprire cattedre vuote Verga (Uil Scuola Puglia): "Politica miope che considera la scuola come fanalino di coda di questo Paese”
Scuola, in arrivo nuova stangata per le famiglie: corredo costa il 7% in più Scuola, in arrivo nuova stangata per le famiglie: corredo costa il 7% in più Per l’occorrente (libri esclusi) si arriva a spendere fino a 588 euro. Caro di energia e materie prime fa impennare prezzi
Scuola, in provincia di Bari sono 17 gli istituti senza preside Scuola, in provincia di Bari sono 17 gli istituti senza preside All'appello in tutta la Puglia mancano 56 dirigenti. La Uil: «L'eredità del governo Draghi»
Daspo urbano per la violenza omofoba a parco Rossani, Mixed: «Misura inefficace» Daspo urbano per la violenza omofoba a parco Rossani, Mixed: «Misura inefficace» L'associazione Lgbt: «Provvedimento che è tutto il contrario di quello che dovrebbe essere. Serve strategia rieducativa»
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.